L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Disney si prepara a rilevare Netflix? [RUMOR]

Disney si prepara a rilevare Netflix? [RUMOR]

Di Lorenzo Pedrazzi

Dopo l’acquisizione di società fruttuose come Pixar, Marvel e Lucasfilm, la Disney ha quasi ottenuto il monopolio sul nostro immaginario collettivo, soprattutto se consideriamo che possedeva già tutte le creazioni autoctone (i classici disneyani, Topolino, Paperino, ecc.) e altri prodotti di vasta notorietà come i Muppet, Winnie the Pooh e Tron, giusto per citarne alcuni. I film degli studios sopracitati (cui si aggiungono le produzioni targate Walt Disney Pictures e Walt Disney Animation) sono sufficienti a infrangere i record annuali della Casa di Topolino, ma ora la compagnia mira a espandere il proprio impero anche nei territori dello streaming on-line.

TechCrunch segnala infatti che Disney sta prendendo in considerazione l’idea di rilevare anche Netflix, soprattutto dopo l’acquisizione di Time Warner da parte di AT&T. Dal canto suo, Netflix supera certamente tutte le altre piattaforme streaming (come Amazon, Hulu e HBO Go) in fatto di contenuti, ma non potrebbe competere con il nuovo colosso formato da AT&T e Warner, mentre Disney sta assistendo a un calo delle iscrizioni su ESPN: di conseguenza, l’unione delle due compagnie potrebbe avvantaggiare entrambe contro l’agguerrita concorrenza.

121204074741-netflix-disney-tablet-large

Le due società, peraltro, sono in ottimi rapporti. Oltre a collaborare per produrre le serie Marvel dei Difensori (Daredevil, Jessica Jones, Luke Cage, Iron Fist e The Defenders), di recente il catalogo Netflix ha accolto i film animati e in live-action della Disney, assicurandosi il diritto di farli esordire sul piccolo schermo prima delle altre piattaforme o canali televisivi. Nel caso l’accordo andasse in porto, l’intera libreria disneyana potrebbe approdare sul servizio streaming, compresi gli show di Disney Channel e Disney XD.

Sappiamo inoltre che Bob Iger si ritirerà dal ruolo di Amministratore Delegato della Disney a partire dal 2018, e un possibile candidato per ereditare la sua carica sarebbe proprio Reed Hastings, CEO di Netflix. È necessario sottolineare che per il momento si tratta solo di rumor privi di conferme, ma vi terremo aggiornati.

Fonte: Collider

Vi invitiamo a scaricare la nostra NUOVA APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Falcon and The Winter Soldier: ci sarà una seconda stagione? 20 Aprile 2021 - 20:13

Manca un episodio alla fine di The Falcon and the Winter Soldier e in molti si stanno chiedendo se la serie tornerà su Disney+ con una seconda stagione.

Marvel’s Secret Invasion: Quale personaggio interpreterà Olivia Colman nel MCU? 20 Aprile 2021 - 20:10

Olivia Colman è in trattative con per entrare nel Marvel Cinematic Universe: quale ruolo potrebbe esserle stato proposto?

Mortal Kombat: guarda i primi sette minuti del film! 20 Aprile 2021 - 19:50

Il film, prodotto da James Wan, arriverà nelle sale americane e su HBO Max il 23 aprile

Chi è Shang-Chi, il Bruce Lee del Marvel Universe 20 Aprile 2021 - 9:22

Storia di Shang-Chi, un eroe Marvel figlio di Bruce Lee, della TV... e della DC Comics. Eh?

Spider-Man: No Way Home, come fa a tornare il Dottor Octopus di Molina? (Non era morto?) 19 Aprile 2021 - 11:07

Laddove "morto", nei fumetti (e ora per estensione nei film) di super-eroi non vuol dire in effetti nulla di serio.

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.