L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Pacific Rim – Charlie Hunnam spiega perché non sarà nel sequel

Pacific Rim – Charlie Hunnam spiega perché non sarà nel sequel

Di Lorenzo Pedrazzi

GUARDA ANCHE: Stephen S. DeKnight annuncia la fine delle riprese di Pacific Rim: Uprising

Sappiamo ormai da tempo che Charlie Hunnam non comparirà in Pacific Rim: Uprising, e molti si sono chiesti la ragione della sua assenza. Ebbene, l’attore è stato intervistato da Den of Geek durante il tour promozionale di The Lost City of Z, e ha svelato l’arcano.

Hunnam ha spiegato che il motivo risiede in un conflitto di agende:

C’era un grosso conflitto di agende, poiché io ero già molto, molto coinvolto in Papillon. È successo che Legendary è stata venduta a Wanda, la grande corporation cinese, e Pacific Rim, nonostante non abbia avuto una grande accoglienza commerciale in altri territori del mondo, è stato un enorme successo in Cina, e all’improvviso è diventato il loro obiettivo primario e volevano farlo molto velocemente… Credo che la loro agenda in seguito sia cambiata, e io sarei stato in grado di fare entrambi [i film], ma in quel momento stavano scrivendo la sceneggiatura e avevano bisogno di sapere se ci sarei stato oppure no.

Ciò significa che Hunnam, dopo alcuni cambiamenti nelle tempistiche, avrebbe potuto partecipare a Pacific Rim: Uprising, ma ormai la sceneggiatura era stata scritta senza il suo personaggio. Il suo contratto iniziale lo obbligava a comparire nel sequel, ma Thomas Tull, presidente di Legendary, lo ha liberato dall’impegno:

Mi ha detto, “Amico, stavi per fare quell’altro film, ed è lì che risiede il tuo cuore. Non voglio che tu debba stare sul set se la cosa non ti rende felice, quindi vai pure a fare l’altro film”, che è stato ridicolmente generoso da parte sua. Ma lui è semplicemente fatto così.

Beh, fa piacere constatare che Hollywood non è sempre un luogo cinico e spietato. Vedremo come il sequel giustificherà l’assenza di Raleigh Becket, il personaggio di Charlie Hunnam nel primo film.

pacific-rim-uprising-jaegers

GUARDA ANCHE:

Prima immagine dei nuovi Jaeger in Pacific Rim: Uprising

John Boyega è il figlio di Stacker Pentecost nella prima foto di Pacific Rim: Uprising

Prima immagine di Scott Eastwood in Pacific Rim: Uprising

La prima versione della sceneggiatura di Pacific Rim: Uprising è opera di Jon Spaiths (Prometheus, Passengers, Doctor Strange), è stata riscritta da Derek Connolly (Safety Not Guaranteed, Jurassic World). Guillermo Del Toro resta coinvolto in veste di produttore, ma la sua agenda è – come al solito – molto piena, e probabilmente ha voluto lasciare la regia a Stephen S. DeKnight (showrunner della prima stagione di Daredevil e creatore di Spartacus) per dedicarsi all’adattamento di Scary Stories to Tell in the Dark (senza dimenticare altri suoi progetti come Silver e il remake di Viaggio allucinante).

John Boyega interpreterà Jake Pentecost, il figlio di Stacker Pentecost (Idris Elba), mentre Cailee Spaeny sarà la protagonista femminile; nel cast anche Scott Eastwood, Jing Tian, Levi Meaden, Adria Arjona e Zhang Jin. Non tornerà Charlie Hunnam, ma ci sarà Rinko Kikuchi.

L’uscita americana è attesa per il 23 febbraio 2018.

Fonte: Heroic Hollywood

Vi invitiamo a scaricare la nostra NUOVA APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

Cinema chiusi fino al 3 dicembre, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

L’ombra dello scorpione – Bene e Male si affrontano nel nuovo poster 28 Novembre 2020 - 16:00

Le fazioni della luce e dell'oscurità si affrontano nel poster di The Stand, miniserie di CBS All Access tratta dall'omonimo romanzo di Stephen King, noto in Italia come L'ombra dello scorpione.

Il ritorno dell’action italiano: la recensione de La Belva 28 Novembre 2020 - 15:30

Su Netflix un action prodotto da Matteo Rovere che non ha niente da invidiare ai prodotti internazionali

Utopia – Amazon cancella la serie dopo una stagione 28 Novembre 2020 - 15:00

Il remake americano di Utopia ha avuto vita breve: uscito lo scorso ottobre su Prime Video, è stato cancellato da Amazon dopo una sola stagione.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.