L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Star Wars Celebration Orlando – Emozioni e sorprese al panel dei 40 anni della saga!

Star Wars Celebration Orlando – Emozioni e sorprese al panel dei 40 anni della saga!

Di Leotruman

STAR WARS CELEBRATION – SCREENWEEK ALL’EVENTO IN FLORIDA, I DETTAGLI E IL PROGRAMMA

Primo giorno di Star Wars Celebration di Orlando (#SWCO), che si sta svolgendo in Florida da oggi, giovedì 13 aprile a domenica 16 aprile.

ScreenWeek è volato in Florida per partecipare all’evento celebrativo e Tiko e Daniele stanno seguendo i quattro giorni della Celebration postando costantemente aggiornamenti sui social network di ScreenWeek Facebook, Twitter e Instagram, videoblog sul canale Youtube ScreenWeek TV, e articoli sul nostro blog.

È stato un evento senza precedenti quello che si è tenuto alla Star Wars Celebration per celebrare i 40 anni della saga, e che ha visto partecipare George Lucas, Harrison Ford, Mark Hamill e persino il compositore John Williams, che ha commosso con un incredibile concerto per i fan.

Il mitico Warwick Davis ha moderato il panel e presentato i vari ospiti. Il tutto è iniziato con un emozionante filmato che ha riproposto alcuni momenti della première di Star Wars: Una Nuova Speranza nel 1977, appunto 40 anni fa. Un saga che ha attraversato indenne più di una generazione, ed è pronta a proseguire anche in futuro con nuovi episodi e spin-off.

È salita poi sul palco la presidente di Lucasfilm, Kathleen Kennedy. Le sue prime parole sono state di ringraziamento nei confronti dei fan presenti e in particolare a quelli che hanno dormito in fila per entrare al panel sin dalla notte precedente.

“Quando George Lucas mi ha chiesto di diventare presidente sono stata molto emozionata di entrare a far parte di questo viaggio e mondo. Non avete idea di quanto andiamo lontano in questa galassia ogni giorno! Sono tutti importanti nella famiglia di Lucasfilm. Qualcuno non era ancora nato al momento dell’uscita del film. Qualcuno è cresciuto insieme alla saga. Mentre qualcun altro l’ha vista nascere con me. Signore e signori, GEORGE LUCAS!”

Ed ecco entrare il creatore della saga di Star Wars, con i fan in delirio totale. Era stato rumoreggiato il suo arrivo ad Orlando, ma vederlo effettivamente salire sul Galaxy Stage è stata un’enorme sorpresa ed emozione.

Lucas è rimasto sul palco fino alla fine, parlando inizialmente delle difficoltà nel realizzare il progetto anche nella Hollywood degli anni ’70, con gli studios in fase conservativa.

“Ho cambiato molte versione, molte storie, ma abbiamo realizzato qualcosa di incredibile. Io credo sia perfetto per chi ha 12 anni in particolare (ndr: risate in sala considerando che i fan presenti sono tutti adulti), perché Start Wars è una storia che parla di fiducia, di amicizia, amore, distacco dai genitori, evitare il “lato oscuro”. Sono tutti aspetti che si iniziano a provare a quell’età.”

“I critici a volte sono stati duri, ma vi posso assicurare che mi è bastato vedere lo sguardo di un ragazzino dopo la visione del film per dimenticare tutto ed essere contento di quello che abbiamo realizzato.”

Non a caso Warwick Davis, bambino ai tempi de Il Ritorno dello Jedi, è stato proprio uno dei “bambini di Lucas” e ha mostrato e letto emozionato e una lettera che gli aveva scritto dopo l’esperienza sul set del terzo film girato della saga, e nella quale si riteneva molto fortunato ad avervi partecipato.

Dopo il duetto con Dave Filoni, grande amico di Lucas e realizzatore di due saghe animate molto amate, quella di Clone Wars e di Star Wars Rebels (utilissime per allargare l’universo del film) sono arrivati sul palco due personaggi assenti da molto tempo ad eventi ufficiali della saga.

“Sempre due sono, un maestro e un apprendista”.

