L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Sully di Clint Eastwood in testa in Italia, Oceania negli USA

Sully di Clint Eastwood in testa in Italia, Oceania negli USA

Di Leotruman

SULLY – LA RECENSIONE DI ROBERTO RECCHIONI

Clint Eastwood non delude mai nel nostro paese, e non fa eccezione Sully, il film incentrato sulla vera storia del Capitano Chesley “Sully” Sullenberger (Tom Hanks), che nel 2009 riuscì a compiere un ammaraggio di emergenza sul fiume Hudson dopo che l’impatto con alcuni uccelli aveva danneggiato entrambi i motori del suo Airbus A320, salvando tutte le 155 persone a bordo.

Il film, uscito giovedì in quasi 500 schermi, ha raccolto 284mila euro (media quasi 600 euro), che si aggiungono ai 168mila euro raccolti giovedì. Questo significa che siamo a quota 452mila euro dopo 48 ore nelle sale, cifra pronta a quadruplicare entro la fine del weekend.

Sully ha raccolto 125 milioni di dollari solamente in patria, mentre nel resto del mondo sta arrivando in queste settimane. Siamo a quota 190 milioni (ne è costati 60) ma il percorso è ancora lungo da fare.

Animali fantastici e dove trovarlila pellicola che ci ha riporta nel mondo magico creato da J.K.Rowling, e che ha allargato l’universo di Harry Potter e il suo passato con grazie ad una sceneggiatura proprio dalla Rowling in persona, è a breve distanza al secondo posto.

Si parla di altri 227mila euro raccolti ieri (media ancora elevata di 500 euro per copia), per un totale aggiornato vicinissimo ai 12 milioni di euro. Con gli incassi di oggi e domani capiremo se dovrebbe riuscire a superare i 15 milioni totali (508 milioni di dollari il totale globale aggiornato).

Su CINEGURU trovate la classifica completa del weekend italiano.

Negli USA continua a dominare Oceaniail nuovo film d’animazione targato Walt Disney, che arriva dopo gli incredibili successi di Frozen e Zootropolis, entrambi oltre il miliardo di dollari incassati.

Il film dovrebbe aggiungere altri 30 milioni di dollari in questo secondo weekend, per un totale di oltre 120 milioni in 12 giorni. La strada, con le festività natalizie in arrivo, è però ancora lunga sia a livello nazionale che globale. In Italia ricordiamo, il film arriverà il 22 dicembre.

oceania-poster-copertina

Vi invitiamo a scaricare la nostra NUOVA APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

CLICCATE SULLA SCHEDA SOTTOSTANTE PER SCOPRIRE TUTTO SUI FILM!


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli: I character poster italiani 5 Agosto 2021 - 21:45

Shang-Chi, il Mandarino e il misterioso Death Dealer nei nuovi poster di Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli in arrivo nelle sale italiane il 1° settembre

Bruised: Il film diretto da Halle Berry su Netflix il 24 novembre 5 Agosto 2021 - 21:00

L'opera prima da regista di Halle Berry, Bruised, sarà disponibile in tutto il mondo su Netflix il 24 novembre. Nuova immagine

The Lost Daughter: il film di Maggie Gyllenhaal andrà su Netflix in USA 5 Agosto 2021 - 20:15

Il film, tratto da La figlia oscura di Elena Ferrante, sarà presentato in concorso a Venezia, e distribuito in Italia da BIM

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.