L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Spider-Man: Homecoming – Feige e Pascal parlano della “rivelazione” su Michelle

Spider-Man: Homecoming – Feige e Pascal parlano della “rivelazione” su Michelle

Di Lorenzo Pedrazzi

LEGGI ANCHE: La recensione di Spider-Man: Homecoming

Per mesi, i fan si sono scervellati circa la vera identità di Zendaya Coleman in Spider-Man: Homecoming, dato che il suo personaggio – una compagna di scuola di Peter chiamata Michelle – è privo di legami con i fumetti Marvel, nonostante il film sia ricco di nomi tratti dagli albi originali. Ebbene, chi ha visto il film è probabilmente rimasto spiazzato dalla “rivelazione” finale su Michelle, ma è meglio proseguire dopo il salto perché si tratta di spoiler

ATTENZIONE: spoiler sul personaggio di Michelle!

Al termine del film, Michelle dice ai suoi nuovi amici che possono chiamarla M.J., acronimo ben noto ai lettori dei fumetti: è lo stesso con cui viene chiamata familiarmente Mary Jane Watson, grande amore – nonché moglie – di Peter Parker. Il personaggio di Zendaya è quindi una nuova versione di Mary Jane? Non proprio. Kevin Feige, parlando con IGN, ha dichiarato quanto segue:

Non l’abbiamo mai considerata una grande rivelazione, ma più come un omaggio divertente alle sue avventure passate e al suo amore passato. Non è Mary Jane Watson. Non è mai stata Mary Jane Watson. È sempre stata questo nuovo personaggio del liceo, Michelle, e sappiamo che c’è una “M” in Michelle e una “M” in Mary. [Ride] Quindi, dato che siamo così intelligenti, abbiamo pensato: “Non sarebbe bello se le sue iniziali fossero MJ?” Poi credo sia trapelato che [Zendaya] avrebbe interpretato MJ, e per lei è diventato un gran mal di testa da gestire. Non ha mai voluto essere una cosa tipo “Oh mio Dio, è una grande rivelazione!” Ci sono grandi rivelazioni nel film. Questa non rientra fra di esse.

Amy Pascal di Sony Pictures gli ha fatto eco:

Non diventerà Mary Jane Watson.

Infine, Feige ha aggiunto:

Non è Mary-Jane Watson. Uscirà con Peter? Si innamoreranno? Sembra intrigata da lui. C’è una bell’alchimia. Chissà cosa succederà nei prossimi film?

È quindi chiaro – se ci fosse ancora bisogno di ribadirlo – che Michelle e Mary Jane non sono lo stesso personaggio, e l’acronimo M.J. è soltanto un omaggio; d’altra parte, la caratterizzazione di Michelle è estremamente diversa da quella di Mary Jane, ed è anche lontana dagli stereotipi del love interest che siamo abituati a vedere nelle commedie adolescenziali: nel futuro sequel, programmato per luglio 2019, assisteremo quindi all’evoluzione del rapporto tra lei e Peter.

zendaya-spider-man

LEGGI ANCHE:

Il nuovo poster di Spider-Man: Homecoming cita Amazing Fantasy 15

La vignetta di Simple & Madama per Spider-Man: Homecoming

Il poster realizzato da Simone Di Meo per Spider-Man: Homecoming

La vignetta di Don Alemanno su Spider-Man: Homecoming

Svelato il ruolo di Jennifer Connelly in Spider-Man: Homecoming

Il notro speciale sulla Damage Control, che fa il suo debutto in Spider-Man: Homecoming

Come sappiamo, i Marvel Studios e la Sony Pictures hanno scelto Tom Holland per interpretare il nuovo Spider-Man, mentre Jon Watts (Clown, Cop Car) è il regista di Spider-Man: Homecoming. Tempo fa vi abbiamo raccontato come si è giunti a queste decisioni. Il ruolo di zia May è stato assegnato a Marisa Tomei, mentre Zendaya Coleman interpreta Michelle. Nel cast anche Laura Harrier (Liz Allan), Jacob Batalon (Ned Leeds), Tony Revolori (Flash Thompson), Robert Downey Jr. (Tony Stark), Michael Keaton (l’Avvoltoio), Michael Barbieri (un amico di Peter), Kenneth Choi (il preside della scuola), Donald Glover, Logan Marshall-Green (Montana), Michael Chernus (il Riparatore), Martin Starr, Isabella Amara, Jorge Lendebork Jr., JJ Totah, Hannibal Buress, Abraham Attah, Michael Mando, Bokeem Woodbine (Shocker), Garcelle Beauvais, Tyne Daly, Angourie Rice, Martha Kelly, Jon Favreau (Happy Hogan) e Jennifer Connelly (la voce di Karen, I.A. integrata nel costume di Peter). Jonathan M. Goldstein e John Francis Daley (Piovono polpette 2, Horrible Bosses, Come ti rovino le vacanze) sono gli sceneggiatori.

spider-man-homecoming-copertina

Fonte: ComicBook.com

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

CLICCATE SULLA SCHEDA SOTTOSTANTE E SUL PULSANTE “SEGUI” PER RIMANERE AGGIORNATI SU SPIDER-MAN: HOMECOMING!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Rai Cinema sbarca nel “Metaverso” con Diabolik 24 Maggio 2022 - 22:30

Rai Cinema sbarca nel Metaverso insieme a Diabolik, proseguendo nella direzione di ricerca e sperimentazione iniziata nel 2019 con il lancio di una App VR tutta italiana.

Garfield: anche Samuel L. Jackson nel cast vocale con Chris Pratt 24 Maggio 2022 - 21:00

L'attore darà voce a un personaggio originale nel film d'animazione incentrato sul gatto creato da Jim Davis

Aquaman 2: il presidente di DC Films nega le accuse di Amber Heard 24 Maggio 2022 - 20:15

Walter Hamada ha ribadito di aver considerato l'esclusione di Amber Heard solo per un problema di alchimia con Jason Momoa

Cip e Ciop Agenti Speciali: i 30 cameo ed easter egg più fuori di testa 24 Maggio 2022 - 16:01

Un film d'animazione Disney in cui c'è DI TUTTO? Pronto!

Thor: Love and Thunder, il nuovo trailer spiegato a mia nonna 24 Maggio 2022 - 8:04

Gorr il Macellatore di Dei

Love, Death & Robots, stagione 3: la recensione (senza spoiler) 21 Maggio 2022 - 9:28

Un terzo giro decisamente più riuscito del secondo: robot, ancora una volta, pochi, morte tanta, amore quel che basta.