L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Cannes 2017 – I film di Netflix saranno in concorso, ma dal 2018 cambieranno le regole

Cannes 2017 – I film di Netflix saranno in concorso, ma dal 2018 cambieranno le regole

Di Lorenzo Pedrazzi

LEGGI ANCHE: Il programma del Festival di Cannes 2017

Ha destato un certo scalpore l’inclusione di The Meyerowitz Stories e Okja nel concorso ufficiale del 70° Festival Di Cannes: entrambi i film, infatti, sono stati co-prodotti da Netflix, e saranno distribuiti esclusivamente sulla piattaforma on-line, senza passare dalle sale; un fatto inaccettabile per gli osservatori più tradizionalisti, poiché storicamente i film del concorso sono sempre destinati a uscire nei cinema francesi.

Ebbene, il Festival ha diffuso un comunicato ufficiale dove conferma la presenza dei film di Noah Baumbach e Bong Joon-ho in concorso, ma al contempo manifesta una certa frustrazione per non aver convinto Netflix a distribuire le due opere nelle sale transalpine. Di conseguenza, a partire dal 2018, ogni film che desideri essere selezionato per il concorso dovrà garantire la distribuzione nei cinema francesi, e questo esclude a priori qualunque produzione del servizio streaming, se Netflix resterà ferma sulle sue posizioni.

Ecco il comunicato:

Il Festival di Cannes è consapevole dell’agitazione suscitata dall’assenza di una distribuzione di quei film in Francia. Il Festival di Cannes ha chiesto invano a Netflix di accettare che quei film potessero raggiungere il pubblico delle sale cinematografiche francesi, e non solo i loro abbonati. Il Festival si rammarica che nessun accordo sia stato raggiunto.

Il Festival ha piacere di accogliere un nuovo operatore che ha deciso di investire nel cinema, ma vuole ribadire il suo supporto al modo tradizionale di mostrare i film in Francia e nel mondo. Di conseguenza, e dopo aver consultato i membri del consiglio d’amministrazione, il Festival di Cannes ha deciso di adattare le sue regole a questa situazione nuova: qualunque film che voglia competere nel concorso di Cannes dovrà impegnarsi a essere distribuito nelle sale cinematografiche francesi. Questa nuova misura sarà applicata a partire dall’edizione 2018 del Festival International du Film de Cannes.

La soluzione scelta dal consiglio d’amministrazione è quindi piuttosto radicale, oltre che eccessivamente tradizionalista e corporativa: basti ricordare che nel 2015 la Mostra del Cinema di Venezia ha inserito in concorso Beasts of No Nation di Cary Fukunaga, anch’esso un’esclusiva targata Netflix, senza arretrare dalla propria posizione. D’altra parte, il Festival di Cannes è quella manifestazione che nel 1977 si oppose fortemente alla Palma d’Oro per Padre padrone dei Fratelli Taviani, giudicata inaccettabile perché il film fu prodotto per la televisione, quindi non è la prima volta che il Festival dimostra una certa miopia.

Reed Hastings di Netflix ha denunciato questo atteggiamento protezionista, dichiarando su Facebook che “l’establishment sta serrando le fila contro di noi”, e aggiungendo inoltre:

Guardate Okja su Netflix dal 28 giugno. Un film meraviglioso che le catene dei cinema vogliono impedirci di inserire nel concorso del Festival di Cannes.

okja-copertina

Vi ricordo che Pedro Almodóvar sarà il Presidente di Giuria, mentre Monica Bellucci avrà il ruolo di madrina. La manifestazione si terrà dal 17 al 28 maggio.

Fonte: Variety

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Justice League – Joss Whedon non era stato scelto da Snyder per le riprese aggiuntive 29 Ottobre 2020 - 22:51

Per la prima volta Ray Fisher spiega in dettaglio come è nata la sua battaglia contro Joss Whedon e alcuni dirigenti della Warner, colpevoli di aver creare un ambiente tossico e razzista durante le riprese aggiuntive di Justice League

Mads Mikkelsen e Armie Hammer nella spy-story The Billion Dollar Spy 29 Ottobre 2020 - 21:30

Amma Asante dirigerà il film, basato sulla storia vera di un'amicizia che contribuì a porre fine alla Guerra Fredda

Jessica Chastain contro Anne Hathaway nel remake di Doppio sospetto 29 Ottobre 2020 - 20:45

Olivier Masset-Depasse, regista dell'originale, dirigerà le due attrici nel remake americano Mother's Instinct

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).