L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Star Trek: Discovery – La sala del teletrasporto nella nuova foto

Star Trek: Discovery – La sala del teletrasporto nella nuova foto

Di Lorenzo Pedrazzi

GUARDA ANCHE: Il trailer di Star Trek: Discovery

Il teletrasporto è uno degli elementi più caratteristici di Star Trek, ed Entertainment Weekly ha pubblicato una foto che ritrae proprio la sala del teletrasporto a bordo della U.S.S. Shenzhou, astronave che, insieme alla Discovery, sarà al centro della nuova serie.

I fan potranno notare un dettaglio interessante: Michael Burham (Sonequa Martin-Green) e il Capitano Philippa Georgiou (Michelle Yeoh) indossano un corpetto corazzato sopra l’uniforme, con i classici phaser dentro la fondina. L’armatura è una novità per la serie, poiché gli ufficiali e i membri dell’equipaggio sono sempre andati in missione – anche su pianeti misteriosi e potenzialmente letali – senza questo tipo di protezione. Forse non basterà a proteggere dai raggi laser, ma sarà utile contro altre armi o altri pericoli.

In basso a sinistra, di spalle, c’è invece il Tenente Saru (Doug Jones), appartenente a una nuova specie aliena, che giocherà un ruolo importante nello show. La sala del teletrasporto della Discovery sarà molto diversa, ma non è stata ancora svelata. Potrete vedere lo scatto qui di seguito:

STAR TREK: DISCOVERY

Netflix ha annunciato che i primi due episodi di Star Trek: Discovery saranno disponibili dal prossimo 25 settembre, e continueranno a uscire a cadenza settimanale (ogni lunedì) fino a novembre; la seconda parte della stagione, invece, debutterà nel gennaio del 2018. Ecco la sinossi ufficiale:

Ambientato circa dieci anni prima degli eventi della serie originale, Star Trek: Discovery si sviluppa in un’epoca sconosciuta agli spettatori che ha plasmato il destino della Federazione. Il primo ufficiale Michael Burnham (Sonequa Martin-Green) entra in contatto con nuove astronavi, altri mondi e avversari malvagi, mentre la minaccia della guerra incombe. Star Trek: Discovery debutterà su Netflix questo autunno.

LEGGI ANCHE:

La prima foto di Jason Isaacs in Star Trek: Discovery

La prima foto ufficiale di Star Trek: Discovery

Jason Isaacs sarà il Capitano di Star Trek: Discovery

Shazad Latif e altri attori nel cast di Star Trek: Discovery

Il primo teaser di Star Trek: Discovery annuncia l’inizio delle riprese

Sonequa Martin-Green sarà la protagonista di Star Trek: Discovery

Bryan Fuller spiega per quale motivo ha lasciato Star Trek: Discovery

Michelle Yeoh, Doug Jones e Anthony Rapp nel cast di Star Trek: Discovery

I protagonisti della serie saranno Jason Isaacs nel ruolo del Capitano Lorca e Sonequa Martin-Green in quello di Michael Burham; dell’equipaggio della Discovery faranno parte anche Doug Jones (l’ufficiale scientifico Tenente Saru) e Anthony Rapp (l’astromicologo Tenente Stamets), mentre Michelle Yeoh sarà il Capitano Georgiou della Starship Shenzhou; James Frain sarà Sarek, il padre di Spock. Terry Serpico sarà l’Ammiraglio Anderson, un alto ufficiale della Flotta Spaziale; Maulik Pancholy interpreterà il Dr. Nambue, Capo Ufficiale Medico della Starship Shenzhou; Sam Vartholomeos sarà Ensign Connor, Ufficiale Junior che, appena uscito dall’Accademia, viene assegnato alla Starship Shenzhou; Shazad Latif interpreterà il Tenente Tyler, un ufficiale della Flotta Stellare nella Federazione; Rekha Sharma presterà il volto al Comandante Landry, ufficiale della sicurezza sulla Starship Discovery; Kenneth Mitchell sarà Kol, Ufficiale Comandante dell’Impero Klingon; Clare McConnell interpreterà Dennas, una leader nell’Impero Klingon; Damon Runyan presterà il volto a Ujilli, altro leader dell’Impero Klingon. Il cast comprende inoltre Mary Chieffo e Chris Obi nella parte di altri due Klingon.

Bryan Fuller (Dead Like Me, Pushing Daisies, Hannibal) ha creato questa nuova versione della serie, per poi lasciare il ruolo di showrunner in favore di Aaron Harberts e Gretchen Berg. CBS Television Studios si occupa della produzione con la supervisione di Alex Kurtzman, Heather Kadin, strong>Rod Roddenberry e Trevor Roth; i veterani Nicholas Meyer (Star Trek: L’ira di Khan) e Kirsten Beyer figurano invece tra gli sceneggiatori.

Fonte: ComicBook.com

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

Inoltre, non perdete la sezione di ScreenWeek dedicata alle serie tv, dove potrete trovare informazioni e dettagli sui vostri show preferiti.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Corto Circuito: La seconda stagione su Disney+ dal 4 agosto 2 Agosto 2021 - 22:00

Scopriamo i cinque nuovo cortometraggi dei Walt Disney Animation Studios che compongono la seconda stagione di Corto Circuito

Nella giungla di Park Avenue diventerà una serie TV 2 Agosto 2021 - 21:00

Il libro di Wednesday Martin sarà adattato da Yahlin Chang, produttrice esecutiva e sceneggiatrice di The Handmaid's Tale

Neon Genesis Evangelion: Per la prima volta la serie e i 2 film in Blu-Ray, in edizione limitata 2 Agosto 2021 - 20:30

La serie animata Neon Genesis Evangelion e i film Death(True)² e The End of Evangelion per la prima volta in un edizione Blu-Ray. Aperti i pre-ordini

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.