L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Dunkirk – La spettacolare preview in IMAX 70mm: il nostro commento

Dunkirk – La spettacolare preview in IMAX 70mm: il nostro commento

Di Redazione SW

Articolo a cura di Adriano Ercolani, New York.

Sette minuti possono bastare per giudicare un lungometraggio? Ovviamente no. Ciò che possono regalare al pubblico sono stupore e curiosità, oltre che lasciar intuire le scelte estetiche e soprattutto il tasso di spettacolarità che il film stesso propone. Ecco allora che la prima strepitosa scena di Dunkirk vista in anteprima all’IMAX dell’AMC Lincoln Center a New York dice molto della nuova, attesissima opera di Christopher Nolan.

L’approccio alla messa in scena appare fin dalle prime inquadrature vicino alla trilogia dedicata al Cavaliere Oscuro: il realismo di fondo di set, costumi e fotografia viene calibrato da un senso dello spettacolo impossibile da non notare. La sequenza mostrata racconta minuti precedenti un raid aereo nazista contro le forze alleate che tentano di ritirarsi per mare. Il primo, poderoso impatto è dato dalla musica di Hans Zimmer: il suono nervoso delle percussioni che si alternano a ritmo concitato invade le immagini, riempiendo il tempo del montaggio con una litania adrenalinica. Il senso di pericolo scandisce alla perfezione il tempo dell’attesa che è alla base della scena. Pur senza eccedere in movimenti di macchina che sarebbero incoerenti con la sua idea di cinema, Nolan sceglie comunque angolazioni e soluzioni ad alto tasso di spettacolarità visiva. La macchina da presa montata sui caccia in volo ad esempio regala ad esempio alla visione in IMAX delle inquadrature aeree vertiginose. Noi che eravamo seduti in seconda fila al Lincoln Square per un attimo siamo stati letteralmente colti da vertigini.

DUNKIRK – GUARDA IL TRAILER

dunkirk-copertina

Rispetto al precedente Interstellar anche l’approccio del direttore della fotografia Hoyte van Hoytema all’effetto della luce è totalmente diverso, e non poteva ovviamente essere altrimenti trattandosi in questo caso di un dramma bellico. L’approccio realistico sfrutta infatti al massimo l’atmosfera livida livida creata dall’ambientazione piovosa. Il resto è montaggio serrato, intervallato da pochissime battute pronunciate dal personaggio interpretato da Tom Hardy – un aviatore che insieme altri due piloti cerca di difendere in cielo le truppe a terra in attesa di essere evacuate. Nei sette minuti si vedono praticamente tutti i membri più importanti del cast di Dunkirk: dall’appena citato Hardy a Kenenth Branagh, da Mark Rylance a James D’Arcy. Unico “assente” Cillian Murphy. La sequenza mostrata in IMAX si chiude con la già celeberrima inquadratura dei numerosi soldati che schierati sul pontile si accucciano in attesa dell’attacco dal cielo.

Cosa dire di ciò che abbiamo visto? Alla mente è tornato il fortissimo impatto emotivo di una serie TV di rottura come Band of Brothers, che alla ricostruzione accurata appoggiava uno studio di caratteri e psicologie capaci di raccontare nel profondo l’orrore del conflitto. Dal momento che Christopher Nolan in passato si è dimostrato più che capace di gestire la componente umana del suo cinema mainstream – pensiamo soprattutto a The Prestige, Inception e al primo Batman Begins – è più che lecito sperare che anche Dunkink riesca ad arrivare al cuore del pubblico. Perché sotto il lato puramente estetico i sette minuti visti a New York già confermano che si tratti di un film incredibilmente incisivo a livello puramente visivo.

dunkirk logo

Vi ricordiamo che il prestigioso cast del film include Tom Hardy, Kenneth Branagh, Cillian Murphy e il premio Oscar Mark Rylance, ma i personaggi principali sono stati affidati ad attori esordienti e poco noti, ovvero Fionn Whitehead, Jack Lowden, Aneurin Barnard e persino Harry Styles degli One Direction.

È un thriller d’azione ambientato nella cittadina francese di Dunkerque, durante l’evacuazione dell’esercito Alleato (oltre un milione tra soldati inglesi, francesi e belgi) attraverso il canale della Manica per sfuggire ai tedeschi, nelle prime fasi della Seconda Guerra Mondiale, tra il 27 maggio e il 4 giugno del 1940; sempre a Dunkerque, peraltro, fu siglato anche il trattato tra Inghilterra e Francia per creare un fronte unico contro la minaccia nazista. La sceneggiatura è opera dello stesso Nolan.

Dunkirk è stato girato parzialmente in 65mm e parzialmente in IMAX 65mm, “per garantire il massimo della qualità visiva e un’immersione ad alto impatto”, quindi Hoytema ha modo di lavorare con il formato IMAX in misura persino maggiore rispetto a Interstellar.

L’uscita di Dunkirk nelle sale americane è fissata per il 21 luglio 2017, mentre in Italia arriverà il 31 agosto.

Vi invitiamo a scaricare la nostra NUOVA APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

CLICCA SUL PULSANTE “SEGUI” PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI DI DUNKIRK!

Fonte: ScreenWeek

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Mission: Impossible 7 – Il trailer del film con Tom Cruise arriva prima del previsto 22 Maggio 2022 - 18:39

il trailer di Mission: Impossible – Dead Reckoning – Part 1 è arrivato prima del previsto. Ecco il video con il protagonista Tom Cruise.

Crimes of the Future – I character poster del film di David Cronenberg 22 Maggio 2022 - 18:00

NEON ha svelato cinque poster dedicati ai personaggi di Crimes of the Future, l'atteso ritorno di David Cronenberg.

High School Musical: The Musical: La Serie rinnovata per la quarta stagione 22 Maggio 2022 - 15:00

Disney+ ha dato il via libera alla quarta stagione di High School Musical: The Musical: La Serie.

Love, Death & Robots, stagione 3: la recensione (senza spoiler) 21 Maggio 2022 - 9:28

Un terzo giro decisamente più riuscito del secondo: robot, ancora una volta, pochi, morte tanta, amore quel che basta.

She-Hulk, il trailer spiegato a mia nonna 18 Maggio 2022 - 8:43

Finalmente la She-Hulk di Tatiana Maslany in azione e... ma chi sono tutti quei tizi?

Bang Bang Baby, episodi 6-10: una chiusura col botto (no spoiler) 16 Maggio 2022 - 14:45

Sì, anche il secondo blocco di episodi di Bang Bang Baby, la serie di Prime Video, merita assolutamente la visione.