Condividi su

22 aprile 2017 • 09:00 • Scritto da Lorenzo Pedrazzi

Luke Cage – Il casting call della stagione 2 svela i nuovi personaggi

Il casting call della seconda stagione di Luke Cage svela due nuovi personaggi, uno dei quali potrebbe essere il nuovo antagonista.
0

LEGGI ANCHE: Luke Cage, la serie Marvel/Netflix tra blaxploitation e supereroismo

Le riprese della seconda stagione di Luke Cage non sono così lontane: i cartelli della produzione sono già riapparsi a New York, quindi Marvel Television e Netflix si stanno organizzando per preparare i lavori.

Ebbene, The Hashtag Show ha rivelato la descrizione di due nuovi personaggi per il casting call, e fra di essi potrebbe esserci l’antagonista della stagione 2.

BYRON: Fra 30 e 45 anni, sui 180 cm o più alto, giamaicano, ma anche nero caraibico o di origini africane. L’uomo più sveglio in qualunque stanza, il più potente – senza alcuno sforzo – in ogni situazione. Un leader naturale, trabocca di risentimento ma è concentrato sulla giustizia. Fisicamente in forma e molto intelligente. Parla con un accento giamaicano /caraibico / africano, ecc. SERIES REGULAR

TAMARA: Fra i 25 e i 30 anni, afroamericana, donna, con i piedi per terra. Un’imprenditrice brillante e sicura di sé, orgogliosa della sua indipendenza. Nonostante cerchi di restare fuori dai guai, questi sembrano sempre in grado di trovarla. L’ATTRICE DEVE ESSERE IN GRADO DI CANTARE – SERIES REGULAR

The Hashtag Show ipotizza che Byron sia Bushmaster, boss del crimine ideato da Chris Claremont e John Byrne nel 1977, avversario di Misty Knight, Iron Fist e Luke Cage. Inizialmente era uno dei capi del Maggia, poi ha ricevuto gli stessi poteri di Luke (invulnerabilità e forza sovrumana) e persino la capacità di assorbire l’energia altrui; non a caso, pare che il dottor Noah Burstein tenterà di replicare la procedura che conferì a Luke i suoi poteri, e Byron / Bushmaster potrebbe essere coinvolto nell’esperimento. Evan Park (King Kong, Django Unchained) è stato provinato per questo ruolo, ma non ci sono conferme circa il casting di un attore.

Tamara potrebbe invece essere la sorella di Luke, figura inesistente negli albi Marvel: non è da escludere, però, che la Casa delle Idee intenda prendere il personaggio di James Lucas Jr. – fratello di Luke nei fumetti – e trasformarlo in una sorella. Amina Robinson (Precious, Nurse Jackie) è stata provinata per la parte.

John_McIver-Bushmaster

Ecco la puntata di The Hashtag Show sull’argomento:

LEGGI ANCHE: Marvel e Netflix rinnovano Luke Cage per la stagione 2

La data di uscita della nuova stagione non è ancora disponibile, ma certamente arriverà dopo la seconda di Jessica Jones e la terza di Daredevil (che, a loro volta, usciranno dopo The Defenders e The Punisher).

Ecco la sinossi ufficiale di Luke Cage:

Dopo il sabotaggio di un esperimento che gli conferisce forza sovrumana e una pelle invulnerabile, Luke Cage (Mike Colter) diventa un fuggitivo che cerca di rifarsi una vita nella Harlem dei giorni nostri, a New York City. Viene però trascinato fuori dall’ombra, e deve combattere una battaglia per il cuore della sua città, costretto ad affrontare un passato che cercava di seppellire.

Il cast della prima stagione è composto da Mike Colter (Luke Cage), Alfre Woodard (Maria Dillard), Mahershala Ali (Cornell “Cottonmouth” Stokes), Simone Missick (Misty Knight), Frank Whaley (Rafael Scarfe), Theo Rossi (Shades), Erik LaRay Harvey (Willis “Diamondback” Stryker), Rosario Dawson (Claire Temple) e Frankie Faison. Lo showrunner è Cheo Hodari Coker (Notorius B.I.G., Ray Donovan), mentre Paul McGuigan (Lucky Number Slevin, Push, Sherlock) ha diretto i primi due episodi.

Fonte: Heroic Holywood

Vi invitiamo a scaricare la nostra NUOVA APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

Inoltre, non perdete la sezione di ScreenWeek dedicata alle serie tv, dove potrete trovare informazioni e dettagli sui vostri show preferiti.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *