L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Westworld: le teorie sulla seconda stagione

Westworld: le teorie sulla seconda stagione

Di Andrea Suatoni

LEGGI ANCHE: TUTTI I MISTERI RISOLTI DURANTE LA PRIMA STAGIONE DI WESTWORLD

Orfani di Westworld (e così rimarremo fino ad un inoltrato 2018), a tutti gli spettatori che hanno già eletto la serie a cult indiscusso, fra cui annoveriamo chi scrive in questo esatto momento, non è rimasto che lanciarsi in macchinose teorie verso la seconda stagione, mentre con le lacrime agli occhi si ripercorrono i 10 spettacolari episodi della prima. Ecco quindi nel nostro speciale le teorie più interessanti sul futuro della serie, nell’attesa di scoprire quante di esse si realizzeranno davvero!

LA FINTA MORTE DI FORD

westworld-finale-anthony-hopkins-james-marsden-evan-rachel-wood_opt

Moltissimi fan sono convinti che Ford non sia davvero morto: alcuni credono che un host sia stato sacrificato al suo posto, mentre altri credono che il Ford “organico” (se mai ne è esistito uno…) sia morto ma abbia prima trasferito la sua coscienza in un altro host (magari quello che abbiamo visto in costruzione nel suo laboratorio segreto?).

Nella seconda ipotesi, Ford potrebbe tornare senza bisogno dell’ausilio di Anthony Hopkins: magari per vivere una vita immortale in un corpo più giovane ed atletico. Ma avrebbe davvero senso riportare in scena il personaggio privo del carisma estremo che Hopkins gli aveva donato? Se gli showrunner procederanno in questo senso, il casting sarà assolutamente essenziale per la buona riuscita di questa affascinante dinamica.

LA SCELTA CONSAPEVOLE DI MAEVE (E LA SUA BORSA)

westworld-maeve-figlia-daughter_opt

E’ quasi certo ormai, dopo minuziose analisi dell’ultimo episodio ed eloquenti dichiarazioni di Jonathan Nolan e Lisa Joy, che Maeve abbia compiuto la sua prima scelta dettata dal libero arbitrio scendendo dal treno, probabilmente alla ricerca dell’host che una volta era stato programmato per essere sua figlia. Una sbavatura nel piano di Ford che potrebbe portare ad uno scenario diverso da quello immaginato dal machiavellico manipolatore, ed ostacolare la “vittoria” degli androidi sugli umani.

Discorso diverso per la misteriosa borsa di Maeve, destinata a rimanere sul treno per chissà quale scopo: potrebbe contenere una bomba programmata per far saltare l’unico mezzo atto a collegare il parco (o i parchi) con la “mainland”, oppure informazioni importanti per qualcuno all’esterno.

L’ISOLA DI WESTWORLD?

maeve-narrative_opt

Dove si trova il parco di Westworld? Non è stata ancora data una risposta a questa domanda, anche se alcuni sibillini indizi sono stati sapientemente nascosti nella trama. Ad esempio, il “Mainland Infiltration” che fa da titolo alla narrativa della fuga di Maeve farebbe pensare alla possibilità che il parco si trovi su di un’isola, teoria avvalorata da alcuni fan finlandesi che avrebbero triangolato alcune coordinate nascoste nella nota passata da Felix a Maeve (i numeri 1 – 15  – 3), arrivando ad identificarle con un’isola al largo della Cina. In effetti, come mai l’unico linguaggio usato dagli speaker nella “stazione” del treno oltre l’inglese è il cinese?

Un’altra teoria vedrebbe invece il parco, anzi i parchi della Delos essere situati sottoterra: architettonicamente quasi impossibile, ma questo spiegherebbe perché gli androidi di Samuraiworld si trovino nello stesso centro logistico di quelli di Westworld: la struttura si trova nello stesso posto, ma magari su di un diverso livello. Rendendo anche relativamente semplice il passaggio degli involontari visitatori (il Consiglio e tutti i presenti alla cena di presentazione della nuova narrativa di Ford) da un parco all’altro durante la seconda stagione.

ELSIE E STUBBS IN PRIMA LINEA

elsie-stubbs

Possibile che due importanti personaggi come Elsie e Stubbs siano stati uccisi off-panel?
Difficile da credere, soprattutto se si pensa che la loro scomparsa è avvenuta funzionalmente all’interno del parco: in seguito alla ribellione degli host, i due sono probabilmente tutt’ora in vita ed intrappolati come gli altri dentro Westworld, in vista di una lotta spietata per la propria sopravvivenza. L’uno con la sua preparazione in veste di capo della sicurezza, l’altra con la sua profonda conoscenza del funzionamento degli host, potrebbero essere determinanti nella battaglia contro gli androidi.

