L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Nicole Kidman: «Sofia Coppola un’eccezione, il grande cinema è ancora chiuso alle donne registe»

Nicole Kidman: «Sofia Coppola un’eccezione, il grande cinema è ancora chiuso alle donne registe»

Di Andrea D'Addio

Al Festival di Cannes per la presentazione di L’inganno, l’attrice australiana snocciola le cifre:  «Solo il 4% dei film prodotti dalle major è diretto da donne»

L’Inganno è piaciuto alla critica presente a Cannes. Alla fine della proiezione stampa mattutina (quella di gala è in serata) gli applausi sono stati più rumorosi che per qualsiasi altra pellicola passata in concorso (qui la nostra recensione del film). Una bella iniezione di fiducia per il cast e la sua regista, Sofia Coppia.  E così Nicole Kidman può lasciarsi andare ad una considerazione generale sull’importanza di un maggiore attenzione alle donne registe: «Solo il 4% delle pellicole prodotte da major nel 2016 sono state dirette da registe. Basta dare questo dato, è importante dirlo e continuare a farlo presente. Per fortuna qui a Cannes abbiamo  registe come Sofia Coppola e Jane Campion (regista di due episodi della seconda stagione della serie tv Top of the Lake ndr ). Noi donne dobbiamo supportare le registe. Tutti dicono che ora è diverso, ma non lo è. Guardate le statistiche. Abbiamo bisogno di storie e opportunità, il mondo sta cambiando e noi dobbiamo cambiare con lui».

Conferenza di L'inganno si Sofia Coppola a Berlino
Conferenza di L’inganno a Cannes

Accanto a Nicole Kidman vi è, naturalmente, Sofia Coppola nonché il resto del cast: Elle Fanning, Kirsten Dunst, Angourie Rice, Addison Rieke e l’unico uomo della pellicola, Colin Farrell: «Sono cresciuto con tre donne forti e brillanti, mia madre e le mie due sorelle. Sono abituato a stare solo tra le donne. Sofia sul set riesce a creare un’atmosfera di comfort, rilassatezza e fiducia reciproca. Faccio questo lavoro da vent’anni e questa è uno dei set in cui mi sono trovato meglio». Apprezzamenti alla Coppola anche dalla Dunst, alla terza collaborazione con la regista dopo Il giardino delle vergine suicide e Marie Antoinette: «Se Sofia prendesse l’agenda del mio cellulare e mi dicesse: facciamo un film su questo, io le direi immediatamente sì».

A seguito delle polemiche legate alla presentazione di film in concorso prodotti da Netflix e a cui non verrà data una distribuzione cinematografica (qui la nostra opinione), anche Sofia Coppola si pronuncia sul tema:  «Sono contenta di aver potuto girare L’inganno in 35mm e di poterlo fare veder sul grande schermo. Mi auguro che la gente continui ad andare in sala. Noi registi giriamo pensando al grande schermo, non al display di un cellulare. L’esperienza è unica ed acquista un senso speciale in queste nostre vite moderne»

Vi invitiamo a scaricare la nostra NUOVA APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Photo: (C) PORTFOLIO DU JOUR Elle Fanning, Nicole Kidman, Colin Farrell et Kirsten Dunst – The Beguiled (Les Proies) © Mathilde Petit / FDC

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Bette Midler presa di mira per dei Tweet, accusata di transfobia e razzismo 6 Luglio 2022 - 23:17

Gli ultimi tweet di Bette Midler hanno causato una serie di polemiche, accusata di transfobia, razzismo e d'islamofobia.

Reservation Dogs: il trailer della stagione 2, dal 3 agosto su Hulu 6 Luglio 2022 - 21:15

La serie di Sterlin Harjo e Taika Waititi tornerà ad agosto su FX/Hulu. In attesa della data italiana, ecco il trailer di Reservation Dogs 2

The Munsters: il poster del nuovo film di Rob Zombie 6 Luglio 2022 - 20:30

Rob Zombie porta sul grande schermo The Munsters, la celebre sit-com anni ’60 nota in Italia come I Mostri. Ecco il poster.

Bastard!! L’oscuro dio distruttore: il dark fantasy – heavy metal scostumato 5 Luglio 2022 - 11:02

Dark Schneider è sbarcato su Netflix, con i suoi due punti esclamativi, le battaglie e la follia vintage del dark fantasy heavy metal.

Stranger Things 4: che mi hai portato a fare sulla collina di Kate Bush se non mi vuoi più bene? 2 Luglio 2022 - 15:42

Alcune considerazioni dopo aver visto per quasi quattro ore due episodi di una serie TV: il finale della quarta stagione di Stranger Things.

Come The Umbrella Academy mi ha venduto un’altra apocalisse 2 Luglio 2022 - 9:53

Cosa funziona, cosa no, e cosa mi spinge a restare a bordo del treno di Umbrella Academy, dopo la terza stagione.