L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Oscar 2017: le quote ufficiali delle scommesse

Oscar 2017: le quote ufficiali delle scommesse

Di Andrea Suatoni

LEGGI ANCHE: LE NOSTRE PREVISIONI PER GLI OSCAR 2017

La cerimonia degli Oscar 2017 è in arrivo: Domenica 26 Febbraio scopriremo quali fra i nostri film e attori preferiti si aggiudicheranno le ambite statuette. L’aspettativa è altissima, anche e soprattutto per le categorie degli scommettitori e dei bookmakers: le quotazioni ufficiali stanno subendo proprio in queste ore gli ultimi assestamenti, ed è già possibile scommettere sui risultati della cerimonia di domenica proprio come per gli eventi sportivi. Sia che siate scommettitori o semplici curiosi, ecco il nostro speciale che riporta una media delle quotazioni ufficiali dei principali siti di bookmakers a livello internazionale!

GUIDA ALLA LETTURA: più la vincita è bassa, più il fatto su cui si punta sembrerebbe essere destinato a realizzarsi; un evento ritenuto più probabile viene infatti giudicato meno remunerativo (come la vittoria di La La Land: puntando 1 euro sulla sua vittoria nella categoria Miglior Film, a scommessa vinta otterremmo 1,15 euro, mentre la vincita di Barriere moltiplicherebbe di 110 volte la nostra posta).

MIGLIOR FILM

1.15 a 1: La La Land
6.5 a 1: Moonlight
15 a 1: Manchester by the sea
20 a 1: Il diritto di contare
100 a 1: Arrival
100 a 1: Lion
100 a 1: Hell or high water
110 a 1: Barriere
110 a 1: La battaglia di Hacksaw Ridge

La battaglia sembrerebbe limitarsi a pochi titoli: il grane favorito La La Land è considerato come quasi ovvio vincente dalla totalità dei bookmakers. Moonlight lo segue a poca distanza.

la-la-land-ryan-gosling-emma-stone-1_opt

MIGLIOR REGIA 

1.05 a 1: Damien Chazelle
11 a 1: Barry Jenkins
16 a 1: Kenneth Lonergan
40 a 1: Mel Gibson
55 a 1: Denis Villeneuve

Di nuovo il regista di La La Land risulta il grande favorito: una scommessa sulla sua vittoria è giudicata quasi nulla, tanto la probabilità della vincita di Chazelle sembra sicura.

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

1.60 a 1: Casey Affleck
2.25 a 1: Denzel Washington
17 a 1: Ryan Gosling
45 a 1: Andrew Garfield
82.5 a 1: Viggo Mortensen

Casey Affleck per Manchester by the Sea o Denzel Washington per Barriere: troppo lontani secondo i bookmakers tutti gli altri candidati.

manchester by the sea_opt

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA

1.15 a 1: Emma Stone
6.5 a 1: Natalie Portman
40 a 1: Isabelle Huppert
45 a 1: Ruth Negga
45 a 1: Meryl Streep

La protagonista di La La Land è la favorita nella categoria miglior attrice; poco lontano Natalie Portman per la sua Jackie mentre le altre candidate, fra cui la vincitrice di 3 premi Oscar Meryl Streep, si trovano al lato opposto del calcolo probabilistico.

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

1.15 a 1: Mahershala Ali
6.5 a 1: Dev Patel
14 a 1: Jeff Bridges
20 a 1: Lucas Hedges
24 a 1: Michael Shannon

Mahershala Ali è stato molto convincente nel suo Moonlight secondo i bookmakers; la partita però appare molto più aperta che negli altri casi: Dev Patel per Lion è subito dietro di lui ed anche per Jeff Bridges e gli altri una piccola possibilità rimane aperta.

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA

1.03 a 1: Viola Davis
15 a 1: Michelle Williams
20 a 1: Naomie Harris
35 a 1: Nicole Kidman
50 a 1: Octavia Spencer

E’ data quasi per certa la vittoria di Viola Davis per Barriere: Michelle Williams vedrà forse sfumare anche la sua quarta possibilità di vincere un Oscar (stavolta per il suo ruolo in Manchester by the Sea).

arrival-teaser-copertina

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE

1.25 a 1: Zootropolis
3.75 a 1: Kubo e la Spada Magica
20 a 1: Oceania
50 a 1: La Tartaruga Rossa
65 a 1: La mia Vita da Zucchina

Zootropolis e Kubo e la Spada Magica i due grandi favoriti di quest’anno nella categoria animazione. Non ha del tutto convinto i bookmakers invece la candidatura dei La mia Vita da Zucchina.

MIGLIOR DOCUMENTARIO

1.15 a 1: O.J Made in America
5 a 1: 13th
15 a 1: I am not your Negro
35 a 1: Fuocoammare
40 a 1: Life, Animated

Poche speranze per il nostro Fuocoammare, del regista italiano Gianfranco Rosi: il favorito è O.J. Made in America, uno spaccato di due decadi di cultura americana attraverso episodi di razzismo, criminalità, ed una giustizia non sempre efficace.

moonlight

LEGGI ANCHE: LE QUOTAZIONI UFFICIALI DELLE SCOMMESSE SU GAME OF THRONES

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema. È inoltre disponibile la nostra nuova App per Mobile.

Inoltre, non perdete la nuova sezione di ScreenWeek dedicata alle serie tv, dove potrete trovare informazioni e dettagli sui vostri show preferiti.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Ms. Marvel, Moon Knight e She-Hulk appariranno anche al cinema 11 Novembre 2019 - 20:30

I personaggi che debutteranno nelle nuove serie DIsney+ saranno anche coinvolti nei film Marvel

Pupazzi alla Riscossa – Shade ci parla del suo Ugly Dog in un nuovo video 11 Novembre 2019 - 19:45

Il rapper Shade ci parla di Ugly Dog, il personaggio da lui doppiato nel film di animazione Pupazzi alla riscossa.

Fast & Furious 9: Justin Lin annuncia la fine delle riprese 11 Novembre 2019 - 19:00

Il regista ha rivelato su Twitter che la lavorazione del sequel è conclusa

StreamWeek: su Apple Tv + arrivano See, The Morning Show e For All Mankind 11 Novembre 2019 - 18:01

Nel nuovo episodio di StreamWeek, la nostra guida alle novità proposte dalle varie piattaforme di streaming, ci concentriamo su Apple TV+.

Independence Day (FantaDoc) 7 Novembre 2019 - 16:51

La storia di Independence Day: come la domanda di un fan degli UFO in una conferenza stampa ha dato vita a uno dei più grandi successi del cinema anni 90.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Cuore 6 Novembre 2019 - 14:45

Come Luigi Comencini ha riscritto, con Johnny Dorelli, Teresa De Sio e il grande Eduardo, il libro Cuore per la TV. Perché Bottini era un insopportabile precisino e andava detto.