L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Star Trek Beyond – La recensione in anteprima del nuovo film della saga

Star Trek Beyond – La recensione in anteprima del nuovo film della saga

Di Leotruman

Due film, uno dei quali rischiosissimo, serviti per rilanciare un franchise molto popolare ma allo stesso tempo di nicchia e apparentemente meno accessibile del rivale Star Wars. J.J. Abrams e il suo team di fiducia provarono a vincere la scommessa e ci riuscirono già dal 2009 col primo ottimo Star Trek, capace di incassare quasi 260 milioni di dollari solamente in patria (fu una vera sorpresa di critica e pubblico, vinse anche un Oscar per il Miglior Trucco).

Nel 2013 arrivò Into Darkness, che cementò la qualità della nuova saga e l’apprezzamento dei fan a livelli elevati, e fece impazzire tutti grazie a Benedict Cumberbatch nel ruolo di Kahn e ad alcune sequel particolarmente spettacolari. A fine film l’Enterprise iniziava finalmente la sua prima missione a lungo termine nello spazio profondo.

Nel 2016 la saga ha ufficialmente inizio: Beyond è infatti il primo vero film di Star Trek di questo riavviato franchise, e sembra effettivamente una lunga puntata (a big budget) della serie tv creata da Gene Roddenberry 50 anni fa.

beyond

Troviamo subito un Kirk (l’ottimo Chris Pine) più maturo, ora vero e proprio Capitano. Anzi, è già provato dalla fatica, più psicologica che fisica, di un viaggio pluriennale nello spazio profondo. Il suo monologo iniziale è davvero eccellente e il film inizia in un modo inatteso, riflessivo e profondo. È forse un’autoriflessione stessa sulla saga, su come superare la stanchezza di mezzo secolo, ed ecco che la pellicola parte poi con slancio facendo dimenticare ogni dubbio a Kirk, ma anche a Spock e allo spettatore stesso.

L’Enterprise deve attraversare una nebulosa nello spazio profondo, una zona inesplorata dello spazio, per salvare l’equipaggio di una nave perduta. Si ritroveranno ad affrontare un nemico agguerrito, temibile e intelligente, Krall (interpretato da un irriconoscibile Idris Elba), ma anche a sperimentare la divisione dell’intero gruppo, e la sopravvivenza in un ambiente molto ostile, pronto ad ucciderli alla prima mossa sbagliata.

Una vera e propria partita a scacchi quella tra Kirk, Spock, il loro team e l’aggiunta Jaylah, interpretata da Sofia Boutella (Kingsman), contro Krall e le sue “api”, un esercito di soldati alieni che si comporta come un vero e proprio sciame: letale e inarrestabile. Riusciranno a salvare la loro pelle e quella di una delle stazioni spaziali più popolose della Galassia?

STAR TREK: LA NUOVA SERIE TV SU NETFLIX DA GENNAIO 2017

star-trek-beyond-copertina

Come dicevo, quando atterriamo (in modo piuttosto drastico, sequenza spettacolare) con l’Enterprise sul pianeta sconosciuto, sembra proprio di respirare profumo di Star Trek, cosa che nei due precedenti capitoli avveniva principalmente tramite i dialoghi e i personaggi più che con le ambientazioni. Rocce, boschi, costruzioni non imponenti: sembra di assistere ad un episodio della serie classica, con cosplayer che “fanno scatti nel deserto” in stile The Big Bang Theory per quanto accurati.

In realtà l’avventura prosegue senza un minuto di noia e con il piede pesantemente posizionato sull’acceleratore. Il nuovo regista, non a caso, è Justin Lin, che ha diretto metà della saga di Fast & Furious, ed è uno dei mestieranti del cinema action più apprezzati. Lin ha deciso di mantenere lo stesso stile di Abrams (senza i lens flares), per dare continuità visiva alla saga stessa, e per questo non ci troviamo spiazzati. Riesce poi a metterci del suo in particolare in due sequenze, ma la sua regia è da Serie A dal primo minuto all’ultimo.

Accanto al lato visivo e artistico, prende poi sempre più piede la storia del villain, per nulla scontata e banale, così come alcune riflessioni molto attuale sulla dicotomia guerra e pace, e su quello che può comportare a livello di conseguenze in entrambi gli schieramenti. Star Trek è sempre stata fantascienza per indagare anche su tematiche attuali, e Beyond non si esime da tutto questo.

star-trek-beyond

Star Trek è però anche divertimento puro, e non manca davvero, in termini di costruzione delle scene (incredibili quella sulla stazione spaziale) e a livello di dialoghi e interazione. Sempre perfetti Chris Pine (James T. Kirk), Zachary Quinto (Spock), Zoe Saldana(Nyota Uhura), Simon Pegg (Montgomery Scott), Karl Urban (Leonard McCoy), John Cho (Hikaru Sulu), mentre è bello e triste allo stesso tempo ritrovare il giovane Anton Yelchin (Pavel Chekov), scomparso solamente qualche settimana fa in seguito ad un assurdo incidente domestico (non vi sarà recasting per il suo personaggio).

Se siete fan storici, preparate poi i fazzoletti per i numerosi omaggi, diretti e indiretti, al grandissimo Leonardo Nimoy, scomparso lo scorso anno. Ci vediamo tra qualche anno nel prossimo capitolo dell’epica avventura spaziale, dove capitano Kirk incrocerà sul suo cammino un uomo che non ha mai avuto l’opportunità di incontrare, ma il cui retaggio ha pesato su di lui sin dal giorno in cui è nato: suo padre, che sarà interpretato nuovamente da Chris Hemsworth come nel prologo del primo film. La notizia è ufficiale!

Star Trek Beyond è prodotto da Roberto Orci, diretto da Justin Lin (nome legato alla saga di Fast & Furious) e sceneggiato da Simon Pegg e Doug Jung. Il film uscirà nelle sale italiane domani, 21 luglio 2016.

[AMAZONPRODUCTS asin=”B00DRA0C7Q” partner_id=”screenweek-21″]

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Box Office USA: Un weekend da $8,7M per Spiral, $735mila per Army Of The Dead 16 Maggio 2021 - 21:00

Spiral: L'eredità di Saw ha aperto al primo posto al Box Office USA, seguito da Wrath of Man e da Those Who Wish Me Dead con Angelina Jolie

Animali Fantastici 3: Ci sarà una battaglia tra Newt Scamander e Gellert Grindelwald 16 Maggio 2021 - 20:00

Un'epica battaglia tra Newt Scamander e Gellert Grindelwald verrà combattuta in Animali Fantastici 3, le cui riprese sono state concluse

Il Cattivo Poeta: prima clip per il film su Gabriele d’Annunzio con Sergio Castellitto 16 Maggio 2021 - 19:00

Prima clip per Il Cattivo Poeta, il film di Gianluca Jodice con Sergio Castellitto nel ruolo di Gabriele d’Annunzio.

Love, Death & Robots, la seconda stagione 14 Maggio 2021 - 15:49

Sbarca su Netflix la seconda stagione di Love, Death & Robots: pochi robot, un po' di amore, abbastanza morti.

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.