Condividi su

20 aprile 2017 • 13:00 • Scritto da Filippo Magnifico

ScreenWEEKend: Bye Bye Boss, lasciami per sempre e all’improvviso!

Torna il nostro consueto appuntamento con le uscite del weekend, tra i film che faranno il loro ingresso in sala questo fine settimana troviamo Baby Boss, Famiglia all’improvviso – Istruzioni non incluse, Boston – Caccia all’uomo e The Bye Bye Man...
0

Baby Boss di Tom McGrath (650 sale)

Dreamworks Animation e il regista di Madagascar vi invitano a conoscere il più insolito dei bambini. Il protagonista del nuovo film della Dreamworks Baby Boss, porta sempre il vestito e ha la voce e l’ironia di Alec Baldwin. Baby Boss è la divertentissima storia di una famiglia che si trova a dare il benvenuto al piccolo nuovo arrivato, il tutto raccontato dal punto di vista di un delizioso e inaffidabile narratore: un divertente e fantasioso bambino di 7 anni di nome Tim. Il nuovo film Dreamworks Baby Boss vi insegnerà l’importanza della famiglia in modo impertinente e indimenticabile in questa imperdibile commedia per ogni età.

Famiglia all’improvviso – Istruzioni non incluse di Hugo Gélin (300 sale) Samuel vive la sua vita nel Sud della Francia senza responsabilità e senza legami importanti fino a quando una delle sue vecchie fiamme gli lascia tra le braccia una bambina di pochi mesi, Gloria: sua figlia! Inizialmente incapace di prendersene cura, Samuel impara giorno dopo giorno ad essere un buon padre. Otto anni dopo, quando Samuel e la piccola Gloria sono ormai inseparabili e felici, una sorpresa inaspettata cambierà le loro vite...

Boston – Caccia all’uomo di Peter Berg (240 sale) Boston - Caccia all'uomo (Patriots Day) è il nuovo film di Peter Berg basato su un fatto realmente accaduto: l’attentato alla Maratona di Boston del 15 aprile 2013 e la cronaca dettagliata, in un thriller ad alta tensione con un ritmo adrenalinico, di una delle più sofisticate e meglio coordinate caccia all’uomo nella storia recente. Un potente racconto sullo straordinario coraggio dimostrato da tutta una comunità nella risposta al terrorismo in un evento che ha avuto un forte impatto in tutto il mondo.

The Bye Bye Man di Stacy Title (180 sale) Quando tre compagni di college si imbattono nelle orribili origini di The Bye Bye Man, scoprono che c'è un solo modo per evitare la sua maledizione: non dirlo, non pensarlo. Ma una volta che The Bye Bye Man entra nella tua testa, ne prende immediatamente il controllo. C'è un modo per sopravvivere alla sua possessione?

Lasciami per sempre di Simona Izzo (157 sale) Viola, compagna di Nikos, é una donna che ama decisamente il rischio. Ha deciso infatti di invitare, per la festa del depresso figlio ventenne Lorenzo, la famigliona allargata, il cosiddetto “cespuglio genealogico”. Ed ecco, quindi, arrivare l'ex marito, gli ex cognati, le problematiche sorelle, la giovane nipote depressa, il figlio ribelle di Nikos, il padre disperatamente ironico che ha da poco tentato il suicidio... Non mancheranno ospiti inattesi, in un susseguirsi di sferzate sentimentali, che il mucchio selvaggio si confronterà senza esclusione di colpi.

Wilson di Craig Johnson (circa 70 sale) Harrelson interpreta Wilson, un solitario, neurotico, arguto ed onesto misantropo di mezza età che si ricongiunge con l'ex moglie estraniata (Laura Dern) e riceve un'occasione per essere felice quando scopre di avere una figlia adolescente (Isabella Amara) che non ha mai conosciuto. Con i suoi modi scandalosamente unici e un po' contorti, si mette in viaggio per incontrarla.

Ciao amore, vado a combattere di Simone Manetti Uno contro uno, la folla che grida il tuo nome, l’avversario di fronte a te. Non c’è scampo, non puoi rimandare, non puoi scappare: devi affrontarlo, una volta per tutte. Chantal Ughi era una modella, un’attrice, una cantante, ma la sua vita apparentemente spensierata nascondeva un passato oscuro. Non bastavano le passerelle, i set cinematografici e i palcoscenici a risolvere quel passato. Ci voleva il ring. È nel Muay Thai, la boxe tailandese, che Chantal ha trovato il modo di affrontare i suoi demoni...

Le cose che verranno – L’avenir di Mia Hansen-Lov Nathalie insegna filosofia in un liceo di Parigi: per lei la filosofia non è solo un lavoro, ma un vero e proprio stile di vita. Un tempo fervente sostenitrice di idee rivoluzionarie, ha convertito l’idealismo giovanile “nell’ambizione più modesta di insegnare ai giovani a pensare con le proprie teste” e non esita a proporre ai suoi studenti testi filosofici che stimolino il confronto e la discussione. Un giorno, improvvisamente, il suo mondo viene completamente stravolto: suo marito le confessa di volerla lasciare per un’altra donna...

Ricordiamo anche l'arrivo in sala di Acqua di marzo di Ciro De Caro e Libere di Rossella Schillaci. Per finire, vi rimandiamo come sempre allo ScreenWEEKend Speciale Kids e alle nostre app per iPhone e iPad.

baby-boss-trailer-cover
Vi invitiamo a scaricare la nostra NUOVA APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *