L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Lucca 2016 – Terry Brooks parla di Shannara, Landover e della serie tv

Lucca 2016 – Terry Brooks parla di Shannara, Landover e della serie tv

Di Marlen Vazzoler

Dopo 6 anni dalla sua prima visita a Lucca Comics and Games, lo scrittore americano Terry Brooks torna in Toscana per presentare il suo nuovo libro edito da Mondadori, Il figlio dell’oscurità secondo capitolo della trilogia dei Difensori di Shannara.

Durante la conferenza stampa Brooks ha ricordato cosa è cambiato dalla sua ultima visita in Toscana.

“Non esisteva Shannara Chronicle nel 2010, ho scritto sei libri in più; mi sto preparando a finire la serie; sto aspettando la seconda stagione di Shannara Chronicle che uscirà il prossimo anno; mi aspetto di lavorare a stretto contatto con le persone dell’industria televisiva”.

Ci ha spiegato che non coprirà il buco narrativo tra Le pietre magiche di Shannara e La Canzone di Shannara con un nuovo libro, ed ha rimarcato che lo show e i libri sono due opere separate.

Brooks, finché è in grado, vuole dare una conclusione logica a Shannara. I libri trattano del ciclo della vita, come dalla scienza siamo passati alla magia, e viceversa dalla magia alla scienza. Dato che ha scritto tutti i libri in questa ottica, ha deciso di dare una conclusione per vedere dove porterà la storia di questo mondo.

Abbiamo inoltre chiesto allo scrittore se condividerà mai con i fan il ‘trattato’ 50 Sfumature di Shannara, creato per i capi di MTV, in cui spiega ai piani alti che l’inserimento delle scene di sesso non sono sempre necessarie.

“Tutti me lo chiedono. 50 sfumature di Shannara è un gioco, ho scritto una piccola polemica per gli sceneggiatori in cui ho spiegato il mio punto di vista sul sesso, e non ha richiesto molto. Quello che gli ho detto è che nel fantasy non funziona, avere la gente che si denuda ogni 5 minuti, se non è una parte integrante della storia. Per me è una perdita di tempo, e non porta avanti la storia, e tutto deve portare avanti la storia in un modo significativo. Non sto dicendo che il sesso sia una brutta cosa, sto dicendo che deve essere usato giudiziosamente perché l’atto in sé, una volta fatto finisce. A noi interessa lo stuzzicamento, lui lo farà? Lei lo farà? La gente è interessata nello scoprire questo nell’episodio successivo.”

Brooks ammette che ci sono delle scene dello show che non sarebbero state male nei libri:

“Ci sono state scene nelle prima stagione che non c’erano nel libro, ma avrebbero potuto esserci, perché ci stavano bene. La scena nella caverna di Paranor, dove Allanon prende il codice fuori dal muro, è meravigliosa. Amo quella scena. La scena con Eritrea e Will nella vasca da bagno, in cui aspettiamo di scoprire cosa accadrà, è molto buona.”

terry-brooks-lucca-2016-01

Parlando di Shannara Chronicle, non tutto gli è piaciuto tutto perché

‘Gli sceneggiatori sapevano fin dall’inizio che potevano cambiare la storia, e che potevano portarsi in avanti rispetto a quello che avevo fatto e che potevano creare un’esperienza diversa.
I filmaker dovevano fare qualcosa che fosse la cosa migliore per il loro medium, per il loro lavoro. Il mio lavoro era non stargli tra i piedi.
Quando si lavora con un altro tipo d’arte, devi aver fiducia nelle persone che lo fanno e non mettermi a dire questo si, questo no’.

Brooks è stato consultato per la scelta degli attori, lui ha dato il suo parere su come l’attore abitava, caratterizzava il personaggio. Secondo lui tutti gli attori sono stati scelti bene. Inoltre tutti gli attori che hanno interpretato dei personaggi che sono morti nella prima stagione, hanno chiesto se c’era un modo per riportarli in vita, ma la risposta di Brooks è stata un secco no.

terry-brooks-lucca-2016-02

Quando scrive, Brooks spiega che non ha una visione chiara di come appaiono i personaggi, non gli importa di come parlano, di come camminano, ma di come si comportano all’interno della storia. Per lui ora i personaggi dei suoi libri sono fondamentalmente quelli visti nella prima stagione.

Infine parlando di Landover, l’autore spiega che il progetto alla Warner Bros sembra morto, per quanto riguarda invece dei nuovi libri pensa che potrebbe tornare a scriverli nei prossimi cinque anni, anche se ammette che ora scrivere libri per lui è più difficile.

Vi invitiamo a scaricare la nostra NUOVA APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.
ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Si vive una volta sola: il film di Carlo Verdone al cinema il 20 gennaio 2021 30 Ottobre 2020 - 23:56

Il film di Carlo Verdone, Si vive una volta sola, arriverà nelle sale italiane il 20 gennaio 2021. Lo ha rivelato l'attore/regista a Tale e Quale Show

Odette Annable da Supergirl al reboot di Walker Texas Ranger 30 Ottobre 2020 - 21:30

L'attrice sarà Geri, barista e vecchia amica di Walker e della sua defunta moglie, nel reboot targato The CW

Revolver: il nuovo film di Andrew Stanton riunirà Ethan e Maya Hawke 30 Ottobre 2020 - 20:45

La star di Stranger Things sarà un'adolescente fanatica dei Beatles e reciterà accanto al padre

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).