L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Comic-Con 2017, secondo giorno: Colazione da… Jessica Jones!

Comic-Con 2017, secondo giorno: Colazione da… Jessica Jones!

Di Filippo Magnifico

Di Adriano Ercolani

Prima di partire con il racconto del secondo giorno del San Diego Comic Con conviene fermarsi un momento e spiegare perché in questo articolo non troverete descritti. Alcuni degli eventi più importanti previsti, come d esempio i panel dedicati a The Big Bang Theory, Fear the Walking Dead e The Walking Dead.

Per assicurarsi l’entrata nella storica Hall H dove si tengono gli incontri più importanti è necessario assicurarsi l’apposito braccialetto, che solitamente viene distribuito nella tarda serata del giorno precedente. E quando scriviamo tarda può capitare che significhi anche notte fonda, come successe lo scorso anno quando riuscimmo ad ottenere il braccialetto per il sabato soltanto più o meno all’una di notte. La questione è che per provar a entrare nei circa settemila fortunati che otterranno il cimelio bisogna mettersi in fila fin dalla mattina precedente, e questo ieri non è potuto succedere, visto che ad esempio il panel dedicato agli Inhumans era alle sei del pomeriggio.

Come ovviare all’impossibilità di entrare nella Hall H? Semplicemente rassegnandosi a seguire altri eventi, visto che comunque il Comic Con ne mette a disposizione in quantità abbondante. Eco dunque che, quando ieri è arrivato l’invito di Netflix a partecipare alla colazione esclusiva per pubblicizzare i suoi prodotti presenti alla convention, non abbiamo esitato un secondo ad accettarlo. L’idea si è rivelata vincente poiché, oltre al cibo gratis (che non guasta mai…) l’installazione preparata per accogliere i giornalisti si è rivelata eccellente. Soprattutto il piccolo ma nutrito museo dedicato a Stranger Things, con tanto di biciclette originali che i quattro ragazzi usano nella serie, ha raccolto un notevole consenso. All’uscita dalla galleria poi un simpatico figuro travestito da Demogorgone si è premurato di regalarci un bello spavento, con tanto di imprecazione in perfetto romanaccio (meglio non riportare le esatte parole…).

game-of-thrones-7-poster-daenerys-copertina

Finita la colazione Netflix ci siamo però messi in fila per entrare nella Hall H, sperando nella rinuncia di quanti, come noi, hanno preferito dedicarsi ad altro piuttosto che spendere tutto il tempo ad aspettare. L’intento era quello di riuscire almeno ad entrare per Game of Thrones, previsto all’inizio del pomeriggio, ed è stato stoicamente raggiunto con sole tre (!) ore di fila.
Ne valeva la pena? Col senno di poi la risposta è perentoria: no. Come lo scorso anno infatti l’incontro con il pubblico si è rivelato una chiacchierata innocua, non troppo emozionante e soprattutto non supportata da lacuna immagine. Con la settima stagione già cominciata possibile che la HBO non avesse qualcosa da mostrare che non rappresentasse un pericolo di spoiler? Difficile, molto difficile da credere. E così alla fine siamo rimasti per un’ora ad ascoltare Sansa Stark, Brienne, Davos, Theon (pardon, Reek!) e tutti gli altri mentre ciarlavano senza neppure troppa convinzione, troppo intimoriti di sbagliare una sillaba e regalare ai settemila accorsi un barlume di novità nella storia.

marvels-the-defenders-poster-art-copertina

Molto, molto meglio è andata poche ore dopo con il panel dedicato a The Defenders, nuova collaborazione Marvel/Netflix che vede riuniti Daredevil, Jessica Jones, Luke Cage e Iron Fist. nella battaglia per difendere New York dalle grinfie della straordinaria “villain” Sigourney Weaver. La prima emozione però è arrivata da un altro personaggio, Frank Castle alias The Punisher. Jeph Loeb, moderatore del panel, ha infatti invitato sul palco per primo Jon Bernthal, e insieme hanno proposto agli spettatori in anteprima mondiale la prima clip della nuova serie ancora in fase di riprese. Nel suonare un paio di accordi con una vecchia chitarra l’eroe riporta alla memoria la figlia scomparsa, ed ecco allora che il desiderio di vendetta torna ad affollare la mente instabile di Frank. Tre posti differenti negli Stati Uniti, tre diverse esecuzioni di chi ha avuto in qualsiasi modo a che fare con l’assassinio della sua famiglia. Castle si è definitivamente trasformato in The Punisher, per la gioia trepidante del pubblico della Hall H.

the-punisher-netflix-copertina

Dopo aver invitato sul palco tutto il cast di The Defenders e aver posto loro le solite domande di rito, Loeb ha deciso di regalare al pubblico una clip di The Defenderslunga esattamente quanto il primo episodio! Ecco allora che tutti insieme abbiamo potuto gioire di un pilot formalmente prezioso, che sfrutta meravigliosamente le dominanti cromatiche appartenenti ai quattro supereroi per costruire un puzzle visivo affascinante, a tratti dirompente nella forza emotiva. A livello puramente narrativo si tratta di un incipit che serve più a presentare la situazione in cui si trovano i personaggi principali che a unirli nel gruppo che poi difenderà la città. Soprattutto però il pilot ci introduce il personaggio di Alexandra, colei che tesse tutti i fili perché alla fine la Grande Mela cada nelle sue mani. E quale arma possiede per attuare il suo piano? Una guerriera senza memoria ma implacabile, riportata indietro dal regno dei morti per diventare l’arma definitiva, quella che uccide priva di alcuna coscienza. Un primo episodio di The Defenders che lavora perfettamente come premessa, con pochissima azione ma con una tensione emotiva già ampiamente sedimentata in personaggi e situazioni.
Il panel si è concluso con tutto il cast della serie che ha infine introdotto il trailer, molto più ricco di azione ed effetti speciali. Non c’è che dire: in una giornata interlocutoria al Comic Con 2017, che avrebbe potuto regalare più immagini ed emozioni, il panel di The Defenders si è distinto su tutto il resto per distacco. Enorme distacco.
Iniziare e chiudere la giornata con Jessica Jones non è stato poi così male…

LEGGI TUTTE LE ULTIME NEWS DAL COMIC-CON 2017 e cerca l’hashtag #SDCCSW su Facebook, Twitter e Instagram per rimanere aggiornato!

Vi invitiamo anche a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perderti tutte le news dal COMIC-CON 2017!

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Box Office Usa: The Marksman con Liam Neeson debutta al primo posto 17 Gennaio 2021 - 21:23

The Marksman, il film con Liam Neeson, debutta al primo posto al box office americano, seguito da I Croods 2: Una nuova era e da Wonder Woman 1984

White Noise: Noah Baumbach, Adam Driver e Greta Gerwig di nuovo insieme per Netflix 17 Gennaio 2021 - 20:00

Il duo di Storia di un matrimonio si unisce a Greta Gerwig per adattare un romanzo di Don DeLillo

Come d’incanto: le riprese del sequel in primavera? Parla Patrick Dempsey 17 Gennaio 2021 - 19:00

La storia di Come d’incanto il film fantasy del 2007 diretto da Kevin Lima, proseguirà su a Disney+ con un sequel, intitolato Disenchanted. MA quanto inizieranno le riprese? Risponde Patrick Dempsey.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.