L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Formula 1 2016 The Videogame: La Recensione

Formula 1 2016 The Videogame: La Recensione

Di Fabrizio Tropeano

Dopo una lunga partnership con Sony, la Formula 1 ha deciso di puntare da tempo su Codemasters (gente che di motori se ne intende: basti pensare alle serie di Toca, Grid e Colin McRae…) per i nuovi videogames dedicati alle macchine più veloci del mondo. Scommessa che in questi anni si è dimostrata vincente. Se ne parliamo è perché da qualche giorno è arrivato nei negozi Formula 1 2016, nuova incarnazione della serie su Playstation 4 (la versione da noi testata), PC ed Xbox One. E come sono andate le cose quest’anno? Non dovete fare altro che continuare a leggere per scoprirlo.

Formula 1 2016 permette di scegliere sin dal primo istante una lunga serie di modalità tra cui gareggiare nel Mondiale  attualmente in corso (ed il cui esito finale è ancora molto incerto visto che Hamilton e Rosberg se la giocheranno probabilmente fino all’ultimo Gran Premio) con tutte le regole rinnovate, tutti i team ufficiali (comprese le ultime arrivate) e tutte le piste in cui si disputa il Campionato.

La nuova produzione di Codemasters eccelle poi nelle tantissime possibilità di personalizzare l’esperienza interattiva, rendendo piacevole il gioco sia a chi vuole una sfida molto elevata che al novellino vergine di esperienze automobilistiche in campo videoludico. Non solo cambio automatico, frenate settate e simili, ma anche la possibilità di visualizzare sempre la traiettoria migliorie sarà un aiuto fondamentale per diventare dei novelli Ricciardo, Hamilton o Vettel.

Immancabile anche la possibilità di settare la lunghezza del gran premio e del weekend di gara per rendere il tutto più adatto alle proprie preferenze ed ovviamente anche una massiccia modalità on line dove potremo affrontare altri giocatori in gare singole o in campionati.

Proprio online spicca una delle novità meglio riuscite rappresentate dall’introduzione di una modalità carriera da vivere con un massimo di altri 21 amici che potranno anche entrare (o uscire) in gioco a stagione già iniziata rendendo il tutto dinamico al punto giusto. A furor di popolo è anche tornata la modalità carriera offline dopo che incomprensibilmente nella passata edizione fu tagliata per ragioni ignote, con alcune venature da RPG per la parte ricerca e sviluppo decisamente apprezzabili.

Per quanto riguarda il modello di guida, abbiamo già scritto riguardo la possibilità di personalizzazione: in ogni caso ci troviamo di fronte ad un simulatore di Formula 1 è ciò significa dover seguire le regole (anche se non siamo riusciti a vedere la safety car ed il drive-through nonostante svariati tentativi), rottura di parti del veicolo da sistemare tramite passaggio ai box, velocità stratosferiche e curve in cui la decellerazione è obbligata per non andare testacoda.

Anche se non siamo di fronte ad un prodotto del tutto “realistico”, non si può, secondo la nostra opinione, parlare di un titolo arcade neppure con i parametri settati a livello più “semplicistico” ma questo noi lo troviamo un bene: siamo di fronte ad un titolo “sportivo” che simula le corse di Formula 1 ed è giusto che le corse abbiano un certo grado di somiglianza a quelle reali. Come capita sempre nei titoli di Formula 1, avere a disposizione un volante rispetto ad un gamepad regala emozioni e sensazioni molto più piacevoli ed appaganti.

Passando infine all’aspetto tecnico, troviamo che Formula 1 2016 sia stato realizzato più che discretamente se pur si muova con lo stesso motore grafico anche se notevolmente evoluto del suo predecessore. Tutte le piste, vecchie e nuove, sono state ricostruite con dovizia di particolari, e rispetto alle precedenti edizioni la sensazione di velocità è ancora più elevata con un frame rate a 60fps che non conosce rallentamenti di sorta.

I modelli poligonali delle vetture sono splendide e gli effetti meteo-luce (fantastica la distorsione per eccesso di caldo sulla pista di Abu Dhabi) sono impressionanti. Migliorata notevolmente la fisica mentre ancora da rivedere la gestione degli scontri e dei relativi danni ancora troppo elementari. Non esaltanti i modelli degli esseri umani presenti nel gioco (meccanici, ingegneri etc.) ma la loro presenza è veramente marginale.

Qualche rimbrotto al titolo di Codemasters ci viene da farlo anche per la parte sonora: anche quest’anno si è deciso di evitare la telecronaca (mitica quella di De Adamich nel primissimo F1 per Playstation One. Chi ha vissuto quei tempi sono certo che ricorderà quel “sono sicuro… c’è stato contatto!) e nel corso della gara le uniche voci che sentiremo saranno quelle dei membri del nostro team che ci incoraggeranno, ci sproneranno oppure ci segnaleranno incidenti o problemi sull’auto. Se pur presenti i commentatori di Sky Vanzini e Filippi, i due commenteranno esclusivamente l’inizio di una sessione e la conclusione della gara. Da questo punto di vista si potrebbe fare veramente molto di più. Per il resto solo effetti sonori (buoni) ma nessuna possibilità di giocare con un sottofondo musicale.

In sintesi Formula 1 2016 risulta un prodotto molto piacevole, da consigliare agli amanti delle competizioni più veloci del mondo che potranno anche contare su qualche novità nel gameplay come un nuovo sistema nella gestione della partenza decisamente più eccitante, il giro di formazione, la virtual Safety Car oltre ad una intelligenza artificiale ancora più aggressiva. 

Voto: 8.5

[AMAZONPRODUCTS asin=”B01GCK69HY” partner_id=”screenweek-21″]

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Ryan Gosling sarà uno stuntman per il regista di Deadpool 2 e Hobbs & Shaw 23 Settembre 2020 - 21:30

Sarà un progetto molto personale per David Leitch, ex stuntman che ha anche diretto Atomica Bionda e co-diretto John Wick

Helstrom: nuovo trailer per la serie Marvel/Hulu 23 Settembre 2020 - 20:45

La nuova serie Marvel debutterà il 16 ottobre in USA

Enola Holmes: Tutto quello che dovete sapere sul film Netflix con Millie Bobby Brown 23 Settembre 2020 - 20:00

Dalla parentela con Sherlock Holmes alle cause legali in corso, ecco tutto ciò che c'è da sapere sul film Enola Holmes!

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – SUPAIDAMAN, lo Spider-Man giapponese 5 Giugno 2020 - 18:45

L'incredibile storia dello Spider-Man televisivo giapponese con il suo robot gigante. E come questo ha ispirato, tra le altre cose, i Power Rangers.