IL RITORNO DI LOGAN

logan-westworld_opt

Qual’è stato il destino di Logan dopo l’abbandono da parte di William su un cavallo ai limiti estremi di Westworld? Difficile credere che il personaggio sia morto, sia perché verosimilmente monitorato dalla sicurezza che perché lasciato di fronte a nessun reale pericolo; è probabile che Logan sia semplicemente tornato a casa con la coda fra le gambe e con una storia (riguardo la crudeltà del suo futuro cognato) per i suoi familiari difficile da credere. O magari, addirittura una rinnovata ammirazione per il suo compagno di avventure all’interno del parco.

Se Logan non è morto, è lecito pensare che sia presente all’interno del Consiglio: è probabilmente un socio della Delos, e come tale con tutta probabilità era presente alla cena di presentazione della nuova storyline di Ford. Anche Logan sarebbe quindi intrappolato con William, Charlotte e gli altri all’interno del parco, e magari assisteremo nella seconda stagione ad un nuovo viaggio del duo Logan-William, dettato da dinamiche completamente differenti rispetto a quelle di più di 30 anni prima.

ARMISTICE RULEZ

westworld-1x8-armistice-copertina

Siamo sicuri che tutti voi avete atteso la fine dei titoli di coda di Westworld per vedere la scena nascosta riguardante Armistice, che sembrerebbe essere stata etichettata come il personaggio preferito di Nolan e Lisa: la western valchiria è ancora “viva”, e probabilmente pronta a conquistare il centro operativo del parco (magari di nuovo accanto ad Hescaton e Maeve). Sembrerebbe prevista una maggiore esposizione del personaggio nella prossima stagione: in effetti il suo viaggio verso il superamento della mente bicamerale è solamente agli inizi.

SAMURAIWORLD, ROMANWORLD E MEDIEVALWORD

samurai_world_2_opt

Abbiamo finalmente avuto la conferma dell’esistenza di almeno un altro parco: si tratta di Samuraiworld o Shogunworld, ambientato probabilmente nel Giappone dell’epoca Sengoku. Ma pare che in alcune interviste siano trapelati anche i nomi dei parchi originali visti nel film del 1973 da cui la serie è tratta: ovvero Romanworld e Medievalworld. E’ probabile quindi che l’azione si allarghi anche a queste nuove ipotesi, mostrandoci complessivamente fino a 4 (o più?) parchi a tema diversi.

LO STAFF E’ COMPOSTO QUASI UNICAMENTE DA HOST

160928_TV_Westworld-01_opt

E se la Delos avesse deciso di usare solamente host per mandare avanti il parco? E’ un’ipotesi agghiacciante, ma le cui radici vanno ricercate in diversi indizi fra i vari episodi: a cominciare da Felix e Sylvester, che fin dall’inizio aiutano Maeve nella sua fuga. Fuga programmata da Ford, ma che sarebbe potuta naufragare ad ogni istante: a meno che anche i due non fossero stati host programmati (e a chi obietta che Maeve ha affermato l’umanità di Felix, rispondiamo che nel caso la matrona di Westworld sarebbe sicuramente stata programmata per non riconoscerlo come host). E che dire della scena in cui Felix “ripara” il collo di Sylvester?

Anche altri particolari ci mostrano la possibilità che lo staff sia almeno in parte composto da androidi: ad esempio, nella scena in cui Charlotte (che diamo come sicura umana) fa sesso con Hescaton, potremmo attribuire la sua mancanza di pudore verso Theresa al fatto che è a conoscenza che la donna sia un host. E ancora, sembrerebbe che Stubbs sia presente in entrambe le storyline presente e passata, non essendo mai invecchiato di un anno: in due diversi momenti (ma la situazione è dipinta in modo volutamente ambiguo) lo osserviamo analizzare la situazione di Dolores in compagnia di William e Logan, e quella del William più anziano mentre fugge da una cella. Inoltre, perché gli uomini della sicurezza non premono praticamente mai il grilletto contro Armistice ed Hescaton? Possibile che molti host inconsapevoli come Bernard, ma controllati da piccole limitazioni nel codice, siano ancora tutti da scoprire?

LEGGI ANCHE:LA RECENSIONE DEL DECIMO EPISODIO, “THE BICAMERAL MIND”

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema. È inoltre disponibile la nostra nuova App per Mobile.

Inoltre, non perdete la nuova sezione di ScreenWeek dedicata alle serie tv, dove potrete trovare informazioni e dettagli sui vostri show preferiti.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Knives Out 2: anche Janelle Monáe entra nel cast del film Netflix 12 Maggio 2021 - 20:45

Dopo Dave Bautista ed Edward Norton, anche la star di Antebellum affiancherà Daniel Craig nel sequel di Cena con delitto

Multiverso Marvel: Tutti gli universi cinematografici attualmente esistenti 12 Maggio 2021 - 20:00

Esiste già un multiverso Marvel cinematografico: ecco tutti i diversi universi narrativi che negli anni abbiamo visto al cinema e in tv, in attesa di una possibile unione futura!

Star Wars Celebration: anticipata l’edizione 2022 12 Maggio 2021 - 19:44

Arrivano aggiornamenti sulla prossima edizione della Star Wars Celebration, che come sappiamo è stata posticipata al 2022 a causa della pandemia di Covid-19.

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.