L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Passengers – La recensione in anteprima

Passengers – La recensione in anteprima

Di Redazione SW

Recensione di Passengers a cura di Adriano Ercolani, New York.

La fantascienza può ancora essere un genere cinematografico edificante, gentile, latore di speranza? Il nuovo film diretto da Morten Tyldum (The Imitation Game) e interpretato (quasi) interamente dalla coppia Chris Pratt/Jennifer Lawrence risponde in maniera positiva a tale quesito, e soprattutto lo fa in maniera convincente.

Alla base del progetto c’è l’ormai leggendario script di Jon Spaihts, bramato per anni dalle major hollywoodiane ma considerato impossibile da realizzare, almeno fin quando le due star protagoniste si sono rese disponibili a interpretarlo. La sceneggiatura è un qualcosa di semplice e allo stesso tempo bizzarro e commovente. Molte sono le tematiche proposte, non soltanto la storia d’amore tra Jim Preston e Aurora Lane: prima di tutto ad esempio lo sviluppo della psicologia del protagonista, costretto alla solitudine forzata nella prima parte, quella che è probabilmente la parte migliore di Passengers. In un ambiente asettico come l’astronave Avalon in cui è confinato Jim rischia la follia, fino a meditare il gesto estremo prima di “incontrare” Aurora.

passengers-teaser-copertina

La rappresentazione dello stato interiore del personaggio risulta molto efficace, anche perché Chris Pratt lo riempie con enorme presenza scenica e doti d’attore che confermano l’evidente crescita professionale. Un uomo perso poiché privato del contatto umano, seppur circondato da un mondo ipertecnologico: se anche tale idea non fosse stata originariamente intesa come metafora della nostra società sempre più “disconnessa”, tale percezione arriva comunque piuttosto decisa allo spettatore, e coglie nel segno. A personificarla il personaggio secondario di Arthur, il barman/androide che sembra solo in superficie essere di compagnia a Jim, supportarlo a livello emotivo, mentre in realtà rimane una macchina impossibilitata a comprendere e gestire il nucleo fondamentale dell’uomo: la sua umanità dilaniata.

PASSENGERS First Date Clip 01

Quando poi la storia d’amore, frustrazione e tradimento diventa la parte fondamentale dello sviluppo narrativo, ecco allora che il ritmo del montaggio e la pulizia della messa in scena di Morten Tyldum consentono a Passengers di dispiegarsi con armonia, senza particolari cadute di tono nonostante un paio di passaggi narrativi scricchiolanti. Il risultato ottenuto è indubbiamente efficace soprattutto perché senza un vero “nemico” da neutralizzare nel corso della seconda parte il film avrebbe potuto facilmente rischiare di incastrarsi in meccanismi stereotipati, macchinosi. E invece ciò non succede: più che l’azione comunque spettacolare a interessare sono le dinamiche tra i personaggi, le loro motivazioni, le conseguenze emotive alle loro scelte spesso dolorose. Confezionato come film di fantascienza lussuoso, Passengers è prima di tutto un lungometraggio su due esseri umani e i loro dilemmi, e in quanto tale merita di essere apprezzato.

Come già anticipato il migliore in scena è un sorprendente Chris Pratt, mentre Jennifer Lawrence pur tutto sommato efficace non regala al pubblico la sua miglior performance. Merita segnalazione anche l’ottimo supporto di Michael Sheen nel ruolo di Arthur. Tra riferimenti gentili a molto cinema di fantascienza del passato – soprattutto il 2001: Odissea nello spazio di Kubrick – e una messa in scena visivamente imponente, Passengers in sostanza funziona principalmente come dramma umano. E questo sorprende, forse addirittura spiazza, poiché abitati ormai come siamo ad assorbire solamente lo spettacolo quando di parla di cinema di fantascienza, forse ci siamo un po’ dimenticati che oltre a quello potremmo goderci anche la forza dei sentimenti…

GUARDA ANCHE: Passengers: il videoclip di ‘Levitate’, la canzone degli Imagine Dragons

PASSENGERS 01

Passengers, scritto da Jon Spaiths (L’ora nera, Doctor Strange), è diretto da Morten Tyldum (The Imitation Game), e vede nel cast anche Laurence Fishburne e Michael Sheen. L’uscita americana è prevista per il 21 dicembre 2016, mentre in Italia arriverà il 30 dicembre 2016.

Vi invitiamo a scaricare la nostra NUOVA APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

CLICCATE SULLA SCHEDA SOTTOSTANTE PER RIMANERE AGGIORNATI SU PASSENGERS.

Fonte: ScreenWeek

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Mission: Impossible 7 – Il trailer del film con Tom Cruise arriva prima del previsto 22 Maggio 2022 - 18:39

il trailer di Mission: Impossible – Dead Reckoning – Part 1 è arrivato prima del previsto. Ecco il video con il protagonista Tom Cruise.

Crimes of the Future – I character poster del film di David Cronenberg 22 Maggio 2022 - 18:00

NEON ha svelato cinque poster dedicati ai personaggi di Crimes of the Future, l'atteso ritorno di David Cronenberg.

High School Musical: The Musical: La Serie rinnovata per la quarta stagione 22 Maggio 2022 - 15:00

Disney+ ha dato il via libera alla quarta stagione di High School Musical: The Musical: La Serie.

Love, Death & Robots, stagione 3: la recensione (senza spoiler) 21 Maggio 2022 - 9:28

Un terzo giro decisamente più riuscito del secondo: robot, ancora una volta, pochi, morte tanta, amore quel che basta.

She-Hulk, il trailer spiegato a mia nonna 18 Maggio 2022 - 8:43

Finalmente la She-Hulk di Tatiana Maslany in azione e... ma chi sono tutti quei tizi?

Bang Bang Baby, episodi 6-10: una chiusura col botto (no spoiler) 16 Maggio 2022 - 14:45

Sì, anche il secondo blocco di episodi di Bang Bang Baby, la serie di Prime Video, merita assolutamente la visione.