Ecco arrivare Hayden Christensen e Ian McDiarmid, gli attori che hanno interpretato Anakin Skywalker e Palpatine/Darth Sidious nella saga.

“I villain sono le rockstar!” ha esordito un simpaticissimo McDiarmid, che ha intrattenuto il pubblico con risate e simpatia: chi l’avrebbe mai detto che il cattivo della saga era anche il più simpatico!

Ha fatto molto sorridere anche Christensen quando ha raccontato le sue emozioni sul set di Episodio II:

“Era il sogno della vita lavorare alla saga di Star Wars, e durante i primi combattimenti con la spada laser facevo con la bocca i suoni. Lucas mi avvicina e mi dice di smetterla, e che li avrebbero poi aggiunti in post-produzione…”

“Palpatine” ha poi svelato la sua scena preferita del suo personaggio:

“È quella dell’opera. Uno dei dialoghi più lunghi e più intensi quello tra Palpatine e Anakin. Un momento indimenticabile, una delle scene più belle!”

Interessante anche il fatto che si fosse proposto per un ruolo a Lucas, che gli aveva chiesto di scegliere tra un senatore avido di potere e il cattivo Darth Sidious. Lui aveva scelto il primo, solo per capire in seguito che li avrebbe interpretati entrambi!

Proiettati poi al Galaxy Stage tributi di Samuel L. Jackson (“Mace Wundu tornerà! almeno spero!” ha scherzato l’attore), prima di accogliere sul palco alcuni storici interpreti, molto amati dai fan di tutto il mondo: Anthony Daniels (C3PO), Peter Mayhew (Chewbecca) e Billy Dee Williams (Lando Carlissian). Vera e propria ovazione in sala.

George Lucas ha preso la parola per lodare il lavoro di Daniels considerando che aveva creato C3PO per essere un droide con un volto totalmente neutro, e la recitazione doveva essere molto complicata e avvenire su più piani. Tra l’altro è l’unico personaggio che compare in TUTTI i film della saga!

Peter Mayhew: “Le mie skills sono state invece molto specifiche. Sono stato scelto per la mia altezza e per… i miei occhi blu penetranti” ha scherzato l’attore, incalzato poi da Lucas, che ha svelato come inizialmente aveva impostato la razza dei Wookies come primitiva, per poi rendere invece co-pilota di Han Solo il mitico Chewbecca.

Altra ovazione con l’arrivo sul palco di Mark Hamill (“I fan sono ormai la mia famiglia, sono qualcosa di incredibile!”), il mitico Luke Skywalker, ma è poco dopo che è avvenuto l’impensabile.

“Da quanto tempo non siete riuniti qui tutti insieme? Sarebbe ancora meglio se ci fosse qui… HARRISON FORD!

Ed ecco Han Solo salire sul palco in un esplosione di giubilo da parte dei fan.

“Ci ho messo un po’ a calcolare le coordinate… anzi no, è stato il computer!”

“Avevamo una storia da raccontare. Era una storia piena di emozioni, conflitto, mitologia. Dopo 40 anni esiste ancora e questo è qualcosa che si spiega da solo. È stata un’opportunità incredibile potervi recitare” ha raccontato l’attore.

Abbiamo poi tirato fuori i fazzoletti quando sono iniziati i vari momenti di ricordo a Carrie Fisher, scomparsa lo scorso dicembre dopo averci emozionato per quattro decadi con la sua principessa Leia.

Un Lucas sinceramente emozionato ha parlato di un personaggio fortissimo, principessa, senatrice, e di una donna a dir poco incredibile, che ha lasciato nel loro cuore un segno indelebile.

“Era giovanissima quando l’ho scelta, e lei stessa era un personaggio: forte, divertente, intelligente. Non credo esistano molte persone al mondo come lei. Era perfetta per la parte in tutto e per tutto. Era la principessa che prende il comando e non torna mai indietro, fa di tutto per salvare il suo ragazzo, non torna mai sui suoi passi. Un personaggio femminile all’avanguardia, una donna incredibile.”

