L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
24 Legacy: Recensione (spoiler free) della premiere del revival

24 Legacy: Recensione (spoiler free) della premiere del revival

Di Andrea Suatoni

LEGGI ANCHE: 24 – LEGACY UNA FEATURETTE PER ESPLORARE LA NUOVA SERIE

E’ iniziato su Fox lo scorso 5 Febbraio 24: Legacy, spin-off (o meglio revival, ponendosi a tratti come diretto seguito della serie principale anche se con diversi personaggi) dell’originale 24 con protagonista Kiefer Sutherland, attualmente impegnato sul set di Designated Survivor per ABC.

Al tempo in cui uscì, nel 2001, 24 fu una novità epocale: l’idea di uno show in tempo reale, 24 episodi per altrettante ore di una stessa giornata (spot pubblicitari esclusi), era rivoluzionaria. Ed in effetti la serie godette di un buonissimo successo: 8 stagioni, 1 film ed una miniserie hanno raccontato le avventure dell’agente Jack Bauer e dei suoi colleghi e familiari sempre impegnati a contrastare pericolosi attacchi terroristici. Gli eventi venivano narrati in tempo reale, a volte dividendo lo schermo in più parti se più accadimenti avvenivano nello stesso istante; la formula piacque moltissimo ma con il tempo la sua ventata di freschezza ovviamente perse mordente, fino a portare alla chiusura della serie nel 2010.

Cosa è cambiato per spingere il canale americano Fox a riportare in pista lo stesso format nel 2017?

24-legacy-copertina

JACK BAUER SI, JACK BAUER NO

Nella nuova serie non c’è traccia di Jack Bauer. E tanto basta ad alcuni per non concederle neanche il beneficio del dubbio. E’ innegabile che il carisma del personaggio cucito addosso a Kiefer Sutherland sia stato per anni il carburante grazie al quale 24 è decollato ed andato avanti; Legacy cerca invece fin da subito (a prima vista) di distanziare il nuovo protagonista, Eric Carter, dal noto Jack, sia sul piano della risoluzione personale che dell’esperienza sul campo: Eric (interpretato dal Corey Hawkins visto in The Walking Dead) è un soldato, non una spia; non ha ben chiari i limiti oltre cui può spingersi, non è riuscito a scendere a patti con alcune missioni svolte in passato e soprattutto non è dotato del tipo di esperienza che invece Bauer trasudava copiosamente.

I metodi e le dinamiche Baueriane vengono però in realtà riflesse in un altro personaggio: Rebecca Ingram (Miranda Otto), ex capo del CTU (anche lei), almeno all’inizio risulta esattamente speculare al personaggio iconico di 24, pur se inserita in un contesto personale profondamente diverso.

24: Legacy: L-R: Ashley Thomas, Sheila Vand, Dan Bucatinsky, Miranda Otto, Jimmy Smits, Corey Hawkins, Charlie Hofheimer, Anna Diop, Teddy Sears and Coral Pena. 24: LEGACY begins its two-night premiere event following

ANALOGIE E DIFFERENZE

In realtà, il nuovo Legacy non si differenzia in definitiva quanto vorrebbe da 24. La trama rincorre come da manuale un evento terroristico in procinto di venir commesso, e lo staff del CTU di turno impegnato a cercare di evitarlo. Al centro della scena l’outsider Eric, ma questo non basta a creare una reale differenza con l’impostazione che ormai conosciamo così bene; gli showrunner non sono riusciti ad andare oltre i classici topoi del genere ormai cementificati nelle radici della serie. Abbiamo quindi, di nuovo, la possibilità di un tradimento all’interno dello staff del CTU, abbiamo, di nuovo, il sottotesto politico-presidenziale inserito a forza nella narrazione, abbiamo, di nuovo, la trama adolescenziale di contorno che profuma di “quel qualcosa in più che scopriremo più avanti”.

Ma se da una parte pensare “E’ tutto uguale a prima” potrebbe far storcere il naso ai vecchi fan del 24 originale, è innegabile che Legacy, al vaglio delle nuove generazioni che non conoscono Jack Bauer (davvero, c’è qualcuno fra i binge watchers di primo pelo che non ne ha mai sentito parlare), possa rivelarsi una buonissima scommessa a livello di pubblico.

24-legacy-corey-hawkins-copertina

24: LEGACY 

La trama gira attorno ad una misteriosa cassetta di sicurezza che potrebbe celare i piani per un attacco terroristico in preparazione: una talpa all’interno dei servizi segreti ha fatto i nomi dei possibili possessori della cassetta, portando la ex capo della CTU a dover prendere in mano la situazione, mettendo forse a repentaglio la campagna presidenziale di suo marito. I colpi di scena sono avvincenti e le sequenze d’azione (quasi) sempre credibili; per i fan più accaniti molto avrà come già detto sapore di già visto, ma è facile vedere le scene scivolare sempre più verso l’omaggio piuttosto che verso il desiderio di copiare un format vincente.

I nuovi personaggi hanno tutte le carte in regola per entrare nel cuore degli spettatori, a partire dalla sfortunata famiglia Carter (il protagonista, sua moglie, ed il fratello di lui) fino alla cugina dello sfortunato Edgar Stiles morto nella quinta stagione di 24 (ed aspettatevi dei riferimenti ben più importanti allo staff della vecchia CTU nel corso degli episodi…)

In definitiva, 24: Legacy è consigliato molto più a chi non conosce o non si è mai avvicinato al precedente format, ricalcandolo in tutto e per tutto pur inserendolo in un contesto molto più moderno ( dalle tecnologie usate dai protagonisti alle dinamiche scolastiche di ultima generazione eccetera); ma anche a chi ha salutato con tristezza la chiusura della vecchia serie e spera di riviverne le stesse emozioni. Ma proprio le stesse. Identiche.

24-legacy-logo-copertina

LEGGI ANCHE: TONY ALMEIDA NEL NUOVO TRAILER DI 24: LEGACY

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema. È inoltre disponibile la nostra nuova App per Mobile.

Inoltre, non perdete la nuova sezione di ScreenWeek dedicata alle serie tv, dove potrete trovare informazioni e dettagli sui vostri show preferiti.

ScreenWeek.it è tra i candidati nella categoria Miglior Sito di Cinema ai Macchianera Internet Awards, gli Oscar della Rete!

Grazie a voi siamo finiti in finale, ora vi chiediamo di ribadire la vostra decisione con un semplice "click", compilando il form che trovate QUI e votando ScreenWeek.it come Miglior Sito di Cinema. È possibile votare fino a martedì 5 novembre 2019.

Perché la scheda sia ritenuta valida è necessario votare per ALMENO 10 CATEGORIE a scelta. Se i voti saranno meno di 10 la scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI



Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Terminator: Destino Oscuro – Sarah Connor in azione nella nuova clip 14 Ottobre 2019 - 22:00

La nuova clip di Terminator: Destino Oscuro, il prossimo capitolo della saga lanciata da James Cameron negli anni ’80, mostra il ritorno di Sarah Connor.

This Is Us 4: nel cast anche Austin Abrams di Euphoria 14 Ottobre 2019 - 21:30

L'attore interpreterà un ragazzo che inizia una relazione con Kate negli anni '90

Justice League: i baffi di Superman rivelati in una foto dietro le quinte 14 Ottobre 2019 - 20:45

Ecco Henry Cavill con i baffi sul set del film di Joss Whedon

StreamWeek: le ultime miglia di Jesse Pinkman in El Camino 14 Ottobre 2019 - 13:07

El Camino, The Front Runner, Bohemian Rhapsody, Shazam e molto altro nel nuovo episodio di StreamWeek, la nostra guida alle novità proposte dalle varie piattaforme di streaming.

Mortal Kombat, il film (FantaDoc) 10 Ottobre 2019 - 13:45

Quella volta in cui Mortal Kombat ha stracciato Street Fighter grazie alla generosità di Christopher Lambert...

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Le avventure del giovane Indiana Jones 9 Ottobre 2019 - 15:38

Le avventure del giovane Indiana Jones: quando, negli anni 90, in TV c'erano quattro Indiana Jones diversi, di tutte le età...