L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Pokémon Go News: Sigla, Consumi, Olimpiadi, Sponsor

Pokémon Go News: Sigla, Consumi, Olimpiadi, Sponsor

Di Fabrizio Tropeano

GIORGIO VANNI, L’INTERPRETE DELLE SIGLE STORICHE DEI CARTOON, REALIZZA UNA CANZONE PER POKEMON GO
Chi segue da molti anni i Pokémon, riconoscerà dopo pochi secondi la voce di Giorgio Vanni, interprete delle sigle storiche dei cartoon dedicato alle creature più famose al mondo. Sfruttando l’incredibile successo di Pokémon Go (letta la nostra recensione?), Vanni ha deciso di realizzare una nuova canzone dedicata alla app. Dopo soltanto 24 ore, il video è già stato visto oltre 64.000 volte, superando la quota dei 4000 mi piace e sfiorando i 200 “pollice verso”. Vi lasciamo subito all’ascolto.

QUANTO TRAFFICO INTERNET CONSUMA POKEMON GO?
La “follia” generata dall’utilizzo di Pokémon Go è stata analizzata sotto vari punti di vista ma fino ad oggi stranamente si è un pò trascurato un aspetto non secondario della app: la mole di traffico Internet generata dal suo utilizzo. Secondo il sito facile.itPokémon Go consuma tra i 5 ed i 10 mega all’ora. Un consumo notevole e visto il suo utilizzo “mobile” difficilmente si può contare su di una rete wi-fi gratuita o flat. Occhio quindi ai propri piani tariffari senza dimenticare il notevolissimo consumo di batteria a causa dell’utilizzo continuo del proprio GPS.

pokemongo-1040x580

NIENTE POKEMON GO ALLE OLIMPIADI: GLI ATLETI PROTESTANO
Mentre in Italia c’è chi ne propone il divieto per motivi di sicurezza, in Brasile cresce la protesta per il mancato lancio della app. A quella dei residenti, si somma la frustrazione degli atleti olimpionici già arrivati a Rio ed impossibilitati a continuare la caccia a tutte le creature disponibili. Hanno già manifestato il loro “dissenso” sui social la calciatrice neozelandese Anna Green, ed i canoisti Joe Clarke e Matthieu Peche.

POKEMON GO: NIANTIC TROVA SPONSOR PER MANTENERE GRATUITA LA APP
Nel corso di una intervista rilasciata a Forbes, John Hanke, CEO di Niantic, la software house che ha creato Pokemon Go, ha commentato i recenti accordi che vedranno l’arrivo di sponsor come McDonald all’interno del videogame. Hanke ha dichiarato che queste collaborazioni sono necessarie per continuare a garantire la gratuità della app e nel mantenere il giusto equilibrio nell’importanza che hanno gli acquisti all’interno della stessa. Il tutto comunque senza spezzare il ritmo dell’esperienza di gioco che il boss di Niantic ritiene l’aspetto fondamentale del successo del suo prodotto.

niantic-logos-blackandwhite-820x420

[AMAZONPRODUCTS asin=”B01IHJO8QC” partner_id=”screenweek-21″]


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Only Murders in the Building: nuovo trailer per la serie Star con Steven Martin e Martin Short 27 Luglio 2021 - 20:30

Insieme a Selena Gomez, interpreteranno tre podcaster che decidono di risolvere un delitto. dal 31 agosto su Disney+ Star

Nuove aggiunte al film autobiografico di Spielberg, tra cui Judd Hirsch 27 Luglio 2021 - 19:30

Il cast di The Fabelmans si arricchisce di quattro nuovi interpreti veterani

Batman Unburied: Winston Duke e Jason Isaacs saranno Bruce Wayne e Alfred nel podcast 27 Luglio 2021 - 18:45

Il podcast nasce da un'idea di David Goyer e vedrà Bruce Wayne nell'insolito ruolo di patologo forense. In arrivo su Spotify

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.