La Kennedy invece l’ha ricordata così:

“È stato un onore incredibile lavorare con lei. Il suo humour, la sua intelligenza. Ogni momento era incredibile con lei. La ricorderemo per sempre. Voi la ricorderete per sempre, ogni volta che direte la frase Che la Forza sia con te!

È salita poi sul palco la figlia, Billie Lourd, che tra l’altro ha avuto un piccolo ruolo ne Il Risveglio della Forza. Ha raccontato la sua esperienza come figlia di Carrie Fisher, raccontando la donna e il personaggio.

“Non capivi mai dove finiva il personaggio e dove iniziava la donna. Era incredibile, e mi ha insegnato moltissime cose. La prima è quella che tutte le madri insegnano certamente alle proprie figlie. “Generale Kenobi…” e ha recitato a memoria il videomessaggio oleografico di Leia indirizzato a Obi Wan.

L'emozionante tributo a Carrie Fisher. Feels. #swco #swcosw #starwarscelebration #StarWars #disney

Un post condiviso da ScreenWeek (@screenweek) in data:

> GUARDA IL VIDEOTRIBUTO A CARRIE FISHER

“Era anche una contraddizione perché quando era presente in una stanza era la donna più forte e più debole presente. La ricorderemo per sempre.”

Le lacrime non sono finite perché è arrivata una vera e propria sorpresa incredibile all’interno del Galaxy Stage: il concerto tributo di John Williams alla saga!

Il compositore pluriopremiato agli Oscar e tra i migliori della storia, ha suonato con la sua orchestra prima il tema di Leia, per poi riproporre la Marcia Imperiale, il tema della saga e altri canoni storici.

Uno dei panel migliori mai realizzati alla Star Wars Celebration, anzi, senza dubbio il miglior e il più emozionante in assoluto. Riuscirà ad essere superato domani da quello de Gli ultimi Jedi, con l’arrivo anche del primo trailer? (seguiteci domani alle ore 17 per la diretta su ScreenWeek!)

Star-Wars-Celebration-2017

LEGGI ANCHE: GLI ULTIMI JEDI – LA DESCRIZIONE DI ALCUNE SCENE

LEGGI ANCHE: Svelata la prima frase pronunciata da Luke in Star Wars: Gli Ultimi Jedi

La Star Wars Celebration di Orlando (#SWCO) si terra da giovedì 13 aprile a domenica 16 aprile. Seguite il Blog di ScreenWeek e i nostri social network, Facebook, Twitter, Instagram e Youtube per non perdervi tutti i nostri aggiornamenti in diretta dalla Florida (anche seguendo l’hashtag #SWCOSW) anche nei giorni seguenti la Celebration.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per ricevere le notifiche sull’arrivo dei trailer più importanti e delle breaking news!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

George Young protagonista dell’horror segreto di James Wan 23 Agosto 2019 - 20:01

Il film, interpretato anche da Annabelle Wallis, potrebbe intitolarsi Silvercup

IT: Le più strane teorie dei fan su Pennywise 23 Agosto 2019 - 20:00

Le teorie più fantasiose affollano da anni il web riguardo il multiverso ideato da Stephen King: ecco una raccolta delle più strane relative a IT e a Pennywise!

D23 Expo – Avengers Campus il parco a tema in arrivo a Disneyland Paris 23 Agosto 2019 - 19:45

Primi dettagli su Avengers Campus che verrà presentato ufficialmente questa domenica al D23 Expo

Yado – Red Sonja (FantaDoc) 22 Agosto 2019 - 14:49

La storia di Yado (Red Sonja) con Brigitte Nielsen e Arnold Schwarzenegger: come una certa modella danese si è ritrovata a portare sulle spalle l'eredità di Conan il barbaro. Morendo di freddo in Abruzzo.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Kronos, sfida al passato 21 Agosto 2019 - 16:20

La storia della serie TV Kronos - Sfida al passato (The Time Tunnel) e dei suoi viaggi nel tempo all'insegna del riciclo totale e delle sfighe cosmiche. Con un pizzico di John Williams.

7 cose che forse non sapevate su Nino il mio amico ninja 20 Agosto 2019 - 14:38

Dall'inquietante versione live action al remake e al treno dedicato, sette curiosità su Nino il mio amico ninja.