L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Barriere – La recensione del film di Denzel Washington

Barriere – La recensione del film di Denzel Washington

Di Redazione SW

Recensione a cura di Adriano Ercolani.

Messo in scena per la prima volta nel 1983, il dramma di August Wilson è uno dei testi fondamentali della letteratura teatrale afroamericana. L’accostamento tematico con Morte di un commesso viaggiatore di Arthur Miller non appare azzardato, anche se nel caso del lavoro di Wilson la speranza di un “American Dream” da poter un giorno avverare non è mai esistita: se il Willy Loman di Miller l’aveva posta nel figlio Biff, il Troy Maxon di Barriere l’ha uccisa dentro sé stesso molto prima che il suo secondogenito Cory nascesse.

L’adattamento cinematografico diretto da Denzel Washington su una sceneggiatura dello stesso August Wilson (scomparso nel 2005) tiene ovviamente conto dell’essenza e della struttura del testo originale, ma sarebbe un errore catalogare il suo film semplicemente come “teatro filmato”. Già nella prima, magnifica sequenza di vita quotidiana il set principale di Barriere – il cortile nel retro della casa di Maxon – viene sfruttato dall’attore/regista per costruire angolazioni e punti di vista i quali, sapientemente cadenzati dal montaggio, rendono il tempo e lo spazio della messa in scena fortemente cinematografico. L’unità di luogo e tempo rimangono inalterate, sono la visione e il timing della stessa a diventare “cinema”. Su questa dicotomia capace di generare notevole energia drammatica Washington costruisce il suo lungometraggio, se lo cuce addosso come un sarto di decennale esperienza. E da attore consumato qual è ci regala una performance capace di abbinare istrionismo a momenti di raggelante asciuttezza, che sono poi la parte migliore della sua interpretazione. Il ruolo di Troy Maxon, che gli aveva già regalato un Tony Award nel 2010, gli ha garantino la settima nomination all’Oscar della sua carriera d’attore. Ha sfiorato la sua prima da regista, e rispetto a Antwone Fisher e The Great Debaters la maturazione artistica è evidente.

Barriere

Ma Barriere non è soltanto Denzel Washington, tutt’altro. Accanto a lui infatti non si può che ammirare una Viola Davis perfetta, vitale, addirittura più misurata del suo partner. È lei il cuore pulsante di Fences, la vera anima del film, quella sopita e tenace. Non regalarle la statuetta come attrice non protagonista – categoria che onestamente le sta stretta… – sarebbe un errore madornale.

Dentro il backyard di una qualsiasi abitazione americana August Wilson, Denzel Washington e Viola Davis hanno raccontato la Storia con la S maiuscola, ma lo hanno fatto attraverso il dolore, la rabbia e la frustrazione di persone comuni. Sotto questo punto di vista Troy Maxon è piena e dolente metafora della condizione degli afroamericani in piena epoca di segregazione: personaggio piegato dal peso delle proprie azioni, quest’uomo rappresenta nelle sue umanissime contraddizioni la violenza subita e perpetrata nel nome della diversità razziale. Barriere è in filigrana il racconto di una schiavitù ancora profonda e radicata, quella psicologica e autodistruttiva che intere generazioni di afroamericani hanno dovuto subire. Un film doloroso ma ancora oggi necessario. Purtroppo.

fences-tease-trailer

Il film, in arrivo nelle nostre sale il 23 febbraio 2017, racconta la storia di un padre afro-americano e delle sue battaglie con le relazioni razziali negli Stati Uniti, mentre cerca di crescere la sua famiglia negli anni cinquanta e di venire a termini con gli eventi della sua vita. Fanno parte del cast: Denzel Washington, Viola Davis, Jovan Adepo, Stephen McKinley Henderson, Russell Hornsby, Mykelti Williamson e Saniyya Sydney.

Vi invitiamo a scaricare la nostra NUOVA APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Secret Headquarters: Michael Peña e Owen Wilson nel nuovo film dei registi di Project Power 13 Giugno 2021 - 16:00

La storia di un ragazzino che scopre il quartier generale del più potente supereroe al mondo nascosto sotto casa sua

Obi-Wan Kenobi – Prime foto dal set con Ewan McGregor 13 Giugno 2021 - 15:00

Le riprese di Obi-Wan Kenobi sono in corso a Los Angeles, e su internet trapelano le prime foto dal set con il protagonista Ewan McGregor.

I più bei film sui cavalli in attesa di Spirit – Il Ribelle 13 Giugno 2021 - 14:00

Il 17 giugno Spirit - Il Ribelle, il nuovo film targato DreamWorks Animation, arriverà nelle sale italiane. Più volte il mondo della settima arte ci ha ricordato che il cavallo è il migliore amico dell'uomo. Trovate alcuni esempi nella nostra Top 10.

Indiana Jones e io: i predatori di una lampada da 25mila lire 12 Giugno 2021 - 9:32

Il radiodramma di Indiana Jones e il Tempio maledetto, Indiana Pipps, la frusta(zione) per aspettare l'Ultima Crociata.

Loki e la cura Lokivico: alla ricerca di un nuovo cuore per l’MCU 10 Giugno 2021 - 10:30

Tom Hiddleston e come trasformare il Loki cattivo del 2012 nel Loki quasi-buono, che amano tutti.

Mortal Kombat, la recensione 30 Maggio 2021 - 14:00

Tamarro, sanguinolento, privo di vergogna nel suo essere un B-movie ad alto budget, ma in fondo divertente: il miglior film che un banda di cosplayer di Mortal Kombat potesse mai girare.