L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Conosciamo meglio i protagonisti di Piuma, il nuovo film di Roan Johnson

Conosciamo meglio i protagonisti di Piuma, il nuovo film di Roan Johnson

Di Filippo Magnifico

LEGGI ANCHE: Piuma – La recensione del film di Roan Johnson, in Concorso a #Venezia73

Domani Piuma, il nuovo film diretto da Roan Johnson (I primi della lista, Fino a qui tutto bene) e presentato durante la 73ma edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, farà il suo ingresso nelle sale italiane. Una storia delicata, leggera e al tempo stesso importante, che coinvolge un gruppo di persone con cui ognuno di noi può benissimo identificarsi. Cerchiamo, quindi, di conoscere meglio i protagonisti di questa pellicola:

LEGGI ANCHE: Piuma – Il cast sul red carpet di #Venezia73, tra sorrisi e… paperelle!

piuma-copertina

FERRO (Luigi Fedele)

Quando arriva la sventura il Samurai se ne rallegra. Perché quando l’acqua sale la barca fa altrettanto…. Del samurai Ferro ha veramente poco, ma la sua filosofia è un patchwork strampalato e geniale di ribellismo giovanile, italico amore per il cazzeggio e massime orientali che snocciola nei momenti più improbabili. E proprio come un samurai prima della battaglia, Ferro aspetta l’arrivo dell’età adulta con rilassato fatalismo. Certo non aveva tutta questa fretta di diventare padre, ma anche se non ha capito molto della vita, la cosa forse più importante in questo momento sì: è Cate che deve decidere. Lui le deve stare accanto provando a fare meno cazzate possibili e continuare a surfare insieme su quel gran casino che è la vita. Per i genitori Ferro è un essere incomprensibile, per gli amici un leader col cuore dalla parte giusta. Non c’è situazione che non riesca a rendere magica e divertente, con quel suo modo di dribblare le difficoltà e vedere sempre il bicchiere mezzo pieno. Se riuscisse anche a fare il serio quando serve, e imparasse finalmente a usare i contraccettivi, sarebbe il ragazzo perfetto. Ma perché sforzarsi se a Cate va già benissimo così com’è?

piuma-trailer-poster-del-nuovo-film-roan-johnson-v3-267998-1280x720

CATE (Blu Yoshimi)

Cate ha diciott’anni come Ferro, ma è dovuta crescere più in fretta. Da un paio d’anni la madre è tornata in Romania per trovare un lavoro. Il padre l’ha sballottata da una casa all’altra senza riuscire a tenersi una donna per più di qualche anno. È normale che abbia fretta di farsi la sua vita. Pensava di andare all’università e di girare il mondo con Ferro, ma è difficile che possa rimanere incinta un’altra volta e se il destino la vuole madre così presto, vorrà dire che l’università la inizierà con un po’ di ritardo, e che insieme allo zaino metterà in spalla anche un passeggino. Coraggiosa e leggera come solo a quell’età si può essere, Cate si lancia a occhi chiusi in questa avventura più grande di lei. Ma sono molte le cose che non aveva previsto e più va avanti, più sente la terra mancarle sotto i piedi. Anche Ferro ci mette del suo per mandarla in crisi ma se è vero che una paperella di plastica è in grado di solcare gli oceani, allora forse anche due ragazzi come loro possono fare i genitori di una Piuma che volerà sopra questo mondo incasinato.

27514-Piuma_1

FRANCO (Sergio Pierattini)

Dopo aver passato tutta la vita a installare condizionatori a Roma e provincia, alle soglie della pensione, il padre di Ferro ha un solo desiderio: tornare a vivere in Toscana, dove è nato, in una casa in campagna. Ma a un passo dal realizzare il suo sogno, con l’appartamento di Roma già in vendita e un rustico nelle colline del Chianti che aspetta solo di essere acquistato e ristrutturato, l’avvento di un nipote scompagina tutti i suoi piani. Franco è uno di quei toscani ironici e iracondi che per un niente vanno in escandescenza. È un candelotto di dinamite e Ferro, da sempre, è la sua miccia. Convinto di essere un padre razionale e autoritario, in realtà è poco credibile nei suoi attacchi d’ira e non può mai contare sull’appoggio della moglie, nemmeno adesso che l’arrivo di un nipote metterà a dura prova il loro matrimonio.

CARLA (Michela Cescon)

Carla è tutto il contrario di suo marito: dolce e accondiscendente, un po’ per carattere e un po’ perché il mestiere di professoressa l’ha resa molto paziente e sempre aperta al dialogo. È lei che cerca di convincere i ragazzi a cambiare idea quando sono ancora in tempo, ma è anche la prima che accetta la loro decisione e si rassegna di buon grado a diventare nonna con dieci anni d’anticipo. Ha una scorta inesauribile di senso pratico e abnegazione a cui attinge per aiutare Ferro e Cate in quella prova di cui all’inizio non riescono nemmeno a immaginare i contorni. Anche nel tentativo, vano, di mantenere la calma in famiglia mentre un’esilarante marea di problemi, ansie e incomprensioni li travolge.

piuma-colella

ALFREDO (Francesco Colella)

Alfredo è il padre di Cate. È un uomo sui quarantacinque anni che passa da un lavoro a un altro senza avere mai un soldo in tasca. Ha cresciuto a singhiozzo la figlia, sballottandola da una casa a un’altra a seguito dei continui casini in cui si infila. Alfredo ci prova a tenere testa alla figlia ma poi finisce sempre che la più matura dei due è proprio lei, e sarà ancora lei a dargli un posto dove stare dopo che sarà lasciato dall’ennesima donna e avrà tentato un altro finto suicidio. La gravidanza di Cate servirà, forse, a far diventare grande anche lui e a guardare in faccia le sue responsabilità.

