L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Girl Power: La top 10 delle donne più forti delle serie TV!

Girl Power: La top 10 delle donne più forti delle serie TV!

Di Andrea Suatoni

In questo 8 Marzo 2017 anche la redazione di Screenweek vuole fare un augurio alle colleghe, le mamme, le sorelle, le amiche e a tutte le donne ricordando i principali show televisivi (siano essi attuali o del passato) votati al racconto di vicende puramente femminili: personaggi forti, spesso pronte a tutto per realizzare i propri obiettivi o al contrario frustrate nei loro desideri proprio in quanto donne e oppresse da una società fin troppo maschilista, su cui in ogni caso riescono poi a spiccare in qualche modo, ribaltando spesso i topòi narrativi più scontati. Ecco la nostra Top 10 delle donne più straordinarie viste in TV degli ultimi anni!

10 THE GOOD WIFE – ALICIA FLORRICK

the-good-wife-cover

Julianna Margulies (notata sul set delle prime stagioni di E.R.) in The Good Wife interpetava Alicia Florrick, una donna costretta a rifarsi una vita da zero dopo l’esplosione di uno scandalo sessuale in quale era coinvolto suo marito (e la sua conseguente incarcerazione), al quale ha deciso di rimanere accanto nonostante tutto. Le vicende di Alicia sono durate ben 7 stagioni, dal 2009 al 2016.

9 XENA: THE WARRIOR PRINCESS – XENA

Xena-redemption_opt

L’apoteosi del Girl Power: Xena nel suo raccontare battaglie fantasy-mitologiche in salsa trash incarnava la vera essenza della donna Bad-Ass. Il tutto condito con un amore lesbo nascosto fra le righe ma sempre costante, dove i personaggi maschili erano resi in maniera volutamente ridicola o ridicolizzata. 9 stagioni in cui abbiamo assistito al lungo e tormentato cammino verso la redenzione di una donna, accompagnata dalla totale perdita dell’ingenuità di un’altra: Xena e Olimpia nascevano con delle caratterizzazioni opposte e stereotipate per poi cambiare pian piano e diventare sempre più simili.

LEGGI ANCHE: TV CULT – XENA THE WARRIOR PRINCESS

8 ALLY MCBEAL – ALLY

AllyCop_opt

La dura vita di una donna in carriera oppressa da una atavica sfortuna nelle relazioni sentimentali: Ally McBeal ci ha deliziato per 5 altalentanti stagioni che hanno visto la nascita del surrealismo televisivo. Una comicità densa di non-sense ed ancora oggi originale che ha fatto la fortuna della sexy avvocatessa Ally, interpretata da una splendida Calista Flockart.

LEGGI ANCHE: TV CULT – ALLY MCBEAL

7 JESSICA JONES – JESSICA

jessica-jones-poster-copertina

Il mito del supereroe al femminile: la prima serie Marvel ad interessarsi al panorama supereroistico muliebre ha ricevuto un’ovazione da pubblico e critica e si appresta a tornare con la seconda stagione su Netflix ad inizio 2018. Le vicende di Jessica, sicuramente lontana da qualsiasi stereotipo femminile su cui la TV possa averci abituato, ruotano attorno al ritorno di un vecchio nemico che ha traumatizzato l’eroina in passato, in una spirale di ansie, inquietudini e necessità di rivalsa.

LEGGI ANCHE: LA RECENSIONE DELLA PRIMA STAGIONE DI JESSICA JONES

6 DESPERATE HOUSEWIVES – BREE, SUSAN, LYNETTE, GABRIELLE

desperate-housewives-season_opt

Sesto posto a parimerito per le casalinghe di Wisteria Lane, che hanno portato in TV la normale vita di tutti i giorni delle classiche donne americane… Salvo qualche omicidio e qualche mistero ogni tanto. Lo humor nero di Desperate Housewives ha conquistato gli spettatori per ben 8 stagioni, riuscendo nella difficile impresa di mixare la soap opera al mistery (da un punto di vista totalmente femminile) tramite la narrazione dei retroscena delle finte vite idilliache di 4 donne della comunità di Fairview, unite da una fortissima amicizia.

