L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Spider-Man: Homecoming – 10 cose che abbiamo imparato dal trailer

Spider-Man: Homecoming – 10 cose che abbiamo imparato dal trailer

Di Lorenzo Pedrazzi

LEGGI ANCHE: Il primo trailer di Spider-Man: Homecoming

La grande attrattiva che l’Uomo Ragno esercita sull’immaginario collettivo è stata nuovamente dimostrata dal primo trailer di Spider-Man: Homecoming, pubblicato stamattina (ora italiana) da Sony Pictures e Marvel Studios: il filmato sta suscitando parecchio entusiasmo, similmente alla prima apparizione di Spidey nel trailer di Captain America: Civil War, all’inizio dell’anno.

Spider-Man: Homecoming è infatti la prima avventura solitaria dell’Arrampicamuri nel Marvel Cinematic Universe, e ciò significa che questo Peter Parker (interpretato da Tom Holland) coesisterà con molti altri supereroi, come Iron Man, Capitan America e gli Avengers. Il trailer ha confermato alcune impressioni iniziali, proiettando al contempo una nuova luce sul progetto: vediamo nello specifico cos’abbiamo imparato da queste prime immagini del film…

1 – Lo spirito è quello giusto

spidey-trailer-1

L’Uomo Ragno è un personaggio molto più drammatico di quanto la gente pensi, e i lettori dei fumetti lo sanno bene; ciononostante, è noto anche per la sua capacità di sdrammatizzare le situazioni più critiche con un atteggiamento ironico e guascone: non è facile centrare lo “spirito” del personaggio (i film di Sam Raimi ci hanno provato solo all’inizio, mentre quelli di Marc Webb hanno privilegiato uno humor infantile), ma questo trailer induce un cauto ottimismo. Gli sceneggiatori Jonathan M. Goldstein e John Francis Daley (Piovono polpette 2, Horrible Bosses, Come ti rovino le vacanze) hanno già dimostrato una notevole verve comica, e il loro Tessiragnatele sembra ben bilanciato tra l’autoironia e la derisione bonaria degli avversari.

2 – Tom Holland è un ottimo Peter Parker

spidey-trailer-2

Tom Holland si conferma molto credibile nel ruolo di un giovane Peter Parker, non solo dal punto di vista fisico e anagrafico, ma per la sua capacità di gestire i diversi registri emotivi del personaggio: lo spaesamento adolescenziale, il desiderio di affermazione nei confronti degli adulti, il moderato – e non macchiettistico – senso di emarginazione di un moderno outsider. Naturalmente bisognerà attendere il film per farsi un’idea definitiva, ma le impressioni sono molto buone.

3 – Tony Stark è un notevole valore aggiunto

spidey-tony-trailer-3

Considerando che Tony Stark (Robert Downey Jr.) si è imposto fin dall’inizio come il “mentore” di Peter, la sua presenza in Spider-Man: Homecoming era d’obbligo. Le apparizioni di Iron Man serviranno a cementificare il legame tra Spidey e il vasto universo narrativo di cui fa parte, fornendogli al contempo una buona dose di consigli e upgrade per il costume. Inoltre, i duetti fra Tom Holland e Robert Downey Jr. si preannunciano spassosi.

4 – Il costume rende bene

spidey-trailer-4

Se i precedenti costumi cinematografici dell’Arrampicamuri avevano una forte “presenza” che evidenziava la qualità materica dei tessuti, l’uniforme di Spider-Man: Homecoming recupera invece la leggerezza e la fluidità dell’Uomo Ragno classico, quello di Steve Ditko (con tanto di ragnatele sotto le ascelle) e John Romita Sr.. Sullo schermo funziona bene, come una tavola illustrata che prende vita.

5 – Laura Harrier è l’interesse romantico

spidey-liz-trailer-5

Il trailer conferma che sarà Laura Harrier (e non Zendaya Coleman) l’interesse romantico di Peter. Pur non essendoci ancora conferme ufficiali, l’attrice dovrebbe interpretare Liz Allan, ovvero il primo flirt dell’eroe ai tempi del liceo. I Marvel Studios intendono recuperare alcuni elementi e personaggi dei fumetti originali che sono stati ignorati dai film del passato, quindi ha perfettamente senso.

6 – Non si scherza con l’Avvoltoio

spidey-avvoltoio-trailer-6

Nonostante abbia l’aspetto di un uomo anziano e gracile, l’Avvoltoio è sempre stato un avversario temibile nei fumetti, ed è stato spesso ritratto come un personaggio sadico e brutale. Michael Keaton sembra offrire la giusta presenza scenica, e inoltre il costume lo rende davvero imperioso. Certo, c’è il rischio che susciti qualche déjà-vu in termini di effetti visivi (d’altra parte, anche Falcon volteggia nel Marvel Cinematic Universe), ma la maschera e gli artigli hanno il merito di renderlo molto meno umano, e più simile a un possente mostro meccanico. Inoltre, è stato il primo supercriminale mai affrontato da Spidey sugli albi Marvel, quindi la sua introduzione è filologicamente corretta.

