L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Little Nightmares diventerà una serie tv, il pilot diretto da Henry Selick

Little Nightmares diventerà una serie tv, il pilot diretto da Henry Selick

Di Marlen Vazzoler

Little Nightmares il videogioco horror/avventuroso realizzato da BANDAI NAMCO Entertainment Europe e Tarsier Studios, disponibile in Italia dal 27 aprile (versione fisica) e in formato digitale (dal 28 aprile) per PlayStation 4, Xbox One e per PC, diventerà una serie televisiva prodotta da Anthony e Joe Russo (Captain America: Civil War, Winter Soldier, Avengers: Infinity War).

I fratelli Russo svilupperanno lo show e assumeranno il ruolo di produttori esecutivi assieme a Mike Larocca della compagnia dei Russo, a Dmitri M. Johnson e Stephan Bugaj della DJ2 Entertainment, e a Samuel Gatte della Bandai-Namco. Dan Jevons sarà il produttore.

Henry Selick (A Nightmare Before Christmas, Coraline) dirigerà il pilot e forse anche altri episodi.

The Little Nightmares racconta le avventure di una bambina di 9 anni di nome Six una ragazzina che viene rinchiusa in un covo di creature fameliche, conosciuto come The Maw, una sorta di malvagia mangiatoia per le anime più corrotte e capricciose del mondo. Un luogo dove ogni eccesso viene incoraggiato e si celano i segreti più oscuri.

Il design del videogioco ha ottenuto buone recensioni sia dai critici che dai giocatori, il capo designer Dennis Talajic ha ammesso di essersi ispirato anche ai film dello Studio Ghibli e al film fantasy La città perduta.

I Russo al momento stanno lavorando alla post-produzione di Avengers: Infinity War, e stanno lavorando a un film originale con Daniel Scheinert e Daniel Kwan (Swiss Army Man).

Ricordiamo che è stata realizzata dalla Titan Comics una mini serie di quattro numeri collegata alla trama del videogioco. Il primo numero è stato scritto da Dan Watters (Assassin’s Creed: Uprising) e Alex Paknadel (Assassin’s Creed: Uprising) con la grafica realizzata da Aaron Alexovich (Heart Shaped Skull).

Fonti THR, THR, Bandai Namco

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.
ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Inoltre, non perdete la sezione di ScreenWeek dedicata alle serie tv, dove potrete trovare informazioni e dettagli sui vostri show preferiti.

Cinema chiusi fino al 15 gennaio, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Cinderella: Olivia Colman, Helena Bonham Carter, Anya Taylor-Joy nella pantomima prodotta da Richard Curtis 3 Dicembre 2020 - 21:56

Olivia Colman, Helena Bonham Carter e Anya Taylor-Joy protagoniste nella pantomima di Cinderella prodotta da Richard Curtis per BBC

Cynthia Erivo nel biopic di Sarah Forbes Bonetta, principessa “regalata” alla Regina Vittoria 3 Dicembre 2020 - 21:30

Un'incredibile storia vera, dimenticata dai libri di storia; Benedict Cumberbatch sarà il produttore esecutivo

House of The Dragon: un drago ritratto nei primi concept del prequel di Game of Thrones 3 Dicembre 2020 - 21:09

Prime immagini per House of the Dragon, la serie prequel di Game of Thrones che racconterà la storia della Casa Targaryen.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.