L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Bright – Primo trailer per il film di David Ayer con Will Smith

Bright – Primo trailer per il film di David Ayer con Will Smith

Di Lorenzo Pedrazzi

È disponibile il primo teaser trailer di Bright, fanta-thriller di David Ayer (Suicide Squad) che uscirà su Netflix il prossimo dicembre.

Scritto da Max Landis (Chronicle, American Ultra, Victor Frankenstein), Bright è un poliziesco con venature fantastiche, poiché ambientato in un mondo dove orchi, fate e altre creature magiche vivono tra gli umani. Non a caso, la storia ruota attorno a un orco poliziotto (Joel Edgerton) e sul suo partner umano (Will Smith) che si cacciano in grossi guai dopo essere entrati in possesso di un’arma illegale e molto potente: una bacchetta magica.

Il teaser, seppur breve, mette subito in chiaro che l’elemento fantastico è introdotto in un’atmosfera verosimile, non così diversa dai precedenti thriller di Ayer, come La notte non aspetta e End of Watch. Potrete vederlo qui di seguito

Ecco la sinossi ufficiale:

Ambientato in un presente alternativo in cui umani, orchi, elfi e fate convivono fin dalla notte dei tempi, Bright è un film d’azione che stravolge i canoni del genere.
Durante un pattugliamento notturno di routine, due poliziotti di estrazione molto diversa, Ward (Will Smith) e Jakoby (Joel Edgerton), incontrano una forza oscura che cambierà il loro futuro e il mondo in cui vivono.

GUARDA ANCHE:

Will Smith e Joel Edgerton in versione “orco” sul set di Bright

Prime foto dal set di Bright

Sappiamo che Bright è stato acquisito da Netflix, ed è il film più costoso nella storia della piattaforma on-line, con un investimento superiore a 90 milioni di dollari: il budget di produzione ammonta “solo” a 45 milioni, mentre il denaro restante andrà agli autori e agli attori coinvolti, tra cui ben 3 milioni per il solo Max Landis (una delle cifre più alte che siano state pagate negli ultimi anni per uno spec script, ovvero un copione scritto su libera iniziativa dello sceneggiatore, non su commissione).

Bright sarà R-rated, e Netflix garantirà una certa libertà da questo punto di vista. Nel cast anche Noomi Rapace, Lucy Fry e Ike Barinholtz.

bright-logo-copertina

Fonte: ComingSoon.net

Vi invitiamo a scaricare la nostra NUOVA APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Greenland: in arrivo un sequel con Gerard Butler e Morena Baccarin 14 Giugno 2021 - 19:15

La famiglia Garrity di nuovo on the road attraverso le terre desolate e gelide dell'Europa per trovare una nuova casa

Luca e l’importanza del “Silenzio Bruno”, il regista e il cast presentano il nuovo film Pixar 14 Giugno 2021 - 18:30

Abbiamo recentemente incontrato il regista di Luca Enrico Casarosa, la produttrice Andrea Warren e alcuni membri del cast vocale. Ecco cosa ci hanno detto.

The Book of Vision: il film di Carlo S. Hintermann dall’8 luglio al cinema 14 Giugno 2021 - 17:45

The Book of Vision, il film diretto da Carlo S. Hintermann e prodotto da Terrence Malick, arriverà nelle nostre sale l’8 luglio, distribuito da RS Productions.

Indiana Jones e io: i predatori di una lampada da 25mila lire 12 Giugno 2021 - 9:32

Il radiodramma di Indiana Jones e il Tempio maledetto, Indiana Pipps, la frusta(zione) per aspettare l'Ultima Crociata.

Loki e la cura Lokivico: alla ricerca di un nuovo cuore per l’MCU 10 Giugno 2021 - 10:30

Tom Hiddleston e come trasformare il Loki cattivo del 2012 nel Loki quasi-buono, che amano tutti.

Mortal Kombat, la recensione 30 Maggio 2021 - 14:00

Tamarro, sanguinolento, privo di vergogna nel suo essere un B-movie ad alto budget, ma in fondo divertente: il miglior film che un banda di cosplayer di Mortal Kombat potesse mai girare.