L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Guardiani della Galassia Vol. 2: spiegazione delle 5 scene post credit

Guardiani della Galassia Vol. 2: spiegazione delle 5 scene post credit

Di Andrea Suatoni

LEGGI ANCHE: LA RECENSIONE DI GUARDIANI DELLA GALASSIA VOL. 2

ATTENZIONE SPOILER!

Guardiani della Galassia Vol. 2, da oggi 25 Aprile presente nei cinema, batte il record di qualsiasi altro film supereroistico riguardo le scene post e mid-credit: ben 5 diversi epiloghi, alcuni dei quali molto importanti per il futuro del MCU (Marvel Cinematic Universe) e uno, quello finale, che chiarisce una volta per tutte una teoria che i fan elaboravano da moltissimi anni. Ecco la spiegazione di tutte le scene nel nostro speciale: se non avete ancora visto il film di James Gunn, vi avvertiamo che ovviamente rischiate grossissimi spoiler continuando la lettura!

1 – UN NUOVO MEMBRO?

guardians_of_the_galaxy_est0758_comp_v_opt

Kraglin (interpretato dal fratello del regista, lo Sean Gunn di Gilmore Girls) ha perso la sua posizione di Ravager ed il suo capitano: nella prima scena mid-credit lo vediamo esercitarsi con la freccia a comando sonoro di Yondu. La sua presenza assieme ai Guardiani della Galassia dopo la fine del film prelude forse ad un vero e proprio ingresso in squadra…?

2 – LA VECCHIA GUARDIA

stallone-rosenbaum-guardiani

Dopo la morte di Yondu, riaccettato post-mortem nelle fila dei Ravagers, Sylvester Stallone rimette insieme la “vecchia banda” di cui faceva parte anche l’alieno blu. Si tratta dei Guardiani della Galassia originali, squadra nata nel 1969 che contava membri molto diversi da quelli attuali: accanto a Starhawk (lo Stakar Ogord interpretato da Sylvester Stallone) anche lo Yondu Udonta di Michael Rooker e il Martinex di Michael Rosenbaum facevano parte della squadra. Forse assisteremo ad una riunione anche con Nikki, uno dei membri mancanti nella scena e che si dice potrebbe essere interpretata da Sharon Stone? E soprattutto, la squadra che abbiamo visto che importanza avrà nell’economia futura del MCU?

3 – ADAM WARLOCK

Adam-Warlock-cover

La scena mid-credit più importante è quella riguardante Ayesha: si tratta di una vera e propria chiave di volta per l’intero MCU. La sovrana di Sovereign preannuncia la nascita di uno dei personaggi più potenti della storia fumettistica Marvel, membro dei moderni Guardiani della Galassia nonchè nemesi principale di Thanos ed uno dei personaggi più legati alla Gemma dell’Anima, l’unica mancante fra le 6 gemme dell’Infinito che sono alla base della costruzione (e del destino) dell’universo cinematografico Marvel.
Adam Warlock, pur essendo un eroe, cela anche un lato oscuro, il Magus: potrebbe quindi essere sia un rivale da sconfiggere che un alleato nella ormai inevitabile battaglia contro Thanos.

4 – GROWING GROOT

baby-groot-guardians-of-the-galaxy-2-copertina

La quarta scena mid-credit allude alla crescita di Groot, ormai adolescente: disordinato, sfrontato e solitario come si addice ad un ragazzo nella fase adolescenziale della vita. Sarà forse questo il Groot che vedremo in Infinity War oppure ritroveremo il “vecchio” e mastodontico albero del primo volume?

5 – STAN LEE L’OSSERVATORE

stan-lee

Ben due camei di Stan Lee all’interno del film: uno all’interno ed uno al termine dell’ultima scena post-credit, che letta fra le righe potrebbe voler dire molto più di quel che pensiamo. Gli esseri con cui Stan dialoga sono gli Osservatori, una razza di alieni che nomen omen si sono dati il compito di osservare e registrare tutti gli avvenimenti dell’universo: ad ogni settore del cosmo è addetto un particolare Osservatore, e nei fumetti quello deputato al nostro sistema solare è chiamato Uatu.
E’ la prima volta che questi esseri fanno capolino nel MCU: i diritti legati agli Osservatori fanno parte delle storyline dei Fantastici 4; forse dopo l’avvicinamento fra Sony e Marvel Studios degli ultimi tempi, complice lo Spider-Man di Tom Holland, potremmo intuire anche un futuro connubio fra Marvel Studios e 20th Century Fox?

