L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Sing – La recensione del miglior film targato Illumination

Sing – La recensione del miglior film targato Illumination

Di Leotruman

Buster Moon è un koala proprietario di un teatro ormai caduto in disgrazia. È un grande ottimista per natura, e nulla lo scoraggia anche se a fargli da “spalla” ha solamente un’anziana segreteria e un amico ricco e viziato, senza ormai più possibilità di aiutarlo.

Per tornare alla ribalta decide di organizzare una grande competizione canora, con cinque concorrenti pronti a sfidarsi a colpi di canzoni e incredibili esibizioni. Rosita, una maialina che ha più di venti figli; Mike, un topo molto sicuro di sé ai limiti dell’arroganza (anzi ben oltre); Meena, un’elefantina terrorizzata dal palcoscenico con una voce a dir poco incredibile; Ash, una porcospina che veste abiti rock e nasconde un cuore tenero; Johnny, un gorilla che fa parte di una famiglia di gangster e deve compiere scelte importanti.

La realtà è che il film non procede mai sul tracciato che ci eravamo ipotizzati guardando gli splendidi e colorati trailer arrivati. Una vera e propria sorpresa!

sing-buster-ash-copertina

Chi parte “spaventato” in partenza dalle 85 canzoni annunciate e contenute nei 108 minuti di Sing, si può tranquillizzare. Il film non è un musical, e buona parte dei brani è condensata in spezzoni durante le audizioni o in altri momenti di passaggio, mentre le canzoni intere (cover a dir poco splendide) le possiamo sentire durante le esibizioni finali dei concorrenti.

Sing in realtà è il gemello targato Illumination Entertainment dell’ottimo Zootropolis, dove animali antropomorfi, colori e animazione sono solo il mezzo per raccontare una storia importante, adatta ad ogni genere di pubblico e con più livelli di lettura.

Al contrario di Pets – Vita da Animali, dove il tema alla base era ottimo, ma lo sviluppo di storia e trama non sono stati all’altezza, Sing si presenta come un talent show di animali, ma è in realtà semplice facciata. In breve tempo si comprende come tutti i siano ben approfonditi e caratterizzati, creando negli spettatori un forte senso di empatia. Incredibile come siano riusciti a farlo anche per alcuni personaggi secondari, come la “pecora nera” Eddie (ruolo importantissimo!).

Le scelte che compiono i protagonisti del film sono importanti, sofferte, condivisibili. Famiglia e carriera, la paura di rimanere soli che ci spinge a frequentare persone sbagliate, il fallimento e la potenziale rinascita, il taglio del cordone ombelicale, il terrore di seguire il proprio sogno contro tutto e tutti.

SING

Ci si ritrova a fare realmente il tifo per questi personaggi così sfortunati, fino all’atto finale che è a dir poco stupefacente, e tra i più emozionanti mai visti in un prodotto d’animazione. Si balla, si ride, si piange, si lotta insieme a loro durante la visione di film, e ci emoziona anche con scene di altissimo livello qualitativo, come dal tono particolarmente drammatico che accade circa a metà, e che per realizzazione e montaggio mi ha lasciato a bocca aperta.

Illumination ha incassato miliardi di dollari con le sue pellicole. Da Cattivissimo Me a Pets, lo studio ha saputo colmare il vuoto lasciato da Dreamworks prendendone abilmente il posto. È però proprio con Sing che capiamo finalmente le vere potenzialità dello studio, realizzando il primo film con una sceneggiatura di peso e pronto a competere con i colossi attuali, che rimangono sempre Disney e Pixar nel campo dei blockbuster animati.

Si spera proprio che avendo alzato l’asticella qualitativa così nettamente non la si debba più abbassare!

sing-Matthew-McConaughey-cover

Sing è stato scritto e diretto da Garth Jennings, mentre le prestigiose voci originali sono di Matthew McConaughey, Reese Witherspoon, Seth MacFarlane, Scarlett Johansson, John C. Reilly, Taron Egerton, Nick Kroll e Tori Kelly.

Alle spalle di questa produzione c’è sempre Chris Meledandri, fondatore di Illumination Entertainment nonché artefice di successi come Cattivissimo Me, Minions e Pets.

Sing farà il suo ingresso nelle sale italiane il 4 Gennaio 2017. QUI trovate la pagina facebook italiana del film.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

The Fall Guy: Emily Blunt con Ryan Gosling nel film di Professione pericolo 12 Agosto 2022 - 21:30

Ryan Gosling prenderà il posto di Lee Majors nell'adattamento cinematografico della classica serie anni '80

Physical: la serie Apple tornerà con la terza stagione 12 Agosto 2022 - 20:45

Apple TV+ ha rinnovato Physical, la serie dark comedy con protagonista Rose Byrne, per una terza stagione.

Harry Palmer – Il caso Ipcress dal 7 settembre su Sky e NOW, il trailer 12 Agosto 2022 - 20:00

Harry Palmer – Il caso Ipcress arriverà il 7 settembre su Sky e in streaming su NOW. Ecco il trailer.

The Sandman: i fan del fumetto possono dormire sonni tranquilli (recensione senza spoiler) 5 Agosto 2022 - 9:01

Neil Gaiman aveva ragione a proposito della trasposizione fedele. Ma The Sandman può piacere anche a chi il fumetto non l'ha mai letto?

Prey: il film “Predator contro i Comanche”, fortunatamente, fa il suo 3 Agosto 2022 - 18:01

E ci riesce ribaltando in continuazione i concetti di preda e predatore. Le nostre impressioni sul prequel di Predator, in uscita il 5.

MCU, perché è molto importante aver annunciato due nuovi film degli Avengers 25 Luglio 2022 - 10:06

Quello che mancava nell'MCU: una nuova pianificazione, per i prossimi tre anni, con due film degli Avengers in chiusura.