L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Una Mamma per Amica: Recensione del terzo episodio, “Estate”

Una Mamma per Amica: Recensione del terzo episodio, “Estate”

Di Andrea Suatoni

LEGGI ANCHE: I 10 ATTORI RESI FAMOSI DA UNA MAMMA PER AMICA

—–ATTENZIONE: L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER—–

Il terzo episodio di Una Mamma per Amica – Di Nuovo Insieme ribalta tutte le certezze trovate finora (ma le varie crisi non sono affatto improvvise, sono anzi sapientemente preparate in due episodi puramente preparatori) e catapulta lo spettatore nel vivo della vicenda. Ma con un solo episodio rimasto per chiudere i conti, il finale di Gilmore Girls sarà davvero più soddisfacente di quello visto al termine della settima stagione?

ESTATE

E’ arrivata l’estate, e Rory è tornata con la coda fra le gambe a casa, per quanto non voglia ammetterlo (e rifugga continuamente la famigerata “gang dei 30enni”). A Stars Hollow la nuova stagione porta (tramite Taylor) l’idea di un musical cittadino, insieme alla chiusura del giornale della città, la Gazzetta di Stars Hollow: mentre Lorelai si unisce al gruppo dei collaboratori per il musical, Rory decide di diventare il nuovo direttore della Gazzetta, incontrando non pochi problemi.

Emily invece, dopo un breve periodo di apatia, viene scossa dalla nipote che le consiglia di svagarsi un po’: la donna prende alla lettera il consiglio e sembrerebbe iniziare ad intessere una relazione con un vecchio amico di famiglia (cosa che Lorelai non riesce ad accettare appieno).

Rivediamo finalmente April, ormai 22enne: la ragazzina di un tempo è cresciuta diversamente da come ci aspettavamo, mostrando un look modern-hypster e degli interessi “alternativi”. Ma non si tratta dell’unico personaggio a rimettere piede a Stars Hollow: anche Jess è tornato in città, e così come nelle sue ultime apparizioni si mostra più come una fata madrina per Rory che come un possibile interesse amoroso. Jess era cresciuto già al tempo della settima stagione, e tutt’ora si rivela in grado di “salvare” la giovane Gilmore da sé stessa pronunciando pochissime, ma incisive parole: Rory dovrebbe scrivere un libro.

Lorelai però non risulta affatto felice dell’iniziativa della figlia: non vuole che la sua vita privata diventi di dominio pubblico, e fra le due scoppia una lite. E’ l’inizio di una crisi che era già nell’aria da tempo: Rory rimane decisa a seguire l’impulso letterario e decide di troncare i rapporti con Logan, mentre Lorelai litiga con Luke portando a galla le bugie e le finzioni fra i due: la donna, ormai in rotta con tutti gli affetti della sua vita sia privata che lavorativa (dopo Sookie, anche Michel ha deciso di seguire la propria strada altrove), decide di partire per un viaggio alla ricerca di sé stessa.

GilmoreGirls-Summer_opt_opt

TROPPO TARDI…?

Mentre i primi due episodi hanno dipinto un finto idillio, risultato da situazioni fin troppo sottovalutate negli anni e poi esplose alla prima occasione, con il terzo entriamo nel vivo della trama di questa ottava stagione di Gilmore Girls. Finora, l’unica Gilmore ad uscire a testa alta dagli eventi è stata Emily, che dopo un periodo più o meno breve di cordoglio e spaesatezza ha ritrovato la voglia di andare avanti; Rory dal canto suo si è mostrata prima fedifraga e poi arrogante, cinica, superficiale (addirittura in campo lavorativo), bugiarda ed egoista; Lorelai infine, nonostante la reale ed effettiva possibilità di un cambiamento, è rimasta la donna estremamente immatura di sempre, arrivando a distruggere anche il rapporto faticosamente (più per lui che per lei) costruito con Luke.

La vicenda si è appena fatta interessantissima; peccato che solo un episodio manchi all’appello. Sarà capace Autunno di chiudere tutte le trame rimaste in sospeso e dare un reale finale a tutti i personaggi principali? O le famose “Quattro Parole” alla fine risulteranno deludenti?

jess-gilmore-girls_opt

IL CIRCO DEI PERSONAGGI

Due grandi e graditi ritorni finalmente in Estate: il primo è quello di April, cresciuta ed in linea con la propria “antica” caratterizzazione pur se sostanzialmente cambiata (ciò che non è cambiato invece è il solco che la ragazza rappresenta fra Lorelai e Luke), mentre il secondo è quello, attesissimo, di Jess. Che tutti speravamo sarebbe stato molto diverso.

Non vediamo chimica fra Jess e Rory, solo due (cari) amici di vecchia data che si scambiano consigli preziosi. Solo una manciata di minuti sullo schermo per Milo Ventimiglia, com’era prevedibile per i motivi legati al budget di cui abbiamo parlato nelle precedenti recensioni; ma il suo ruolo sembra più quello di puro fan service che una reale svolta alla trama (oltretutto, il ruolo del ragazzo è lo stesso avuto durante la settima stagione, aggiungendo nulla più al personaggio che una semplice coerenza narrativa).

Infine, appaiono ingiustificate le assenze di Paris e Kirk, completamente sovraesposti nei precedenti episodi: perché condensare così tanto i due personaggi per poi tagliarli completamente nel prosieguo? Anche in questo caso sembra che i problemi esterni (tempi di produzione e girato e disponibilità degli attori in primis) abbiano un effetto soverchiante sulla trama, indirizzata e costretta da esigenze diverse da quelle di sceneggiatura.

Gilmore-Girls-summer-4_opt

IL MUSICAL

Un discorso autonomo merita il musical. Geniale o totalmente fuori luogo ed offensivo?

Da una parte la sperimentazione del genere, che introduce un ironico musical  in puro stile Gilmore Girls nella trama è lodevole e divertente; dall’altra l’estrema durata dello stesso (e della inconcluente storyline attorno ad esso) non fa altro che rubare (…occupare?) minuti preziosi all’episodio, assumendo le caratteristiche di un grazioso e spassoso riempitivo che forse avremmo adorato in una serie di 22 puntate, ma che ad alcuni, con un minutaggio così esiguo a disposizione, sembra quasi un oltraggio.

gilmore-girls-copertina

LEGGI ANCHE: LA RECENSIONE DEL PRIMO EPISODIO, “INVERNO”

LEGGI ANCHE: LA RECENSIONE DEL SECONDO EPISODIO, “PRIMAVERA”

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema. È inoltre disponibile la nostra nuova App per Mobile.

Inoltre, non perdete la nuova sezione di ScreenWeek dedicata alle serie tv, dove potrete trovare informazioni e dettagli sui vostri show preferiti.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Bosch: il trailer della stagione finale, dal 25 giugno su Prime Video 13 Maggio 2021 - 20:45

Titus Welliver è pronto a tornare nella settima e ultima stagione della serie tratta dai romanzi di Michael Connelly

Snake Eyes: le prime immagini dello spin-off di G.I. Joe 13 Maggio 2021 - 20:32

il primo sguardo ufficiale a Snake Eyes, lo spin-off di G.I. Joe in arrivo nelle sale italiane il prossimo luglio.

Halston – Chi è il leggendario stilista interpretato da Ewan McGregor 13 Maggio 2021 - 20:10

Halston, su Netflix dal 14 Maggio, racconta la vita del celebre stilista: ecco la vera storia che ha ispirato la serie!

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.