Condividi su

09 febbraio 2017 • 12:27 • Scritto da Redazione SW

Cinquanta Sfumature di Nero – La recensione

Arriva nelle sale il sequel di Cinquanta Sfumature di Grigio, campione di incassi nel 2015, sempre con protagonisti Jamie Dornan e Dakota Johnson. La recensione.
0

Cinquanta sfumature di Nero inizia pochi giorni dopo la fine di Cinquanta Sfumature di Grigio. Anastasia Steele aveva scelto di non essere più la sottomessa di Christian Grey, e lo aveva lasciato. Mai qualcuno aveva provato ad opporsi al miliardario playboy, ma Ana si è distinta sin dall’inizio rispetto alle altre sue precedenti “frequentazioni”.

L’incontro con la giovane e timida ragazza di provincia lo ha profondamente cambiato e il sequel inizia con un addolorato Christian Grey che cerca in tutti i modi di riavere Anastasia nella sua vita. Dopo un primo rifiuto (veloce e dimenticato), la ragazza decide di tornare nella sua vita, ma ad un semplice patto: niente più “contratto”, niente più regole, niente più punizioni. Grey è dubbioso per certi versi a cedere in questo modo il controllo per la prima volta nella sua vita, ma Anastasia domina ogni suo pensiero e iniziano una nuova fase del loro rapporto, rendendolo ancora più profondo e coinvolgente.

Tutto sembra andare per il meglio, la famiglia di Christian approva e abbraccia la ragazza, riconoscendole il merito di averlo cambiato definitivamente. Ma il destino è beffardo e i fantasmi del passato si materializzano in modo prepotente. Ana deve scontrarsi con due donne che hanno avuto un ruolo importante nella vita di Christian: Elena Lincoln (Kim Basinger), la Mrs Robinson che ha iniziato al sesso e al sadomasochismo Christian anni prima, e Leila (Bella Heathcote), una sottomessa che non è riuscita a dimenticarlo.

La loro relazione è minacciata e le loro speranze di un futuro insieme diventano sempre più esigue. Riusciranno a superare tutte le avversità?

Fifty Shades Darker

Due anni fa l’adattamento tratto dal romanzo di Erika Leonard, best-seller globale con 125 milioni di copie vendute in tutto il mondo (l’intera serie), si rivelò essere un fenomeno cinematografico con pochi precedenti. In Italia incassò quasi 20 milioni di euro, cifra che solo pochi altri famosi adattamenti sono riusciti a raggiungere (giusto il primo Harry Potter e pochi altri).

Sam Taylor-Johnson, regista del primo capitolo, ha lasciato la regia a James Foley, già dietro la macchina da presa di alcuni episodi di House of Cards. Il risultato in termini di confezione è rimasto stabile per alcuni aspetti (scenografia, fotografia) mentre per altri è stato meno convincente, come regia e montaggio. La Taylor-Johnson aveva in qualche modo provato da dare un “taglio autoriale” ad un materiale di partenza molto discusso e dalla qualità non di certo eccelsa, ma non era riuscita nell’intento. Per questo Cinquanta Sfumature di Nero, e certamente anche il suo sequel, sembrano essere stati creati e indirizzati per i fan della saga letteraria. Non è un caso che lo sceneggiatore ora sia anche il marito della Leonard: tutto in famiglia, per realizzare la versione che le appassionate preferiscono, fedele nei dialoghi e nello spirito, anche se più blanda rispetto al gemello cartaceo (le scene di sesso sono piuttosto innocue, anche in confronto al primo episodio).

C’è una cosa però da dire. Dakota Johnson e Jamie Dornan sono perfetti nei panni di Anastasia e Christian. C’è una bella alchimia, ancor più che in Grigio: lei è una timidissima ragazza che gradualmente tira fuori gli artigli e scopre il suo carattere, mentre Dornan è seducente e funziona con il suo magnetismo e il suo physique du rôle. Purtroppo non sono sufficienti a dare al sequel la marcia in più che sarebbe servita, anche per appassionare il pubblico che non ha letto i romanzi. A Febbraio 2018 sarà tutto finito (tra l’altro rimanete almeno fino a metà dei titoli di coda per una sorpresa) e siamo curiosi di scoprire se verrà tutto dimenticato in poco tempo o effettivamente è stata scritta una nuova pagina del cinema romantico-erotico o

GUARDA ANCHE: UNA SCENA TRATTA DAL FILM

Fifty Shades Darker 02

GUARDA ANCHE: Il trailer esteso di Cinquanta sfumature di nero

Sia Cinquanta sfumature di nero sia Cinquanta sfumature di rosso sono scritti da Niall Leonard, marito dell’autrice E.L. James (pseudonimo di Erika Leonard). La regia di entrambi i film è stata affidata a James Foley (Who’s That Girl, Americani, Perfect Stranger, House of Cards), che li ha girati back-to-back.

Il terzo ed ultimo film uscirà il 9 febbraio 2018.

CLICCA SULLA SCHEDA SOTTOSTANTE PER RICEVERE TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SUL FILM.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *