Condividi su

23 ottobre 2016 • 11:00 • Scritto da Lorenzo Pedrazzi

Deadpool 2 – Tim Miller lascia la regia per divergenze con Ryan Reynolds

Dopo il successo di Deadpool, Tim Miller ha lasciato la regia del sequel per divergenze con il protagonista Ryan Reynolds: ecco le ragioni del divorzio.
0

LEGGI ANCHE: La shortlist per il ruolo di Domino in Deadpool 2

In piena fase di casting, una notizia inattesa colpisce Deadpool 2: il regista Tim Miller, già dietro la macchina da presa per il primo capitolo, ha deciso di abbandonare il sequel per divergenze creative con il protagonista Ryan Reynolds. Cos’è successo?

La spiegazione – ovviamente non ufficiale – arriva da Umberto Gonzalez su The Wrap: sembra che Miller e Reynolds avessero un rapporto polemico da un po’ di tempo a questa parte, e che le loro idee per il sequel fossero radicalmente diverse; se l’attore voleva restare fedele all’approccio da commedia goliardica che caratterizza il primo film, il regista desiderava invece realizzare un sequel più stilizzato e cinematico, quindi probabilmente più ambizioso e “fumettoso” sul piano visivo. Non dimentichiamo che Tim Miller, fra tutti i cineasti chiamati a dirigere i film dei mutanti Marvel, è quello che ha adottato un’estetica più fantasiosa e più vicina alla fonte originaria.

Ma c’è dell’altro. La contesa tra Miller e Reynolds riguardava anche il casting di Cable: mentre Miller voleva affidare la parte a Kyle Chandler (Super 8, The Wolf of Wall Street, Bloodline), Reynolds non era d’accordo.

In questa girandola di opposizioni, la 20th Century Fox ha deciso di spalleggiare la sua star, considerata più importante dal punto di vista della riconoscibilità e del marketing (in effetti, Reynolds è quello che si è speso più di tutti per fare in modo che Deadpool venisse realizzato, e continua ad adottarne l’ironia nel suo rapporto con i social network, come se attore e personaggio si fossero ormai fusi l’uno con l’altro). Inoltre, il protagonista svolge anche il ruolo di produttore esecutivo, quindi il suo potere decisionale è piuttosto ampio.

Pare che la rottura sia stata amichevole, e che la Fox tenga Miller in grande considerazione: lo studio vorrebbe affidargli la regia di Influx, adattamento dell’omonimo romanzo di David Suarez che potrebbe dar luogo a una trilogia. James Gunn, regista di Guardiani della Galassia, ha espresso la sua solidarietà nei confronti del collega:

A questo punto la Fox deve trovare un sostituto, poiché l’inizio delle riprese di Deadpool 2 è fissato per i primi mesi del 2017.

deadpool-featurette-copertina

In Deadpool 2 torneranno gli sceneggiatori Rhett Reese e Paul Wernick, oltre al protagonista Ryan Reynolds. Per il ruolo di Domino sono stati fatti i nomi di Mary Elizabeth Winstead (Scott Pilgrim vs the World, 10 Cloverfield Lane, BrainDead), Lizzy Caplan (Masters of Sex, The Interview, Now You See Me 2), Ruby Rose (Orange Is the New Black, Resident Evil: The Final Chapter, John Wick: Chapter 2), Mackenzie Davis (The Martian, Halt and Catch Fire, Black Mirror), Sylvia Hoeks (La migliore offerta, The Lake, Blade Runner 2049), Sofia Boutella (Kingsman – The Secret Service, Star Trek Beyond, La mummia), Sienna Miller (Stardust, G.I. Joe – La nascita dei Cobra, American Sniper), Stephanie Sigman (Narcos, Spectre, Annabelle 2), Eve Hewson (This Must Be the Place, The Knick, Il ponte delle spie) e Kelly Rohrbach (Rizzoli & Isles, Café Society, Baywatch),

Fonti: ComicBook.com; ComicBook.com; Heroic Hollywood

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *