Condividi su

19 maggio 2017 • 15:30 • Scritto da Marlen Vazzoler

Why We’re Killing Gunther – Prima foto di Arnold Schwarzenegger

La Cina proietterà la nuova commedia d'azione interpretata da Arnold Schwarzenegger, Why We’re Killing Gunther. Prima immagine
Why-We’re-Killing-Gunther-Arnold-Schwarzenegger-cover
0

LEGGI ANCHE: Arnold Schwarzenegger torna alla commedia d’azione con Why We’re Killing Gunther

Tra le pellicole presentate in questi giorni al Cannes film market troviamo la commedia d’azione Why We’re Killing Gunther, al momento in post-produzione, diretta e prodotta da Taran Killam.

Il film racconta la storia di Gunther, il più grande assassino al mondo, che finisce sotto fuoco amico quando un gruppo di assassini internazionali decide di ucciderlo una volte per tutte visto che fa troppo lo spaccone. Tuttavia mentre lo perseguono, scoprono che il titolo di Gunther come “il più grande assassino al mondo” non è immeritato e che il maestro nell’arte dell’assassinio è sempre un passa avanti a loro.

In questa prima immagine vediamo ritratti Arnold Schwarzenegger e Taran Killam.

Wei Han della Bliss Media, che ha acquistato i diritti del film per la distribuzione in Cina, ha dichiarato:

“Questo è un film divertente che mi ha fatto ridere a crepapelle. Tutti sono perfetti e nessuno più di Arnold Schwarzengger. Ci assicureremo che il film ottenga una perfetta distribuzione e la piattaforma di marketing che merita in Cina”

Fanno parte del cast anche: Paul Brittain (Hotel Transylvania 2), Kumail Nanjiani (Silicon Valley), Randall Park (The Interview), Ryan Gaul (Identity Thief), Bobby Moynihan (SNL) e la moglie di Killam Cobie Smulders (Avengers, E alla fine arriva mamma) e Bobby Moynihan (Inside Out).

Fonte Variety

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.
ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *