L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
I 10 film d’autore più attesi del 2017

I 10 film d’autore più attesi del 2017

Di Lorenzo Pedrazzi

Il concetto di “autorialità” è un argomento molto delicato presso la storiografia e la critica del cinema, dov’è costantemente oggetto di dibattito. In linea generale, possiamo dire che un “autore” sia un regista il cui stile (ovvero il suo approccio tecnico-visivo alla rappresentazione) e/o la cui poetica (ovvero la scelta delle tematiche, degli ideali e dei contesti narrativi) siano comuni a tutte le sue opere, rendendole così facilmente riconoscibili; insomma, parliamo di cineasti in grado di caratterizzare i loro film con scelte stilistiche o tematiche ricorrenti, facilitando l’attribuzione immediata dei film stessi al rispettivo autore.

Nell’immaginario popolare, il “film d’autore” è spesso identificato come un prodotto d’elite, oscuro e quasi inavvicinabile, da relegare al circuito dei festival e spesso vittima di derisione per i suoi contenuti enigmatici e i suoi ritmi dilatati, ma ovviamente si tratta di una concezione semplicistica. La colpa ricade però anche sulla critica dei grandi organi d’informazione, che dimentica di fare il suo mestiere (proporsi come un tramite fra l’opera e il pubblico) e tende a veicolare i sopracitati pregiudizi: basti pensare all’accoglienza riservata dalla stampa “specializzata” a Spira Mirabilis e The Woman Who Left durante l’ultima Mostra del Cinema di Venezia.

Discutibile è anche la storica separazione tra “cinema d’autore” e “cinema di genere”, poiché implica che nei generi non ci sia spazio per l’autorialità. È indubbio che la storia del cinema di genere sia popolata da grandi mestieranti, ma è altrettanto vero che molti registi – qualche esempio: John Ford, Howard Hawks, Sergio Leone, George Romero, David Cronenberg, John Carpenter, Sam Raimi – hanno dimostrato di saper infondere la propria personalità in film appartenenti a generi specifici, come il western, l’horror, il thriller e la fantascienza. Di conseguenza, in questa classifica dei film d’autore più attesi del 2017 – più tre menzioni speciali – troverete anche qualche film o regista “di genere”, così come alcuni progetti di carattere mainstream.

Ho invece deciso di escludere i film che, pur non essendo ancora usciti in Italia, sono stati già presentati o distribuiti nel 2016 presso festival o mercati stranieri: per questa ragione, la classifica non include titoli prestigiosi come Silence di Scorsese, Jackie di Pablo Larraín o Il cliente di Asgar Farhadi. Inoltre, vi segnalo che nella lista non troverete nemmeno Image et Parole di Godard, ma solo perché non è sicuro che riesca a completarlo entro quest’anno (è già stato confermato che non sarà pronto per Cannes).

MENZIONE SPECIALEDOWNSIZING di Alexander Payne

Alexander-Payne

Piaccia o meno, non c’è dubbio che Alexander Payne (Sideways, Paradiso amaro, Nebraska) rientri nel panorama degli autori americani contemporanei. Il suo prossimo film, Downsizing, uscirà il 22 dicembre, e sarà molto diverso dai precedenti: Matt Damon e Kristen Wiig interpreteranno due coniugi che, di fronte allo sfacelo delle loro vite, decidono di farsi miniaturizzare. Come si può ben immaginare, si tratterà di una satira sociale con elementi di dramma e commedia, cui si aggiungerà un interessante risvolto fantascientifico. Payne avrebbe dovuto realizzarlo dopo Sideways, ma il progetto fu momentaneamente sospeso in favore di Paradiso amaro e Nebraska.

MENZIONE SPECIALETHE BEGUILED di Sofia Coppola

Sofia Coppola

Quattro anni dopo Bling Ring, Sofia Coppola si prende il rischio di rifare un gioiello di Don Siegel: The Beguiled è infatti il remake dell’omonimo film con Clint Eastwood, noto in Italia come La notte brava del soldato Jonathan. L’originale fu una grande prova di coraggio da parte di Siegel e Eastwood, conosciuti per il “machismo” dei loro film precedenti; in questo caso, invece, raccontarono una storia dove l’icona virile di Eastwood fu demolita attraverso lo sguardo femminile, ribaltando completamente i rapporti di forza. Nel remake, Colin Farrel interpreta John McBurney, un soldato dell’Unione che – in piena Guerra di Secessione – trova rifugio presso un collegio femminile del Mississippi, quindi appartenente ai nemici confederati. L’uomo approfitta della solitudine di tre donne che vivono nel collegio (Nicole Kidman, Kirsten Dunst ed Elle Fanning) per farsi strada nei loro cuori e metterle le une contro le altre. L’uscita americana è attesa per il 30 giugno.

MENZIONE SPECIALETHE TRAP di Harmony Korine

Harmony-Korine

Tornato alla ribalta grazie a Spring Breakers, Harmony Korine dirige un thriller popolato da attori prestigiosi, The Trap: un ex detenuto intraprende un cammino di vendetta contro un gangsta rapper, suo vecchio amico, che fece ricadere interamente su di lui la colpa per una rapina che commisero insieme 14 anni prima. Il cast include Al Pacino, Idris Elba, Robert Pattinson, Benicio Del Toro e James Franco, che ha già lavorato con lui nel sopracitato Spring Breakers.

10MEKTOUB IS MEKTOUB di Abdellatif Kechiche

Director Abdellatif Kechiche and cast members pose during a photocall for the film

Reduce dal successo de La vita di Adele, Abdellatif Kechiche ha diretto il suo nuovo film in gran segreto: Mektoub Is Mektoub è basato sul romanzo La blessure, la vraie di Antoine Bégaudeau, e racconta la storia di un giovane sceneggiatore, Amin, che torna nella sua cittadina natale sul Mediterraneo e s’innamora di una ragazza chiamata Jasmine. Quando un produttore gli offre di finanziare il suo primo film, la moglie di quest’ultimo comincia a mostrare interesse per Amin, costringendolo a scegliere fra lei, Jasmine e la sua carriera. Il cast non è stato annunciato.

9BABY DRIVER di Edgar Wright

baby-driver-elgort-foxx-copertina

Edgar Wright è il nome più “pop” di questa lista, ma è giusto riconoscere l’autorialità di un cineasta capace di reinterpretare i generi in chiave molto personale (e non necessariamente parodistica). Baby Driver racconta la storia di Baby (Ansel Elgort), un giovane autista della mala che decide di uscire dal mondo criminale dopo aver conosciuto una ragazza (Lily James); poiché soffre di acufene, Baby ascolta continuamente della musica per coprire il ronzio che sente nelle orecchie, e l’azione del film è stata coreografata seguendo il ritmo delle sue scelte musicali. L’uscita americana è attesa per l’11 agosto.

8OKJA di Bong Joon-ho

okja

Nuovo film in lingua inglese per Bong Joon-ho, il regista sudcoreano di The Host e Snowpiercer. Okja è una produzione originale Netflix che racconta la storia di Mija, una ragazzina che fa di tutto per impedire a una potente multinazionale di rapire il suo migliore amico, uno strano animale chiamato Okja. Il cast di questo insolito monster movie include Seohyun An, Lily Collins, Jake Gyllenhaal, Paul Dano, Giancarlo Esposito e Tilda Swinton.

7THE KILLING OF A SACRED DEER di Yorgos Lanthimos

Yorgos-Lanthimos-1108x0-c-default

Secondo film in lingua inglese anche per Yorgos Lanthimos, dopo l’acclamato The Lobster. La trama di The Killing of a Sacred Deer ruota attorno a un chirurgo (Colin Farrell, alla sua seconda collaborazione con il regista greco) che prende un ragazzo sotto la sua ala, per poi scoprire che questo “protetto” è molto più sinistro di quanto pensasse. Il cast include anche Nicole Kidman, Alicia Silverstone e Raffey Cassidy.

6HAPPY END di Michael Haneke

Michael-Haneke

L’atteso ritorno di Michael Haneke dopo la Palma d’Oro per Amour è un dramma familiare ambientato a Calais, con la gravissima crisi dei rifugiati sullo sfondo. Non si conoscono altri dettagli narrativi, ma non stupisce che il regista austriaco abbia scelto un titolo così provocatorio – Happy End – per una storia del genere. Il cast include Isabelle Huppert (alla sua terza collaborazione con lui), Jean-Louis Trintignant (già protagonista di Amour), Mathieu Kassovitz e Loubna Abidar. Altamente probabile una presentazione in concorso al festival di Cannes, dove Haneke è un habitué: ha già vinto la Palma d’Oro due volte.

5SONG TO SONG di Terrence Malick

DSC_2102.NEF

Ormai Terrence Malick sta diventando più prolifico di Jesús Franco, e infatti ha già pronto un nuovo film: Song to Song, precedentemente noto come Weightless, è “una moderna storia d’amore ambientata nella scena musicale di Austin, in Texas, dove due coppie inseguono il successo attraverso un panorama rock ‘n roll di seduzione e tradimento”. Il cast, come al solito, è di grande prestigio: i protagonisti sono Natalie Portman, Michael Fassbender, Ryan Gosling e Rooney Mara, me nel film appariranno anche molti musicisti come Patti Smith, Lykke Li, i Black Lips, Iggy Pop, Florence and the Machine e i Red Hot Chili Peppers. L’uscita americana è stata fissata per il 17 marzo.

4UNTITLED DETROIT PROJECT di Kathryn Bigelow

kathryn-bigelow-mark-boal-copertina

Il nuovo film di Kathryn Bigelow non ha nemmeno un titolo, ma sappiamo che sarà “un dramma criminale ambientato sullo sfondo delle devastanti rivolte di Detroit che si svolsero nell’arco di cinque giorni d’estate nel 1967”. La descrizione si riferisce ai cosiddetti “scontri di Detroit”, che si protrassero dal 23 al 27 luglio 1967, e causarono addirittura 43 morti; la rivolta fu innescata da un intervento della polizia presso un club dove ottantadue afroamericani stavano festeggiando il ritorno di due loro amici dalla guerra del Vietnam: i poliziotti arrestarono tutti i presenti, ma la comunità del luogo rispose con rabbia a quella provocazione razzista. La sceneggiatura è ancora una volta di Mark Boal (lo stesso di The Hurt Locker e Zero Dark Thirty), mentre il cast include John Boyega, Will Poulter, Jack Reynor e Ben O’Toole.

3WONDERSTRUCK di Todd Haynes

WONDERSTRUCK art 4

Potenziale altissimo per Wonderstruck di Todd Haynes, reduce dal successo critico di Carol. Basato sull’omonimo romanzo illustrato di Brian Selznick (lo stesso di Hugo Cabret), Wonderstruck racconta due storie ambientate a cinquant’anni di distanza l’una dall’altra, ma destinate a incrociarsi: quella di Ben, un ragazzino del Minnesota nel 1977, e quella di Rose, ragazzina di New York nel 1927; Ben è nato sordo da un orecchio, mentre Rose è completamente non udente. L’approccio è decisamente fiabesco, e i segmenti ambientati nel 1927 sono stati girati come un film muto. Nel cast figurano Julianne Moore (alla sua quarta collaborazione con Haynes), Jaden Michael, Cory Michael Smith, Michelle Williams, Oakes Fegley, Amy Hargreaves e Millicent Simmonds. La sceneggiatura è opera dello stesso Selznick.

2D’APRÈS UNE HISTOIRE VRAIE di Roman Polanski

emmanuelle-seigner-roman-polanski

Grande attesa per il ritorno di Roman Polanski con D’après une histoire vraie, peraltro impreziosito dalla sceneggiatura di Olivier Assayas: un connubio davvero promettente. La storia ruota attorno a una scrittrice che, dopo l’uscita del suo ultimo libro, viene perseguitata da un ammiratore ossessivo. La protagonista è interpretata da Eva Green, ma il cast è composto anche dall’immancabile Emmanuelle Seigner e da Vincent Perez.

1UNTITLED PAUL THOMAS ANDERSON FASHION PROJECT di Paul Thomas Anderson

paul-thomas-anderson-daniel-day-lewis

Anche il nuovo film di Paul Thomas Anderson è ancora privo di titolo, ma pare proprio che uscirà nel corso di quest’anno. Della trama si sa pochissimo: al centro della trama, ambientata negli anni Cinquanta, ci sarà uno stilista di alta moda interpretato dal grande Daniel Day-Lewis (alla sua seconda collaborazione con Anderson dopo There Will Be Blood). Pare che il protagonista sia ispirato a Charles James, soprannominato “il primo couturier d’America”.

I 10 film di fantascienza più attesi del 2017

I 10 film horror più attesi del 2017

I 10 film d’animazione più attesi del 2017

I 10 film d’azione più attesi del 2017

Vi invitiamo a scaricare la nostra NUOVA APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

ScreenWeek è anche su Facebook, Twitter e Instagram #SwTop10

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Garret Dillahunt e Scoot McNairy in Blonde, film su Marilyn Monroe 20 Settembre 2019 - 0:14

Alla regia Andrew Dominik, alla produzione Brad Pitt.

Mayim Bialik e Jim Parsons ancora insieme per la sitcom Carla 19 Settembre 2019 - 23:53

Si tratta del remake americano dello show britannico Miranda.

Joaquin Phoenix sarà protagonista del prossimo film di Mike Mills 19 Settembre 2019 - 23:42

Le riprese inizieranno il prossimo autunno.

La storia di Waterworld (FantaDoc) 19 Settembre 2019 - 16:08

L'annacquata storia di Waterworld, il buco nell'acqua di Costner. Ma sarà poi vero?

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Batman, il telefilm 18 Settembre 2019 - 15:47

Nanananananananana...

7 cose che forse non sapevate sulla Famiglia Mezil 17 Settembre 2019 - 16:32

Lo storico cartoon della Famiglia Mezil, che veniva da oltre cortina e... ha ispirato i Simpson?!?