L’importanza nella scena risiede nella conferma di una affascinante teoria che riguarda tutti i personaggi che Stan Lee ha interpretato nei film Marvel nel corso degli anni: il creatore della casa editrice Marvel Comics appare infatti in tutti i film non solo dei Marvel Studios, ma anche in quelli di 20th Century Fox (X-Men e Fantastici 4) e Sony (Spider-man). Stan racconta a quelli che chiama colleghi una storia che gli è capitata in passato: quella storia è in pratica il racconto del cameo da lui effettuato in Capitan America: Civil War, nei panni di un corriere della Fed Ex. Stan Lee è dunque un Osservatore (o magari più precisamente l’Avatar umano che Uatu ha scelto per svolgere al meglio le sue mansioni), e tutti i camei da lui effettuati nel corso degli anni sono da intendere dello stesso personaggio, di volta in volta vicino agli eroi Marvel non solo del MCU, ma anche di quelle che potremmo definire Terre parallele o alternative.

La veridicità della teoria è stata anche avallata da Kevin Feige in persona: posto che ormai vedremo ogni futuro cameo di “The Man” con occhi completamente diversi, si profila forse l’idea che Uatu/Stan Lee possa avere nei prossimi film un ruolo davvero attivo nelle vicende degli eroi dell’universo cinematografico Marvel?

guardians-of-the-galaxy-2-poster

LEGGI ANCHE: LE ULTIME CLIP E LA PROGRAMMAZIONE DI GUARDIANI DELLA GALASSIA VOL.2

Vi invitiamo a scaricare la nostra NUOVA APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Un video ci porta sul set di The Witcher: Blood Origin 25 Settembre 2021 - 21:25

Lo showrunner Declan de Barra ci porta sul set di The Witcher: Blood Origin, serie prequel di The Witcher.

The Witcher: confermata la stagione 3, ecco le prime scene della stagione 2! 25 Settembre 2021 - 21:15

Durante l’evento TUDUM sono state mostrate le prime scene della seconda stagione di The Witcher, la serie ispirata alla saga fantasy di Andrzej Sapkowski, in arrivo su Netflix il 17 dicembre.

Don’t Look Up: una clip del film Netflix con Jennifer Lawrence e Leonardo DiCaprio 25 Settembre 2021 - 21:03

Nel corso dell’evento TUDUM è stato mostrato un assaggio di Don’t Look Up, il film satirico scritto e diretto da Adam McKay, in arrivo in cinema selezionati il 10 dicembre e su Netflix il 24 dicembre.

Michael Jordan e la storia di Space Jam: tutto era iniziato da Spike Lee (FantaDoc) 23 Settembre 2021 - 18:00

LEGGI ANCHE: LA RECENSIONE DI GUARDIANI DELLA GALASSIA VOL. 2 ATTENZIONE SPOILER! Guardiani della Galassia Vol. 2, da oggi 25 Aprile presente nei cinema, batte il record di qualsiasi altro film supereroistico riguardo le scene post e mid-credit: ben 5 diversi epiloghi, alcuni dei quali molto importanti per il futuro del MCU (Marvel Cinematic Universe) […]

Ms. Marvel – La serie è stata rinviata all’inizio del 2022 23 Settembre 2021 - 12:30

Era ovvio, ma ora la conferma giunge da Variety: Ms. Marvel, inizialmente prevista per la fine dell'anno su Disney+, uscirà all'inizio del 2022.

What If…?, E se Thor fosse stato John Belushi? 22 Settembre 2021 - 15:10

Il settimo episodio di What If...? è Animal House all'asgardiana. No, sul serio.