L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Speciale Netflix Originals: le migliori 10 serie

Speciale Netflix Originals: le migliori 10 serie

Di Andrea Suatoni

LEGGI ANCHE: IL CALENDARIO DELLE SERIE NUOVE SERIE NETFLIX ORIGINALS

Netflix è ormai una realtà impossibile da sottovalutare: il canale online si è imposto con estrema forza sul panorama televisivo, arrivando letteralmente a determinare un cambiamento delle modalità di produzione dei serial. Le proposte originali di Netflix sono ad oggi moltissime, divise in altrettanti generi diversi: in questo speciale andiamo ad indagare quali sono le dieci migliori proposte di show seriale che è possibile recuperare abbonandosi al canale.

10. UNBREAKABLE KIMMY SCHMIDT

kimmyschmidt-copertina

La sit-com con protagonista Ellie Kemper nel ruolo dell’indomita Kimmy Schmidt, tornata alla vita dopo aver passato 15 anni chiusa in un bunker con altre 3 donne a causa di una fantomatica fine del mondo, ammalia totalmente il pubblico e viene apocrifamente eletta miglior serie comedy dell’anno 2015. In attesa della terza stagione, il cammino di Kimmy alla riconquista della propria vita, aiutata dall’attore spiantato Titus, dalla padrona di casa Lillian e (suo malgrado) dalla datrice di lavoro Jackie Lynn (Jane Krakomwsy, direttamente dalle scene di Ally McBeal) è disponibile su Netflix nelle prime due stagioni da 13 episodi ognuna.

9. BLOODLINE

bloodline_opt

Freschissima della sua seconda stagione approdata sugli schermi Netflix a partire dal dal 27 maggio, Bloodline si riconferma un prodotto di successo; la serie si concentra sulla famiglia Rayburn, proprietaria di un Hotel in Florida e dalla reputazione impeccabile: è il ritorno di Danny, pecora nera della famiglia, a mettere in crisi la tranquillità familiare, fondata su oscuri segreti. Nel cast, il Kyle Chandler di Ultime dal Cielo, e Linda Cardellini (E.R., Scooby-Doo, I Segreti di Brokeback Mountain).

8. NARCOS

1000677-pedropascalnarcosbannercopy-1448810069

La prima stagione da 10 episodi di Narcos è stata acclamata da critica e pubblico ed ha visto un rinnovo per una seconda stagione che arriverà sugli schermi a partire dal 2 Settembre. La serie narra della dilagante diffusione della cocaina a cavallo degli anni ’80 fra Stati Uniti ed Europa, dovuto principalmente al boss della droga Pablo Escobar (Wagner Moura), finito nel mirino della DEA: la trasposizione romanzata di una realtà che lasciò dietro di sé una enorme scia di sangue, compromessi e corruzione. Talmente politicamente scorretta da risultare assurdamente reale.

7. MASTER OF NONE

master-of-none-copertina

Jack of all trades, Master of None“: una espressione d’oltreoceano che descrive il ruolo di chi, nella vita, ha imparato a fare un po’ di tutto non eccellendo in definitiva mai in nulla. Una comedy che va quasi a scomodare lo stile di Woody Allen e che permette risate solamente a denti stretti, in una velata ma continua critica sociale. Dev Shah, interpretato da Aziz Ansari, è un attorucolo in cerca di una propria autodefinizione, mentre la sua piatta vita gli scorre davanti scivolandogli quasi dalle dita.

6. MARVEL’S DAREDEVIL

daredevil-elektra-punisher-copertina

La prima serie nata dal connubio Marvel/Netflix avrebbe facilmente potuto guadagnare il podio se non fosse caratterizzata da una eccessiva lentezza. I temi supereroistici sfumano nella ricerca di una realtà che viene raggiunta in modo perfetto, la crudezza e la magnificenza degli antagonisti donano cupa epicità alle vicende e l’ottimo comparto tecnico è in grado di convincere qualsiasi possibile detrattore. Lo show racconta le avventure di Matt Murdock (Charlie Cox), avvocato di giorno e giustiziere mascherato di notte, alle prese con gli aspetti più in ombra e subdoli della criminalità Newyorkese. Ancora in forse (anche se, non ufficialmente, sarebbe già stata approvata) una terza stagione.

LEGGI ANCHE: I 5 PERSONAGGI CHE VORREMMO VEDERE NELLA SERIE NETFLIX SUL PUNITORE

5. SENSE8

sense8-cover

La serie delle sorelle Wachowski esplode sugli schermi di Netflix giocando con la confusione e con la curiosità dello spettatore, che viene completamente rapito dalle vicende degli otto sensate: otto persone sconosciute agli otto angoli del mondo unite da un misterioso legame telepatico che, complice una cura dei dettagli ed un comparto tecnico assolutamente spettacolare, assume dei toni incredibilmente poetici e simbolici. Una serie da vedere assolutamente, non tanto in virtù di una trama forse a volte troppo ingenua e non del tutto originale ma per la sua invidiabile fattura, densa di scene destinate letteralmente a rimanere nella storia della televisione. La seconda stagione è attesa non prima del 2017.

LEGGI ANCHE: LE PRIME IMMAGINI UFFICIALI DELLA SECONDA STAGIONE

4. HOUSE OF CARDS

house-of-cards-4-copertina

Rinnovata per una quinta stagione che vedremo nel 2017, House of Cards rappresenta una delle punte di diamante di Netflix: Kevin Spacey interpreta lo spietato Frank Underwood, deputato del partito democratico pronto a tutto pur di completare la propria scalata al potere e vendicarsi di chi lo ha usato per il suo tornaconto personale, Presidente degli Stati Uniti compreso. Ciliegina sulla torta: la rottura della quarta parete da parte del protagonista, che si rivolge al publico per spiegare la sua visione delle cose.

