L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Gears of War 4: La Recensione per PC

Gears of War 4: La Recensione per PC

Di Fabrizio Tropeano

Microsoft ha da qualche tempo deciso di far convergere sempre più Xbox One con i dispositivi PC dotati di Windows 10 portando alla nascita di un vero e proprio standard: Xbox Play Anywhere. In pratica acquistando un titolo in digitale che venga annoverato in questa linea, potremo giocare lo stesso titolo su Xbox One e su PC Windows 10 pagando soltanto una volta e potendo senza problemi cominciare uno story mode da una parte e trovare i salvataggi perfettamente sincronizzati su ogni dispositivo.

Tra i titoli più importanti usciti fino ad oggi sotto l’etichetta XPA, c’è sicuramente Gears of War 4 (già letto dell’arrivo del film dedicato alla saga?) uscito proprio in questi giorni nei negozi. Per tutto quello che riguarda il videogame in senso stretto vi rimandiamo alla nostra recensione della versione Xbox One mentre qui vi parleremo in dettaglio di come GoW4 gira su PC con Windows 10.

In primis dobbiamo dire che tutte le promesse dello standard anywhere sono state mantenute: cominciato lo story mode su Xbox One, lo abbiamo proseguito su PC senza alcun problema ed è stato anche possibile giocare in cooperativa tra i due sistemi. Insomma, tutto veramente stabile e performante senza alcun tipo di problema riscontrato.

Sotto l’aspetto del porting, con un PC di fascia alta Gears of War 4 è ancora più straripante della versione Xbox One: i 60 frame si raggiungono anche nel single player e non solo nel multiplayer oltre ad una lunga serie di effetti grafici aggiuntivi (e la risoluzione che arriva fino a 4K) per una esperienza visiva semplicemente straordinaria.

gears4_horde_overkill_jpg_1400x0_q85

Provato anche su hardware di fascia bassa, il setup di base di GoW 4 punta a mantenere una fluidità mai in discussione sacrificando ovviamente il dettaglio grafico anche se con i requisiti minimi (8 giga di ram, scheda video da 2 gb e processori Intel della famiglia I5) il titolo risulta essere visivamente inferiore a quanto apprezzato su Xbox One, rimanendo comunque un titolo piacevolissimo anche dal punto di vista visivo.

Qualsiasi sia la vostra configurazione comunque, i programmatori hanno pensato ad un comodissimo benchmark per settare i parametri grafici e darvi in tempo reale il computo del frame rate al secondo, permettendo così di intervenire e trovare il miglior compromesso possibile.

Su PC Gears of War 4 consente di giocare sia con il pad che con il combo mouse + tastiera ma a differenza dei first person shooter, con gli sparatutto in terza persona, la preferenza di chi vi sta scrivendo questa recensione va al tipico controller da console.

gears4_screenshot_jd_chainsaw_jpg_1400x0_watermark_q85

Rispetto ai precedenti titoli della linea XPA e varie problematiche riscontrate, indubbiamente Gears of War 4 fa un salto in avanti importante che ci auguriamo diventi lo standard da ora in avanti. Forse si poteva pretendere qualcosa in più dai risultati ottenuti con la configurazione hardware minima ma non si può che premiare nuovamente il lavoro svolto da The Coalition anche sul fronte dei risultati del porting dopo aver lodato il loro lavoro su Xbox One, confermando il voto già dato alla versione per la console di casa Microsoft.

VOTO: 9.5

[AMAZONPRODUCTS asin=”B01LXUOZ1X” partner_id=”screenweek-21″]

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Hellraiser: Clive Barker sarà produttore esecutivo della serie HBO 31 Ottobre 2020 - 19:00

L'autore del film originale è ufficialmente a bordo della serie diretta da David Gordon Green

The Black Phone: Scott Derrickson adatterà il racconto di Joe Hill per Blumhouse 31 Ottobre 2020 - 18:00

Il telefono nero, contenuto nella raccolta Ghosts, diventerà un film del regista di Sinister e Doctor Strange

Suburra: la terza e ultima stagione presentata a Lucca Changes, ecco il video 31 Ottobre 2020 - 17:40

Tra i grandi protagonisti di Lucca Changes, troviamo Suburra. La terza e ultima stagione della serie Netflix è stata presentata durante l’edizione virtuale della manifestazione.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).