L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Speciale Amarcord: le 5 migliori serie anni ’80

Speciale Amarcord: le 5 migliori serie anni ’80

Di Andrea Suatoni

Sono moltissime le serie TV iniziate negli anni ’80 che sono diventate veri e propri cult: dalle sit-com I Robinson o 8 sotto un tetto, alle avventure dell’A-Team o dei protagonisti di Miami Vice, la lista potrebbe allungarsi a dismisura. Cercando di essere il più oggettivi possibili, abbiamo stilato una Top 5 che tiene conto di quanto (e come) alcune serie siano rimaste ancora vivissime nell’immaginario collettivo: ecco quindi la nostra classifica delle cinque migliori serie anni ’80!

SUPER VICKY

Schermata 2016-08-25 alle 19_opt

La serie Small Wonder (da noi rinominata Super Vicky) raccontava le avventure della famiglia Lawson, impegnata a nascondere la reale identità del robot Vicky, costruita dal patriarca Ted per assistere i bambini malati di handicap e in costante “rodaggio” nell’imparare a rapportarsi con gli umani, cosa che a causa della sua programmazione le risulta assai difficile (dando luogo così alla maggior parte delle gag della sit-com). La serie andò in onda in america fra il 1985 al 1989 per 4 stagioni (in Italia nei primi anni ’90). Ad oggi, praticamente nessuno dei protagonisti della serie è riuscito a sfondare, dalla vicina impicciona Harriett al (non più) piccolo Jamie Lawson alla stessa Vicky: l’attrice Tiffany Brissette ha infatti lasciato il mestiere di attrice e lavora oggi come infermiera.

LA SIGNORA IN GIALLO

f7191b7b108e49b34f5576ade4bd379f477d78f6_opt

L’incredibile investigatrice (in realtà semplice scrittrice di gialli) Jessica Fletcher ha tenuto con il fiato sospeso milioni di telespettatori con le sue indagini, andate in onda fra il 1984 e il 1996 sul canale americano CBS (ed arrivate in Italia in prima serata a partire dal 1988 e poi replicate quasi, e ribadiamo il quasi, allo sfinimento). La 90enne Angela Lansbury è stata il volto della signora Fletcher, sia durante la serie che nei numerosi film TV che si sono susseguiti fino al 2003. Un successo a livello planetario, entrato a piena forza nel quotidiano di ognuno e che ha visto innumerevoli tentativi di imitazione e parodia (come nel caso della divertentissima interpretazione del fumettista romano Zerocalcare).

MACGYVER

1444037141_macgyver-1280x628_opt

Un’altra delle grandi icone degli anni ’80, Richard Dean Anderson è stato negli anni dal 1985 al 1992 sul canale americano CBS (in Italia dal 1986) il volto del geniale agente segreto Angus MacGyver, capace di risolvere qualsiasi tipo di problema sfruttando il potenziale di tutto ciò che trova a portata di mano. Le avventure di MacGyver hanno portato addirittura all’ideazione di un reboot con protagonisti Lucas Till e George Eads, che vedremo a partire dal 23 settembre sul canale americano CBS. Nella cultura popolare il telefilm MacGyver ha non solo scavato un profondo posto nel cuore degli appassionati (e non solo), ma è anche riuscito ad inserire alcune parole nuove all’interno del parlato comune (il termine MacGyverismo o MacGyverata è ormai di uso colloquiale) e dei dizionari: il verbo To MacGyver (in italiano MacGyverare) è stato approvato dal prestigioso Oxford Dictionary: che lo spiega scrivendo che si tratta di “creare e riparare un oggetto in maniera creativa e con inventiva utilizzando gli oggetti che si hanno a disposizione“.

SUPERCAR

KNIGHT RIDER -- Pictured: David Hasselhoff and K.I.T.T. (Photo by Paul Drinkwater/NBC/NBCU Photo Bank via Getty Images)

In molti ricordano David Hasselhoff solamente per la sua interpretazione di Mitch in Baywatch, ma i nata prima degli ’80 hanno ben stampata in mente l’immagine di Michael, autista ed amico dell’auto dotata di intelligenza artificiale KITT. Insieme, negli anni fra il 1982 e il 1986 (sul canale americano NBC). Michael e Kitt giravano per l’america come dei vigilantes, sfruttando i “superpoteri” tecnologici di KITT. Nel 2008 la serie è stata oggetto di un sequel, denominato Knight Rider, andato in onda ancora su NBC senza molto successo per una sola stagione.

VISITORS

mgid-arc-content-paramountchannel_opt

Uno dei telefilm cult per gli appassionati di sci-fi, il franchise del canale americano NBC dedicato agli alieni lucertoloidi Visitors constava di due miniserie ed una serie di 19 episodi. Le prime due ebbero un enorme successo ed andarono in onda rispettivamente in due e tre parti nel 1983 e nel 1984, e chiamarono quindi a gran voce l’ideazione di una serie on-going che però si assestò su di un livello qualitativo molto inferiore: lo show venne infatti interrotto dopo soli 19 episodi.
Nel 2009 è stato invece il canale ABC a tentare un remake con la serie V, che non ebbe il successo sperato e venne chiusa dopo due stagioni.

VI E’ PIACIUTA LA NOSTRA LISTA? QUALI SONO LE VOSTRE SERIE ANNI ’80 PREFERITE?

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema. È inoltre disponibile la nostra nuova App per Mobile.

Inoltre, non perdete la nuova sezione di ScreenWeek dedicata alle serie tv, dove potrete trovare informazioni e dettagli sui vostri show preferiti.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.