L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Westworld: quale membro dello staff del parco è in realtà un androide?

Westworld: quale membro dello staff del parco è in realtà un androide?

Di Andrea Suatoni

LEGGI ANCHE: LA RECENSIONE DI ROBERTO RECCHIONI DEI PRIMI 4 EPISODI DI WESTWORLD

Quando si parla di androidi e di intelligenze artificiali, si ha in definitiva sempre a che fare con un clichè molto abusato ma di sicuro impatto sul pubblico: quello di nascondere all’interno del cast di protagonisti “sicuramente umani” un androide (solitamente inconsapevole) da rivelare con un colpo di scena. Non siamo sicuri che questo sia anche il caso di Westworld, la nuovissima serie HBO che nelle ultime settimane sta scalando le classifiche di gradimento di tutto il mondo: ma all’alba di soli quattro episodi (su un progetto ad ampio respiro che verosimilmente ne comprende 50 spalmati su 5 stagioni) esistono già moltissime teorie che vedono celarsi nello staff, per i motivi più disparati, una o più (inconsapevoli o meno) intelligenze artificiali. Ecco nel nostro speciale, le nostre teorie!

BERNARD LOWE

bernard-lowe_opt

Bernard è il primissimo indiziato: il suo comportamento nei confronti di Dolores sembra mostrare un’empatia che potrebbe significare un suo status di androide, magari esplicitato solo inconsciamente dai suoi dialoghi con Dolores. Bernard appare come il pupillo di Ford, ma il rapporto fra i due potrebbe risolversi nella scoperta che il primo sia in realtà una creazione del secondo: l’ipotesi appare assolutamente verosimile, poiché da una parte Ford potrebbe aver creato da zero (anziché essere così “fortunato” da trovare un collaboratore adatto) il capo della Divisione Programmazione di Westworld proprio così come lo voleva, dall’altra Bernard sembrerebbe presentare (magari ad un livello più avanzato, non vivendo il “reset” costante) gli stessi problemi degli androidi nei suoi incontri “nascosti” con Dolores. La morte di suo figlio potrebbe essere un ricordo inserito nella sua testa per dargli un qualche tipo di motivazione ulteriore, e la ex moglie che non abbiamo mai visto in carne ed ossa potrebbe esistere solamente in forma virtuale.
Inoltre, cosa accadrebbe se Theresa scoprisse una cosa del genere…?

ASHLEY STUBBS

ashley-stubbs-westworld_opt

Secondo alcune teorie, Ashley Stubbs, il capo della sicurezza deputato a garantire la salvaguardia degli ospiti, potrebbe essere un androide. Il motivo è che per alcuni lo show si muoverebbe su due linee temporali diverse (a distanza di circa 30 anni l’una dall’altra), ed in entrambe Stubbs è apparso con l’aspetto di un 35enne: in particolare, è proprio la presenza di Stubbs a demolire la teoria bitemporale, ma il fatto che sia l’unico personaggio, incluse le comparse e i personaggi secondari, a fare da perno per un piano temporale unico potrebbe significare in realtà qualcosa…

THERESA CULLEN

theresa-cullen-1280_opt

Theresa Cullen potrebbe essere un androide programmato da Ford per tenere d’occhio lo staff del parco. Uno degli indizi maggiormente a favore di questa teoria è un dialogo fra Theresa e Bernard, che descrive la reazione dei suoi occhi quando lei si arrabbia proprio come farebbe per uno degli Host (gli androidi) del parco. Theresa è stata quindi creata da Ford con la complicità di Bernard, che ha di nascosto inserito una linea di programmazione in cui la donna lo trova attraente (o addirittura potrebbe essere stata creata da Bernard mentre Ford la crede umana)? Il rapporto fra i due in effetti sembra un po’ troppo vantaggioso per il capo della divisione programmazione…

Addirittura, alcuni hanno visto nella trama comparire almeno 3 versioni di Theresa. Un anello d’oro sarebbe l’unica caratteristica che differenzia i 3 androidi, a seconda che venga indossato sulla mano destra, su quella sinistra, o che non venga indossato: ogni volta che Theresa è stata vista in una delle 3 situazioni, sembrava aderire ad uno specifico modello comportamentale, diverso dagli altri due (la Theresa “stronza”, quella ottimista e fiduciosa, quella calma e calcolatrice).

