L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Il Gattopardo diventerà una serie tv in lingua inglese

Il Gattopardo diventerà una serie tv in lingua inglese

Di Lorenzo Pedrazzi

La nuova Golden Age delle serie tv contagia anche un grande classico della letteratura italiana novecentesca, reso iconico dal film di Luchino Visconti: Variety segnala infatti che la Indiana Production realizzerà Il Gattopardo, serie in 8 o 10 episodi basata sull’omonimo romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa (pubblicato postumo nel 1958).

Indiana è una casa di produzione italiana, e ha acquisito i diritti del libro con la collaborazione di Feltrinelli; il progetto ha ricevuto il pieno supporto di Gioacchino Lanza Tomasi, che rappresenta l’eredità dello scrittore. La serie è stata però concepita per il mercato internazionale, quindi sarà girata in lingua inglese, con una squadra di sceneggiatori anglofoni e italiani che si occuperanno del copione (la presenza di sceneggiatori italiani è ritenuta indispensabile per garantire l’autenticità culturale della serie).

L’idea è di realizzare Il Gattopardo con valori produttivi di alta qualità, allo stesso livello di altri drammi storici come Downton Abbey e The Crown. Le riprese si svolgeranno nel 2019 in diverse località siciliane. La produzione sarà curata da Daniel Campos Pavoncelli e Ilaria Castiglioni insieme a Fabrizio Donvito, Marco Cohen e Benedetto Habib, partner di Indiana.

Donvito ha dichiarato:

Sarà una saga che racconterà la storia di una nazione durante i suoi cambiamenti più profondi, che coinvolgono l’Europa intera. “Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi”. Non riesco a pensare a una frase più contemporanea per descrivere i tempi in cui viviamo.

Il_gattopardo_salina01

Ecco la sinossi ufficiale del romanzo:

Siamo in Sicilia, all’epoca del tramonto borbonico: è di scena una famiglia della più alta aristocrazia isolana, colta nel momento rivelatore del trapasso di regime, mentre già incalzano i tempi nuovi (dall’anno dell’impresa dei Mille di Garibaldi la storia si prolunga fino ai primordi del Novecento). Accentrato quasi interamente intorno a un solo personaggio, il principe Fabrizio Salina, il romanzo, lirico e critico insieme, ben poco concede all’intreccio e al romanzesco tanto cari alla narrativa dell’Ottocento. L’immagine della Sicilia che invece ci offre è un’immagine viva, animata da uno spirito alacre e modernissimo, ampiamente consapevole della problematica storica e politica contemporanea.

Don Fabrizio, principe di Salina, all’arrivo dei Garibaldini, sente inevitaile il declino e la rovina della sua classe. Approva il matrimonio del nipote Tancredi, senza più risorse economiche, con la figlia, che porta con sé una ricca dote, di Calogero Sedara, un astuto borghese. Don Fabrizio rifiuta però il seggio al Senato che gli viene offerto, ormai disincantato e pessimista sulla possibile sopravvivenza di una civiltà in decadenza e propone al suo posto proprio il borghese Calogero Sedara.

Il film di Luchino Visconti – Palma d’Oro a Cannes nel 1963 – è un classico di fama mondiale, e Cohen ha precisato che la serie non sarà un remake di quell’adattamento, bensì una nuova trasposizione del romanzo:

Non abbiamo alcuna intenzione di fare un remake del film, sarebbe impossibile. [Piuttosto, vogliamo] lavorare sugli elementi narrativi del libro. Saremo molto attenti a essere più autentici possibile, e di sicuro gireremo nelle vere location descritte nel romanzo.

Indiana Production sta attualmente lavorando al remake italiano di Lui è tornato, e di recente ha prodotto The Leisure Seeker di Paolo Virzì, con Helen Mirren e Donald Sutherland, tratto dall’omonimo romanzo di Michael Zadoorian.

Fonte: Variety

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

Inoltre, non perdete la sezione di ScreenWeek dedicata alle serie tv, dove potrete trovare informazioni e dettagli sui vostri show preferiti.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Green Lantern: le riprese della serie HBO Max in aprile? 2 Marzo 2021 - 15:15

La serie di Marc Guggenheim e Seth Grahame-Smith potrebbe entrare in lavorazione prima del previsto

Thor: Love and Thunder – Foto e video dal set con Matt Damon, Sam Neill, Luke Hemsworth e [SPOILER] 2 Marzo 2021 - 14:30

Matt Damon, Sam Neill e Luke Hemsworth torneranno in Thor: Love and Thunder, dove metteranno in scena gli eventi di Ragnarok.

The Walking Dead: Michael James Shaw sarà Mercer nella stagione 11 2 Marzo 2021 - 13:30

L'interprete di Avengers: Endgame e Limitless sarà il capo dell'esercito del Commonwealth nella stagione finale della serie

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.