Piuma

LINO (Bruno Squeglia)

Ha superato gli ottant’anni in una forma invidiabile, a parte i problemi di pressione bassa e un animo impressionabile che esalta la sua propensione allo svenimento. Motivi per perdere i sensi Ferro gliene ha sempre forniti con generosità e adesso ecco un bisnipote di cui il ragazzo dice saprà prendersi cura, nonostante l’unico essere che ha accudito sia stato un criceto che ha fatto morire in due settimane. Sornione e ruspante, sempre con la battuta pronta e con una capacità innata di far imbestialire Franco, nonno Lino se ne rimarrebbe volentieri ai margini di questa nuova follia del nipote, ma al suo solito svenimento segue un leggero ictus che lo costringe temporaneamente in sedia a rotelle. Per rimetterlo in sesto Franco porta in casa Stella, una cugina sciroccata ed estroversa che terrorizza il povero Lino con le sue teorie strampalate e i suoi metodi alternativi.

Piuma_Brando_Pacitto_foto_dal_film_2

PATEMA (Brando Pacitto)

Marco, detto Patema per le sue continue paure frutto di un’ansia incontrollabile, è il miglior amico di Ferro. Quanto Ferro è sicuro di sé, espansivo ed esplosivo, tanto Patema è insicuro, timido e chiuso in se stesso. Ferro rappresenta per Patema una guida, una sorta di fratello maggiore che lo protegge ma che lo spinge anche nel casino della vita. E anche questa volta, nonostante le mille paure, Ferro lo convincerà a fare il viaggio del dopo maturità che gli cambierà la vita. Patema tornerà dal viaggio completamente trasformato. Vinta la paura delle ragazze, dell’avventura e perfino dell’aereo, Patema tornerà a Roma insieme a una fidanzata e a un gruppetto di amici stranieri. Persa ogni forma di timore, Patema non è più quel ragazzo smarrito che Ferro aveva dovuto convincere a partire, ma addirittura uno che Ferro si ritroverà ad invidiare.

Quando arrivano le difficoltà il Samurai se ne rallegra. Forse è perché è scemo, direbbe Cate. No, risponderebbe Ferro: è che quando l’acqua sale, la barca fa altrettanto.
E per Ferro e Cate saranno i nove mesi più burrascosi delle loro vite, anche se loro non hanno ancora capito la tempesta che sta arrivando: alla bambina ci penseranno quando nasce. E poi comunque devono preparare la maturità insieme al Patema e agli altri amici, il viaggio in Spagna e Marocco, vogliono pensare all’estate più lunga della loro vita, alla casa dove stare insieme, ai loro sogni di diciottenni.
E a non essere pronti non sono solo Ferro e Cate ma anche i loro genitori: quelli di Ferro, che prima li aiutano e poi vanno in crisi sfiorando il divorzio; quelli di Cate, più assenti e in difficoltà di lei. Tutti alle prese, loro malgrado, con un nipote e una responsabilità in arrivo con quindici anni di anticipo.
Insomma, di solito ci si mette trenta o quarant’anni per essere pronti a diventare genitori, Ferro e Cate hanno solo nove mesi. E purtroppo un figlio non ti aspetta. Tu puoi essere pronto o meno ma lui arriverà. Ma se rimani leggero come una piuma e con il cuore dalla parte giusta, allora forse ce la puoi fare.

Piuma, interpretato da Blu Yoshimi, Michela Cescon, Francesca Antonelli, Massimo Reale e Luigi Fedele, verrà distribuito dalla Lucky Red nei cinema italiani dal 20 ottobre 2016.

piuma-copertina

LEGGI ANCHE: Piuma – Incontro con Roan Johnson e i protagonisti del film #Venezia73

Vi invitiamo a scaricare la nostra NUOVA APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Ironheart nel nuovo promo art di Black Panther: Wakanda Forever 6 Luglio 2022 - 14:00

Il nuovo promo art di Black Panther: Wakanda Forever mostra l'armatura Mark I di Riri Williams, alias Ironheart.

Your Honor: la serie con Bryan Cranston si chiuderà con la stagione 2 6 Luglio 2022 - 13:00

La serie, remake dell'israeliana Kvodo, non tornerà con una terza stagione. Lo ha rivelato lo stesso Bryan Cranston

I Metallica ringraziano Stranger Things 4: “Un onore incredibile” 6 Luglio 2022 - 12:23

Nel secondo volume della stagione 4 di Stranger Things i Metallica occupano un ruolo fondamentale...

Bastard!! L’oscuro dio distruttore: il dark fantasy – heavy metal scostumato 5 Luglio 2022 - 11:02

Dark Schneider è sbarcato su Netflix, con i suoi due punti esclamativi, le battaglie e la follia vintage del dark fantasy heavy metal.

Stranger Things 4: che mi hai portato a fare sulla collina di Kate Bush se non mi vuoi più bene? 2 Luglio 2022 - 15:42

Alcune considerazioni dopo aver visto per quasi quattro ore due episodi di una serie TV: il finale della quarta stagione di Stranger Things.

Come The Umbrella Academy mi ha venduto un’altra apocalisse 2 Luglio 2022 - 9:53

Cosa funziona, cosa no, e cosa mi spinge a restare a bordo del treno di Umbrella Academy, dopo la terza stagione.