3. BOJACK HORSEMAN

BojackHorseman_opt

La serie animata Bojack Horseman ci fa credere inizialmente di far leva sull’irriverenza nello stile Simpson o Griffin, sul politicamente scorretto e sulla comicità dovuta al carattere antropomorfo dei personaggi. Ma c’è molto, molto di più. Dietro la sua facciata, Bojack Horseman con le sue due stagioni  (ed una terza in arrivo il 29 luglio) nasconde una profondità inaudita per uno show privo di attori reali, andando ad indagare con finta leggerezza sui più crudi aspetti della depressione, dell’egoismo personale, dei traumi infantili e della riconferma di una fama ormai sbiadita e sulle conseguenze di essa. Bojack è un attore ormai invecchiato di una sit-com che ha chiuso i battenti ormai da anni, alla ricerca di qualcosa che non riesce a definire. La felicità, forse. Sempre che in qualche modo riesca a capire cosa sia.

2. MARVEL’S JESSICA JONES

jessicajones-kilgrave-poster-copertina

Marvel’s Jessica Jones si delinea sulla falsariga di Marvel’s Daredevil, andando a migliorare tutto ciò che nella prima serie Marvel/Netflix non aveva funzionato. Il risultato è quasi sconcertante: uno show basato su un antieroe ed un antagonista allo stesso modo incredibilmente empatizzanti, nonostante lo sfondo denso di superpoteri. Una Krysten Ritter perfetta e un David Tennant fenomenale intavolano una battaglia senza esclusione di colpi, ribaltando continuamente i tempi e i modi della narrazione mentre le caratterizzazioni psicologiche dei protagonisti, compresi tutti i personaggi di supporto (fino alle semplici comparse), raggiungono una profondità che non si può che definire epica. Una perla che speriamo mantenga le sue caratteristiche anche nella seconda stagione, già confermata ma ancora destinata a data da definirsi (all’interno del 2017)

LEGGI ANCHE: RECENSIONE COMPLETA DELLA PRIMA STAGIONE DI MARVEL’S JESSICA JONES

1. ORANGE IS THE NEW BLACK

orangeisthenewblack-copertina

Il trionfo della scrittura seriale. Orange is the New Black non è uno show comune, cosa che viene sempre più sottolineata ad ogni nuova stagione (è appena stata rilasciata la quarta, mentre sono già stati approvati i rinnovi fino alla settima). La forza di questa serie drammatica ma anche densa di humor nero è la sua estrema coralità: protagoniste sono tutte le detenute del carcere di Litchfield, con i loro problemi, i loro amori, e soprattutto la loro continua lotta per conservare un’umanità dietro le sbarre che sembra sempre meno appetibile. Tutti i personaggi sono descritti in maniera estremamente tridimensionale e realistica, l’uso dei flashback per raccontare le loro storie è magistrale e sfruttato al meglio, mentre l’atmosfera carceraria disegnata intorno ai protagonisti è talmente penetrante da coinvolgere lo spettatore sotto ogni aspetto.

LEGGI ANCHE: DOVE ERAVAMO RIMASTI – ORANGE IS THE NEW BLACK

 

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema. È inoltre disponibile la nostra nuova App per Mobile.

Inoltre, non perdete la nuova sezione di ScreenWeek dedicata alle serie tv, dove potrete trovare informazioni e dettagli sui vostri show preferiti.

 

ScreenWeek.it è tra i candidati nella categoria Miglior Sito di Cinema ai Macchianera Internet Awards, gli Oscar della Rete!

Grazie a voi siamo finiti in finale, ora vi chiediamo di ribadire la vostra decisione con un semplice "click", compilando il form che trovate QUI e votando ScreenWeek.it come Miglior Sito di Cinema. È possibile votare fino a martedì 5 novembre 2019.

Perché la scheda sia ritenuta valida è necessario votare per ALMENO 10 CATEGORIE a scelta. Se i voti saranno meno di 10 la scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI



Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Naomie Harris sarà Shriek in Venom 2! 19 Ottobre 2019 - 2:15

L'attrice affianca così Tom Hardy, Woody Harrelson e Michelle Williams.

Mackenzie Davis e Himesh Patel nella serie post-apocalittica Station Eleven 19 Ottobre 2019 - 1:42

Lo show sarà prodotto per HBO Max.

Forest Whitaker sarà in Respect, biopic su Aretha Franklin 19 Ottobre 2019 - 1:27

Protagonista del film sarà Jennifer Hudson. Nel cast anche Mary J.Blige e Marc Maron.

La storia di Balle Spaziali (FantaDoc) 17 Ottobre 2019 - 10:00

Come Balle Spaziali ha fatto morire dal ridere George Lucas... e quasi fatto morire e basta Mel Brooks: storia di una parodia legata a filo doppio con la saga che l’ha ispirata.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Il Calabrone Verde 16 Ottobre 2019 - 13:00

La storia de Il Calabrone Verde: quando Bruce Lee faceva l'autista di un vigilante mascherato, menava Batman e terrorizzava Robin...

7 cose che forse non sapevate su Goldrake 15 Ottobre 2019 - 12:00

Il prototipo, il remake di Goldrake, i nomi italiani e Lost in Translation: sette cose che forse non sapevate su Atlas Ufo Robot.