L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Una Mamma per Amica: Recensione del secondo episodio, “Primavera”

Una Mamma per Amica: Recensione del secondo episodio, “Primavera”

Di Andrea Suatoni

LEGGI ANCHE: LA RECENSIONE DEL PRIMO EPISODIO, “INVERNO”

—–ATTENZIONE: L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER—–

Dopo il primo episodio, che ha riaperto le porte di Stars Hollow ai fan e che ha presentato il nuovo corso degli eventi dei personaggi coinvolti, l’ottava stagione di Gilmore Girls avanza spedita e fiera raccontando le vicende di Lorelai, Rory, Emily e di tutti i pittoreschi personaggi dipinti dagli showrunner della serie.

Siamo in primavera ormai: Rory è ancora alle prese con varie proposte di lavoro, Luke riceve una proposta inaspettata… E impossibile (letteralmente) da rifiutare, mentre Lorelai ed Emily iniziano la terapia insieme.

PRIMAVERA

La psicologa Claudia assiste ad un’ora intera di silenzio da parte di Emily e Lorelai: la prima è troppo orgogliosa per iniziare a parlare, mentre la seconda, trovatasi coinvolta suo malgrado, appare per nulla a proprio agio mentre attende la fine della seduta per poter fuggire.

A Stars Hollow assistiamo ad una nuova caratteristica fiera (era una delle cose che più ci mancavano) organizzata (malamente) da Taylor e Kirk, rivediamo finalmente Jackson e la signora Kim ed in un cameo, per la prima volta sullo schermo, il signor Kim. Alla consueta riunione della comunità e poi al cinema di Kirk, ritroviamo inoltre Lulu, Babette e suo marito Morey. Al Dragonfly Inn invece Michel è sempre più stressato, facendo preoccupare Lorelai che teme un secondo abbandono dopo quello di Sookie.

MV5BMjM3MjU1MzMxMl5BMl5BanBnXkFtZTgwMDI0NTYzMDI@_opt

A Londra, Rory trova sempre più difficile lavorare con la “particolare” Naomi, e le richieste sempre più eccentriche di lei provocheranno infine una rottura: senza un avvertimento, la donna la licenzia, quando la giovane Gilmore aveva per lei già rifiutato un lavoro alla Chilton ed una insistente blogger.

Emily informa Luke che Richard l’ha incluso nel suo testamento: l’uomo ha lasciato al compagno della figlia dei soldi con vincolo di destinazione alla nascita di un franchise del Luke’s Diner. Pur affatto interessato, l’uomo è costretto prima ad accettare la proposta e poi a recarsi con Emily alla ricerca di stabili che possano ospitare nuovi Luke’s. E’ qui che scopre che Emily ha smesso la terapia, mentre Lorelai, mentendogli, sta continuando a vedere la dottoressa.

Sfiduciata dal mondo lavorativo, dopo aver passato una notte con uno sconosciuto durante la preparazione fallimentare di un articolo, Rory decide infine di effettuare un colloquio con la blogger che la corteggia da tempo, risultando però del tutto impreparata: il lavoro le viene rifiutato, e non le rimane altro che sperare nel padre di Logan per ottenere un incontro importante.

MV5BMTQ3NzI5MTA0MF5BMl5BanBnXkFtZTgwMTI0NTYzMDI@_opt

PERSONAGGI SOVRAESPOSTI

Il secondo episodio del revival è ancor più Gilmore Girls del primo: dopo l’introduzione, ci troviamo tuffati appieno nel nuovo corso degli eventi. Il reale difetto del secondo episodio è la sua lunghezza: i 90 minuti sono trattati come un unico lungo episodio, estremamente simile a quelli da 40 minuti che eravamo soliti vedere; per riempire il minutaggio, alcuni personaggi ottengono una sovraesposizione che a tratti giova alla serie (più Paris per tutti!!), mentre sotto altri aspetti pare solamente un riempitivo, pur se spassoso e godibile (come nel caso di Kirk e Michel). Come già evidenziato da noi altrove, le trame procedono chiaramente subordinate dalla contrattualizzazione degli attori, che appare molto legata al minutaggio su schermo: Lane e Zack non vengono affatto utilizzati, Jackson appare per null’altro che un cameo, mentre l’intervento di Doyle poco aggiunge alla trama. Ancora, missing in action sono April, Jess, Dean e Christopher.

MV5BYjExMTBkNzEtZDFkYy00ZTBjLWE4NWMtNWMwM2VjMTk3MzgzL2ltYWdlL2ltYWdlXkEyXkFqcGdeQXVyNjk4ODY4Mjc@_opt

TRIONFO DI SCRITTURA

Come di consueto, i dialoghi e la scrittura generale della serie sono perfetti. La trama ed i colpi di scena sono messi in secondo piano, forse troppo se si pensa che al finale mancano solamente 2 episodi; ma da Gilmore Girls ci aspettiamo forse più una continuità meta-narrativa riguardo i personaggi, la loro coerenza o al contrario i loro cambiamenti, più che dei veri e propri snodi di trama. Primavera procede spedito, battuta dopo battuta, verso un finale che in verità non ci sconvolge; ma lo fa in maniera squisitamente Gilmore/Palladino, modernizzando una formula collaudata ed omaggiandola nel migliore dei modi: costruendola cioè fedele a sé stessa pur se trasportata nel 2016.

gilmoregirls-copertina

LEGGI ANCHE: I 10 ATTORI DIVENTATI FAMOSI GRAZIE A UNA MAMMA PER AMICA

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema. È inoltre disponibile la nostra nuova App per Mobile.

Inoltre, non perdete la nuova sezione di ScreenWeek dedicata alle serie tv, dove potrete trovare informazioni e dettagli sui vostri show preferiti.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Bosch: il trailer della stagione finale, dal 25 giugno su Prime Video 13 Maggio 2021 - 20:45

Titus Welliver è pronto a tornare nella settima e ultima stagione della serie tratta dai romanzi di Michael Connelly

Snake Eyes: le prime immagini dello spin-off di G.I. Joe 13 Maggio 2021 - 20:32

il primo sguardo ufficiale a Snake Eyes, lo spin-off di G.I. Joe in arrivo nelle sale italiane il prossimo luglio.

Halston – Chi è il leggendario stilista interpretato da Ewan McGregor 13 Maggio 2021 - 20:10

Halston, su Netflix dal 14 Maggio, racconta la vita del celebre stilista: ecco la vera storia che ha ispirato la serie!

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.