L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Gypsy – Ecco i titoli di testa della serie Netflix con Naomi Watts

Gypsy – Ecco i titoli di testa della serie Netflix con Naomi Watts

Di Lorenzo Pedrazzi

LEGGI ANCHE: La recensione in anteprima di Gipsy

La prima stagione di Gypsy, composta da dieci episodi, sarà disponibile su Netflix a partire da venerdì 30 giugno, ma la piattaforma on-line ha deciso di offrirne una piccola anticipazione: i titoli di testa, accompagnati da Gypsy dei Fleetwood Mac nella cover di Stevie Nicks.

Protagonista della serie è Jean Halloway (Naomi Watts), terapista che sviluppa un’ossessione per i suoi pazienti, al punto da intrattenere relazioni intime e rischiose con le persone che fanno parte delle loro vite. Il cast comprende anche Billy Crudup (Big Fish, Watchmen, Alien: Covenant), mentre la regia dei primi due episodi è curata da Sam Taylor-Johnson, la stessa di Nowhere Boy e 50 sfumature di grigio.

Nella sigla, le immagini dello show appaiono riflesse sulla superficie prismatica di un diamante e su quelle vitree di un orologio e di una bottiglia. Potrete vederla qui di seguito:

GUARDA ANCHE:

Il full trailer di Gipsy

Il teaser di Gipsy

Le prime foto ufficiali di Gypsy

Ed ecco la sinossi ufficiale:

Le peggiori bugie sono quelle che diciamo a noi stessi.
Gypsy è la storia in dieci parti di Jean Halloway (Naomi Watts), una terapista che inizia una serie di relazioni intime e pericolose con le persone che fanno parte della vita dei suoi pazienti.

Nel cast di Gypsy anche Billy Crudup (Spotlight), Sophie Cookson (Kingsman), Lucy Boynton (Assassinio sull’Orient Express), Karl Glusman (Animali Notturni), Melanie Liburd (Dark Matter), Poorna Jagganthan, e Brenda Vaccaro.

Scritta da Lisa Rubin, che ha lavorato anche come produttrice esecutiva insieme a Liza Chasin, i primi due episodi della serie saranno diretti da Sam Taylor-Johnson (Cinquanta sfumature di grigio).

La creatrice Lisa Rubin è un’esordiente che ha lavorato anche agli adattamenti di I Was Here per New Line e Food Whore per Dreamworks.

GYPSY_101_Unit_00208_R

Fonte: Youtube

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

Inoltre, non perdete la sezione di ScreenWeek dedicata alle serie tv, dove potrete trovare informazioni e dettagli sui vostri show preferiti.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Prodigal Son: la serie cancellata dopo due stagioni 11 Maggio 2021 - 12:00

Prodigal Son non avrà una terza stagione. Gli ascolti non hanno premiato lo show, che si è confermato il meno apprezzato tra i drama di Fox.

The Premonition: Phil Lord e Chris Miller dirigeranno un film sui primi giorni del Covid 11 Maggio 2021 - 11:15

Dal libro di Michael Lewis, autore di Moneyball e La grande scommessa, la storia di un gruppo di persone che tentò di avvertire gli USA del pericolo Covid

Army of the Dead – Il reclutamento della squadra e la tigre zombie nelle nuove clip 11 Maggio 2021 - 10:30

Sono disponibili cinque clip di Army of the Dead che mostrano il reclutamento di alcuni membri della squadra e il primo incontro con la tigre zombie.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).