L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Game of Thrones: Recensione dell’episodio 7×02, “Stormborn”

Game of Thrones: Recensione dell’episodio 7×02, “Stormborn”

Di Andrea Suatoni

LEGGI ANCHE: IL PROMO DELL PROSSIMO EPISODIO, THE QUEEN’S JUSTICE!

ATTENZIONE: L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER!

Il secondo episodio della settima stagione di Game of Thrones, visibile in Italia questa sera sugli schermi di Sky, è completamente entrato nel vivo degli eventi: dopo una classica puntata di preparazione agli eventi futuri, siamo ora al centro dell’azione, ed i colpi di scena si fanno sempre più serrati ed incalzanti.

STORMBORN

A Roccia del drago, Daenerys ha un duro scontro con Varys, ex mandante di Jorah che, nelle precedenti stagioni, aveva ricevuto il compito di spiarla ed ucciderla. Il Ragno Tessitore si guadagna la fiducia di Daenerys mostrandole il suo attaccamento al popolo: Varys è infatti sempre stato fedele al Regno più che ai regnanti, e vede nella Madre dei Draghi un’ottima regina. A corte è arrivata anche Melisandre: la sacerdotessa (parlando in valyriano con Daenerys), ormai spostata la sua attenzione alla battaglia contro gli Estranei, intima a Daenerys di incontrare al più presto Jon Snow.

A Grande Inverno arriva quindi un corvo che invita, per bocca di Tyrion, il Re del Nord ad incontrare la (futura) regina, che Sansa vede subito come una trappola: spinto anche da un altro messaggio arrivato da Sam che svela la presenza a Roccia del Drago di un deposito di vetro di drago, Jon decide di partire, e di lasciare il nord nelle mani della sorella.

Ad Approdo del Re, Cersei fa leva su razzismo e fini doti diplomatiche per rivoltare contro Olenna Tyrell i lord dell’Altopiano; il padre di Sam, Randyll Tarly, si rivela però un osso duro da convincere. Basterà la promessa del potere a vincere il suo vincolo di fedeltà verso i Tyrell?
Nei sotterranei, Qyburn mostra inoltre alla regina madre la sua arma contro i draghi di Daenerys, che in effetti sembrerebbe essere efficace: ogni volta che Cersei sembra essere messa con le spalle al muro, riesce a tirare fuori un nuovo asso nella manica (ed il finale dell’episodio rinforza ancor più la sua posizione).

Durante il suo viaggio verso Approdo del Re, Arya incontra il vecchio amico Frittella: il ragazzo la informa che i Bolton sono caduti nella Battaglia dei Bastardi, e che ora è suo fratello Jon a regnare sul nord. Dopo un primo momento di esitazione, la ragazza decide quindi di tornare sui suoi passi e recarsi a Grande Inverno per riabbracciare la sua famiglia. Durante il viaggio, un’altra vecchia amica farà la sua apparizione: si tratta di Nymeria, il metalupo che Arya accudiva da bambina e nella quale si riflette mormorando “Non sei più tu”.

MV5BNjUxMWMzYzQtN2ZjYi00YzNlLTllY2ItMTFjNjdmM2MxOWQwXkEyXkFqcGdeQXVyMjk3NTUyOTc@_opt

Nella cittadella, Sam decide di contravvenire ai suoi doveri tentando un’azione disperata per salvare dal Morbo Grigio Jorah Mormont: la procedura sarà dolorosissima, ma potrebbe dare buoni frutti.

In un consiglio di guerra a Roccia del Drago Daenerys incontra tutti i suoi alleati: Theon e Yara Greyjoy, Ellaria Sand ed Olenna Tyrell ascoltano il piano di Tyrion, che prevede l’assedio delle forze di Alto Giardino e Dorne ad Approdo del Re e la conquista di Castel Granito da parte degli Immacolati e dei Dothraki. Sulla via verso Dorne, le navi Greyjoy vengono però attaccate da Euron: le sue forze rovesciano quelle dei nipoti in un lampo (nella battaglia perdono la vita Nymeria e Obara), e mentre Ellaria, Nymeria e Yara vengono catturate, Theon non tradendo la propria natura fugge abbandonando la sorella.

MV5BNjhkMDljYjUtMjcyOC00MjI3LThlZjktY2U2YjhjYmY5ZDkxXkEyXkFqcGdeQXVyNjUwNzk3NDc@_opt

TEMPESTA IN ARRIVO

Come preannuncia il titolo dell’episodio, una violenta tempesta si sta per abbattere su Westeros. Stormborn però riflette anche il tumulto interno di Daenerys: la Madre dei Draghi non sembra ancora aver deciso una vera linea da seguire, perché se è vero come suggerito da un Tyrion Lannister sempre più simile a suo padre (in quanto a doti strategiche) che regnare sulle ceneri è inutile, è anche vero da pulpito opposto (Olenna, Yara ed Ellaria) che il rispetto di un re viene guadagnato sul campo di battaglia, più con il timore che con l’amore. La stessa Olenna ricorda a Daenerys di agire come un drago. Quale sarà la scelta finale di Daenerys?

Il prossimo episodio vedrà inoltre il suo attesissimo incontro con Jon Snow (suo nipote all’insaputa di tutti): ghiaccio e fuoco si alleeranno finalmente? Gli scopi dei due sono in realtà molto diversi, ed è difficile credere che l’una o l’altro decidano di posticipare la propria battaglia.