LEE SIZEMORE

lee-sizemore-1920_opt

Il direttore narrativo di Westwold è uno dei meno sospettati… E forse proprio per questo dovremmo tenerlo maggiormente d’occhio. Finora in realtà nulla ci ha fatto pensare che Sizemore sia un’androide, all’infuori di una teoria che citeremo in fondo all’articolo.

ELSIE HUGHES

Shannon-Woodward-as-Elsie-Hughes-credit-John-P_opt

Elsie si è mostrata come la prima umana ad avere un contatto empatico con un’androide, Clementine nello specifico: non è strano che proprio una delle programmatrici trovi attraente un suo prodotto? Alcuni hanno teorizzato che dietro il bacio fra le due e al “suicidio” dell’androide taglialegna fuggito (magari ricordava un passato in cui la ragazza apparteneva ad una sua storyline) ci sia una permanenza pregressa di Elsie all’interno del parco, in veste di Host. Magari la ragazza è stata in seguito dotata di un upgrade che l’ha resa un membro operativo dello staff della Divisione Programmazione.

ROBERT FORD

westworld-1x3-copertina

E se fosse lo stesso Ford ad essere un androide, consapevole o meno? Arnold è morto, magari di vecchiaia: non sappiamo quanto tempo prima avesse contribuito a creare il parco, che è operativo da almeno 30 anni (facendo riferimento al “Disastro di 30 anni fa” più volte nominato nei primi episodi). Magari Arnold ha voluto lasciare la sua “mente” in eredità a Westworld, creando Ford a sua (mentale) immagine e somiglianza; se così fosse, quello che dice il Pistolero, cioè che Arnold ha contravvenuto alle regole della morte, potrebbe significare che Arnold vivrà per sempre con il nome e l’aspetto di Ford. Ed il labirinto potrebbe essere l’ultimo livello in cui è possibile inserire la propria essenza in un androide, e il Pistolero sta proprio cercando ciò che Arnold ha già raggiungo: la vita eterna.

WESTWORLD: SOLAMENTE UNA FACCIATA?

Se il fine ultimo di Westworld fosse la ricerca della vita eterna (finanziata dalla Delos, aiutata dai 40.000 dollari giornalieri dei miliardari ignari che usufruiscono di Westworld credendo sia solo un parco divertimenti), o un qualunque altro progetto segreto che sfrutta l’intelligenza artificiale… Allora verosimilmente l’intero staff potrebbe essere composto da androidi inconsapevoli. Ognuno con un suo preciso ruolo, ognuno con delle proprie dinamiche; e i malfunzionamenti all’interno del parco non sarebbero altro che il riflesso dei malfunzionamenti dello staff.

Scopriremo quindi un giorno un livello superiore di persone reali? E’ ancora prestissimo per confutare ognuna delle nostre teorie, quindi rimandiamo al quinto episodio di Westworld, domenica prossima 30 Ottobre nella speranza di ricevere una parte delle risposte che ormai bramiamo da settimane!

Westworld-9_opt

LEGGI ANCHE: 10 GRANDI INTERROGATIVI SU WESTWORLD

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema. È inoltre disponibile la nostra nuova App per Mobile.

Inoltre, non perdete la nuova sezione di ScreenWeek dedicata alle serie tv, dove potrete trovare informazioni e dettagli sui vostri show preferiti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Day Shift: Jamie Foxx sarà un cacciatore di vampiri nel film Netflix 20 Ottobre 2020 - 21:30

Il film segnerà il debutto alla regia dello stunt coordinator J.J. Perry e sarà prodotto dal regista di John Wick

Borat 2: Sacha Baron Cohen contro gli anti-abortisti nella nuova clip 20 Ottobre 2020 - 20:45

Borat prende di mira le cliniche anti-aborto in una scena del sequel che arriverà il 23 ottobre

The Flight Attendant: il trailer della serie HBO Max con Kaley Cuoco 20 Ottobre 2020 - 19:46

La star di The Big Bang Theory torna nella serie thriller tratta dal romanzo di Chris Bohjalian

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).