L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Slam – Tutto per una ragazza: il cast ci racconta la sua esperienza e il dietro le quinte del film!

Slam – Tutto per una ragazza: il cast ci racconta la sua esperienza e il dietro le quinte del film!

Di Marco Lucio Papaleo

L’incontro con la stampa del cast di Slam – Tutto per una ragazza si svolge con pacatezza e distensione, nel quartier generale romano di Indigo Films: alla presenza del regista Andrea Molaioli, dei co-sceneggiatori Francesco Bruni e Ludovica Rampoldi e di quattro componenti del cast iniziamo la nostra chiacchiera quasi informale. Un tono simile a quello del film, intimo, che racconta la storia di Sam, sedici anni, lo skateboard come grande passione e un probabile, grande problema: potrebbe diventare genitore a sedici anni, proprio come i suoi genitori e nonni prima di lui.

slam TOP

Sembrano tutti discretamente fieri della pellicola, alternando delucidazioni più tecniche ad aneddoti più spiccioli: in particolare, è la co-protagonista Jasmine Trinca a essere bersaglio del tono scherzoso e benevolente di Molaioli. Lo stesso che afferma che il film “mantiene una sua freschezza, pur non essendo un lavoro di improvvisazione: c’è un grosso lavoro di preparazione dietro, per non far parlare i nostri personaggi per stereotipi.” D’accordo Bruni e Rampoldi: “Si è trattato di un lavoro intenso ma scorrevole, data la qualità del materiale di partenza” dice la Rampoldi, “il libro traccia dei punti focali in maniera molto chiara, abbiamo potuto inoltre mettere facilmente a fuoco i personaggi calandoli nel contesto romano”. Il romanzo “è notissimo fra i ragazzi… anche se in Italia il fenomeno dei baby genitori non è certamente ai livelli del Regno Unito. Probabilmente per la sua qualità di mettere a fuoco i giovani come persone complesse, a volte anche adulte nei loro sentimenti” afferma Bruni, mentre Molaioli rincara: “Non volevo luoghi comuni, i classici ragazzi sbandati, disimpegnati, nullafacenti: volevo dipingere persone in grado di prendere in mano la propria vita, anche a costo di sbagliare più e più volte. Nel momento della difficoltà, invece di annaspare, capaci di prendere in mano il proprio futuro. La tematica della genitorialità precoce è un tema centrale ma in realtà solo un trampolino di lancio che spinge i protagonisti a interrogarsi su cosa vogliono fare, sulla loro visione del futuro”.

L’attenzione, dopo aver confermato che il film, all’estero, sarà distribuito da Netflix in 189 Paesi, si sposta sul rapporto tra i componenti del cast: Molaioli ricorda di come abbia conosciuto la Trinca quando era ancora un’esordiente, e di come è riuscita a trasmettere la sua esperienza e i giusti consigli ai giovani protagonisti Ludovico Tersigni e Barbara Ramella: “è stata una sorta di allenatore in campo”. Tersigni ammette: “è stata molto materna, al di là del ruolo nel film: mi sono sentito protetto, guidato” come conferma anche la Ramella: “per me, un punto di riferimento, un’ispirazione”.

SLAM COPPIA

Interessante, infine, l’accenno alla filosofia dello skate e all’apporto che ha avuto questo tema, più centrale di quanto potrebbe pensare a prima vista: Hornby, nel romanzo originale, traccia un parallelismo tra l’esperienza di Sam e quella del grande campione Tony Hawk, cosa replicata nel film. Lo stesso Hawk ha ispirato la filosofia del protagonista, e fornito il voice over di alcune sequenze, in cui legge passi della sua autobiografia. Molaioli avrebbe voluto conservare il feeling della tavola anche nella colonna sonora, scegliendo brani tipici della community degli skater, ma ha poi ridimensionato la cosa “per bilanciare l’impianto drammaturgico della storia”.

Tersigni, che ha imparato ad andare in skateboard appositamente per il film, afferma che “è stato uno strumento per trovare il personaggio, scoprire il suo modo di vedere il mondo. Non si può spiegare la tavola: devi salirci sopra e farti male per capire. L’adrenalina e il rischio, la concentrazione. All’inizio il mio allenatore era disperato, poi dopo che cadi e ricadi e cadi ancora ci fai l’abitudine, ti fai forza e vai avanti”.

Slam – Tutto per una ragazza uscirà in più di 150 copie in tutta Italia, distribuito da Universal Pictures, il prossimo 23 marzo.

Vi invitiamo a scaricare la nostra NUOVA APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Cinema chiusi fino al 15 gennaio, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Tutti i film horror in tv dal 4 al 10 dicembre 4 Dicembre 2020 - 10:03

ScreenWEEK è qui per proporvi una settimana all’insegna del brivido! Ecco la programmazione completa dei film horror in arrivo sul piccolo schermo nei prossimi sette giorni.

The Mandalorian 2 – Un nuovo poster ricco di personaggi 4 Dicembre 2020 - 10:00

È disponibile il poster di metà stagione di The Mandalorian 2, con tutti i personaggi principali che abbiamo visto finora. Inoltre, il sesto episodio è uscito su Disney+.

Hawkeye – Florence Pugh, Vera Farmiga e altri nel cast della serie 4 Dicembre 2020 - 9:00

Hawkeye accoglie Florence Pugh, Vera Farmiga e altri attori, compresi gli interpreti di Echo, Clown e Spadaccino. Le riprese della serie sono appena iniziate.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.