LEGGI ANCHE: TV CULT – DESPERATE HOUSEWIVES

5 ORPHAN BLACK – SARAH

orphan-black-copertina

La straordinaria Tatiana Maslany ha interpretato nelle 4 stagioni della serie (in attesa della 5a ed ultima in arrivo) ben 14 personaggi diversi: la protagonista Sarah Manning è infatti un clone, e scoprirà (assieme ad alcune delle sue “sorelle”) suo malgrado di essere parte di un esperimento dagli inquietanti risvolti. Lo show ritrae molte donne diversissime fra loro anche se recanti lo stesso patrimonio genetico, per uno show che si muove fra il thriller e la fantascienza.

4 SEX & THE CITY – CARRIE, SAMANTHA, MIRANDA, CHARLOTTE

Satc-sex-and-the-city_opt

Uno dei pochissimi (sicuramente il primo) show femminili più “spinti”: Sex & the City raccontava le vite sessuali di 4 donne a New York, senza peli sulla lingua e senza (giustamente) vergogna alcuna di elencarne i particolari. Una vera e propria rivoluzione televisiva che è riuscita ad aprire la strada al concetto di rappresentazione sessuale sul piccolo schermo.

LEGGI ANCHE: TV CULT – SEX & THE CITY

3 BUFFY: THE VAMPIRE SLAYER – BUFFY

Buffy1

La cacciatrice fu creata donna, poiché si credeva più controllabile da parte degli uomini: questa la spiegazione del ribaltamento dell’archetipo tradizionale dell’eroe in Buffy, serie a cavallo fra il teen drama e l’horror che andata in onda fra il 1997 e il 2003. Una protagonista granitica, una scrittura perfetta, una introspezione dei personaggi pluricopiata ed il primo bacio lesbico della storia della Tv sono fra i fattori che ne hanno fatto un cult assoluto.

LEGGI ANCHE: TV CULT – BUFFY THE VAMPIRE SLAYER

2 GILMORE GIRLS – LORELAI & RORY

gilmore-girls-copertina

Il family drama al femminile per eccellenza: quelli di Gilmore Girls non sono forse i personaggi femminli più realistici della TV, ma sono molto probabilmente i più amati. Dalla logorroica Lorelai alla perfettina Rory, dalla nevrotica Paris all’altera Emily, Una Mamma per Amica racconta a suo modo le vicende di alcune donne sicuramente speciali. Dopo il revival di pochi mesi fa visti su Netflix, pare che ci sia la possibilità di una nuova serie in arrivo.

1 ORANGE IS THE NEW BLACK – PIPER

orangeisthenewblack-copertina

Le carcerate più famose della TV guadagnano il nostro primo posto: la femminilità delle protagoniste viene declinata in decine di diverse possibilità, tutte diverse fra loro ma accomunate dagli errori che le hanno fatte finite al Liechfield. Taylor Schilling interpreta la protagonista Piper, una donna destinata a scontare 15 mesi di reclusione e che vedrà cambiare completamente il suo mondo, ma anche sé stessa, scoprendo una forza (e dei lati oscuri) che non credeva di possedere. La 5a stagione è in arrivo sul finire della primavera.

LEGGI ANCHE: LA DATA DELLA PREMIERE DI ORANGE IS THE NEW BLACK

Vi invitiamo a scaricare la nostra NUOVA APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canaleScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

Inoltre, non perdete la nuova sezione di ScreenWeek dedicata alle serie tv, dove potrete trovare informazioni e dettagli sui vostri show preferiti.

 

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Il trailer di Willy’s Wonderland: Nicolas Cage contro gli animatronics indemoniati! 15 Gennaio 2021 - 21:00

Arriverà il 12 febbraio in USA, sia al cinema che on demand, l'horror diretto da Kevin Lewis

Providence: su Peacock una nuova serie dagli autori di You 15 Gennaio 2021 - 20:15

Tratta da un romanzo di Caroline Kepnes, la serie sarà sviluppata da Sera Gamble per la piattaforma di NBCUniversal

Heart of Stone: Netflix compra l’action con Gal Gadot 15 Gennaio 2021 - 19:30

Il film mira a lanciare un nuovo franchise di spionaggio ed è scritto dallo sceneggiatore di The Old Guard

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.