7 – Bokeem Woodbine è Shocker

spidey-shocker-trailer-copertina

La versione internazionale del trailer conferma che Bokeem Woodbine interpreta il supercriminale noto come Shocker, in combutta con Adrian Tooms alias l’Avvoltoio. La presenza di diversi villain non dovrebbe costituire un problema, anche perché Shocker è sempre stato un avversario “minore”, e può convivere benissimo con il suo collega alato.

8 – John Hughes è passato da qui

spidey-ned-trailer-8-copertina

I Marvel Studios hanno concepito Spider-Man: Homecoming come un ibrido tra film supereroistico e commedia adolescenziale alla John Hughes, e l’influenza del compianto regista si fa sentire nel trailer americano. Sarà un racconto di formazione dove il giovane Peter lotterà per far convivere la sua vita sociale con i suoi impegni di supereroe, proprio come accadeva nelle storie originali di Stan Lee: la girandola degli affetti e il confronto con gli adulti saranno due elementi fondamentali della trama.

9 – La componente drammatica si fa sentire

spidey-may-trailer-9

Com’è giusto che sia, il film avrà anche una componente drammatica. Una delle più grandi preoccupazioni di Peter è sempre stata quella di difendere i suoi cari dalla minaccia dei suoi nemici (ecco perché l’identità segreta è così importante), ma sembra proprio che in Spider-Man: Homecoming tutti quelli che gli sono vicini correranno grossi rischi, a partire da zia May (Marisa Tomei). D’altra parte, lo stesso Tooms promette ripercussioni su “tutti quelli che ami”.

10 – Non dimentichiamo l’etica del sacrificio

spidey-trailer-10

L’etica del sacrificio è alla base delle azioni di Spidey, e i film di Sam Raimi hanno saputo ritrarre con grande cura questo aspetto del personaggio, sempre propenso ad anteporre la salvezza degli altri alla propria. Pare proprio che Spider-Man: Homecoming proceda in quella direzione: l’Arrampicamuri è disposto a tutto per salvare il prossimo, anche impegnarsi in sforzi titanici. Nei fumetti lo abbiamo visto spesso, e il film di Jon Watts sembra ricordarselo bene.

spider-man

Come sappiamo, i Marvel Studios e la Sony Pictures hanno scelto Tom Holland per interpretare il nuovo Spider-Man, mentre Jon Watts (Clown, Cop Car) è il regista di Spider-Man: Homecoming. Tempo fa vi abbiamo raccontato come si è giunti a queste decisioni. Il ruolo di zia May è stato assegnato a Marisa Tomei, mentre Zendaya Coleman interpreta Michelle. Nel cast anche Laura Harrier (Liz Allan), Tony Revolori (Flash Thompson), Robert Downey Jr. (Tony Stark), Michael Keaton (l’Avvoltoio), Michael Barbieri (un amico di Peter), Kenneth Choi (il preside della scuola), Donald Glover, Logan Marshall-Green, Michael Chernus (il Riparatore), Martin Starr, Isabella Amara, Jorge Lendebork Jr., JJ Totah, Hannibal Buress, Abraham Attah, Michael Mando, Bokeem Woodbine, Garcelle Beauvais, Tyne Daly, Angourie Rice, Martha Kelly e Jon Favreau (Happy Hogan). Jonathan M. Goldstein e John Francis Daley (Piovono polpette 2, Horrible Bosses, Come ti rovino le vacanze) sono gli sceneggiatori.

LEGGI ANCHE:

Tom Holland sarà Spider-Man in sei film

Ci saranno tre antagonisti in Spider-Man: Homecoming?

Primo concept art e descrizione del footage di Spider-Man: Homecoming

Una lista del cast svela i personaggi di Spider-Man: Homecoming?

Ecco Shocker nelle foto dal set di Spider-Man: Homecoming

Chi è Tom Holland? Scopriamo il nuovo Spider-Man

Fonte: ComingSoon.net

Vi invitiamo a scaricare la nostra NUOVA APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

CLICCATE SULLA SCHEDA SOTTOSTANTE E SUL PULSANTE “SEGUI” PER RIMANERE AGGIORNATI SU SPIDER-MAN: HOMECOMING!

Cinema chiusi fino al 15 gennaio, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Wonder Woman 1984: Per le prime reazioni è “il film di cui abbiamo bisogno” 5 Dicembre 2020 - 22:08

Le prime reazioni di Wonder Woman 1984 elogiano le interpretazioni di Pedro Pascal e Kristen Wiig, e definiscono il seguito "il film di cui abbiamo bisogno" in questo periodo.

Naomi: il fumetto DC diventerà una serie The CW creata da Ava DuVernay 5 Dicembre 2020 - 20:00

Sarà incentrata su una ragazza dotata di superpoteri che scopre il multiverso

Justice League – Zack Snyder annuncia l’inizio del montaggio con una foto 5 Dicembre 2020 - 19:00

Zack Snyder condivide una foto dalla sala di montaggio in cui sta lavorando a Justice League: Director's Cut, in uscita nel 2021 su HBO Max.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.