LA RIUNIONE DEGLI STARK

Tutto è pronto per veder riuniti finalmente Jon, Sansa, Arya e Bran: difficilmente ciò avverrà nella prossima puntata, ma Bran si trova ormai al di sotto della Barriera (possibile che Tollett non abbia ancora inviato un corvo a Grande inverno?), mentre Arya è diretta a nord. La tanto attesa riunione porterà con tutta probabilità ad una serie di totali ribaltamenti di scena: Bran conosce i veri natali di Jon, ed è anche il diretto depositario del potere a Grande Inverno (un potere che Sansa ha appena conquistato…), mentre Arya sarà costretta a rinunciare alla sua vendetta se vuole pensare ad una vita con la sua famiglia.

MV5BZjMzNGRhODctN2UyYi00OWI3LWExMWMtYTI1ODg1MzMxZDVjXkEyXkFqcGdeQXVyNzcxMDczODA@_opt

PUNTI DEBOLI

A fronte di un episodio confezionato in modo perfetto, a partire dallo splendido dialogo iniziale fra Varys e Daenerys fino alla spettacolare battaglia navale, alcuni snodi della puntata scivolano nel poco credibile o nel fanservice puro e semplice. Tenendo da parte l’appena nominata mancata comunicazione dei Guardiani della Notte a Jon dell’arrivo di Bran (che ci fa temere il peggio nel caso non si trattasse di un buco di sceneggiatura), il primo elemento che ci fa storcere il naso è il discorso con il quale Jon Snow informa il consiglio della sua imminente partenza: di sicuro impatto – soprattutto nel finale per i fan di Sansa Stark – ma in aperto contrasto con il patto di fiducia che i due fratelli avevano stresso solo un episodio fa: Jon Snow ancora una volta decide in solitaria, informando Sansa solamente all’ultimo momento e di fronte agli altri nobili.

Altro momento poco credibile è quello dell’attacco di Euron a Yara e Theon: è ora chiaro come il dono del re delle Isole di Ferro fosse Ellaria, l’assassina di Myrcella. Ma come ha fatto a trovare la flotta dei nipoti? A sapere dove cercarla? A sapere che Ellaria fosse su quelle navi, se il viaggio era stato deciso solamente poco prima in virtù del piano di Tyrion? E soprattutto, il potere di intelligence di Varys è stato ormai totalmente cancellato? Per sanare questo pesante buco di trama, potremmo pensare che il Ragno Tessitore si nasconda dietro le azioni di Euron: in questo caso il suo dialogo con Daenerys acquisirebbe una rilevanza maggiore di quella che avevamo pensato. Forse un po’ troppo geniale a livello di scrittura? Non resta che attendere per scoprirlo.

Infine, la scena densa di fanservice fra Missandei e Verme Grigio (cui aggiungiamo in realtà anche il flirt fra Ellaria e Yara): sostanzialmente inutile ai fini della trama, ma anch’essa di sicuro impatto (e, lo ammettiamo, magistralmente scritta): i fan maschili della serie non vedevano l’ora di ammirare la perfezione del corpo di Nathalie Emmanuel, e sono stati finalmente accontentati. Per chi sperava di conoscere invece la vera entità della menomazione di Verme Grigio… Rimandiamo ai prossimi episodi.

Game of Thrones Season 7 Episode 2

LEGGI ANCHE: L’OTTAVA STAGIONE DI GAME OF THRONES NEL 2019?

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema. È inoltre disponibile la nostra nuova App per Mobile.

Inoltre, non perdete la nuova sezione di ScreenWeek dedicata alle serie tv, dove potrete trovare informazioni e dettagli sui vostri show preferiti.

ScreenWeek sta seguendo l'edizione 2019 del Toronto International Film Festival. Segui QUESTO LINK per non perderti tutte le nostre recensioni in anteprima!
Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Le Mans ’66 – Si va in guerra nel nuovo trailer italiano 15 Settembre 2019 - 20:00

Le provocazioni di Ferrari e la realizzazione di un auto in grado di competere contro la casa automobilistica italiana nel nuovo trailer italiano di Le Mans '66

Black Narcissus – Nel cast Alessandro Nivola e Gemma Arterton 15 Settembre 2019 - 19:00

Alessandro Nivola e Gemma Arterton interpreteranno i protagonisti della miniserie di tre episodi Black Narcissus basata sul romanzo Narciso nero

El Gato Negro – Robert Rodriguez e Diego Boneta insieme per lo show di Apple TV+ 15 Settembre 2019 - 18:00

Robert Rodriguez e Diego Boneta insieme per lo show di Apple TV+ El Gato Negro, basato sul fumetto messicano creato da Richard Dominguez

La storia di Dune (FantaDoc) 12 Settembre 2019 - 16:28

Il lungo e tortuoso percorso che ha portato il Dune di David Lynch, con il suo cast pieno di stelle, a diventare un grandissimo successNO.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Lancillotto 008 11 Settembre 2019 - 12:15

Dare tutto un altro significato all'espressione "monkey business": gli scimpanzé agenti segreti di Lancillotto 008.

7 cose che forse non sapevate su George della Giungla, Superpollo e Tom Slick 10 Settembre 2019 - 16:58

"Tu parti con la liana ma poi non arrivi mai"... Ma le curiosità su George della giungla e i suoi sodali Superpollo e Tom Slick arrivano invece subito, eccole!