L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Masters of the Universe – Kellan Lutz sarà He-Man?

Masters of the Universe – Kellan Lutz sarà He-Man?

Di Lorenzo Pedrazzi

Pare che la Sony Pictures stia concretizzando il travagliato progetto di Masters of the Universe, nuovo adattamento del celebre cartoon degli anni Ottanta, creato a partire da una serie di giocattoli Mattel (e trasposto in live-action già nel 1987). Lo studio ci sta lavorando dal 2009, e dopo molti tentativi – compreso quello dello sceneggiatore Christopher Yost – sembra che ora sia riuscito a trovare un copione soddisfacente grazie ad Alex Litvak e Mike Finch (Predators), mentre la regia è stata affidata a McG.

Ebbene, ora la produzione potrebbe aver individuato anche il protagonista: nuove indiscrezioni sostengono che Kellan Lutz si sia incontrato con McG per interpretare He-Man, il possente difensore di Eternia. Lutz ha certamente il physique du rôle per interpretare il personaggio, come dimostra la sua interpretazione di un altro grande eroe muscolare, Ercole, nello sfortunato Hercules – La leggenda ha inizio. L’attore americano ha raggiunto la popolarità grazie al ruolo di Emmett Cullen nella saga di Twilight, ma è apparso anche in Immortals (era il dio Poseidone), Nightmare e I mercenari 3, per citare i film più celebri. Prossimamente lo vedremo in Gods and Secrets di Adi Shankar, serie HBO ispirata a Watchmen.

McG (al secolo Joseph McGinty Nichol) è invece noto per aver diretto i due Charlie’s Angels e Terminator Salvation, ma è anche un prolifico regista e produttore televisivo: il suo nome campeggia su molti show, da Chuck a Supernatural, passando per Nikita, The Mysteries of Laura, Human Target, The O.C. e Shadowhunter. Con Charlie’s Angels ha dimostrato una certa attitudine per l’ultrapop, eccessivo e parossistico, mentre in Terminator Salvation ha cambiato decisamente tono, passando a una cupezza livida e terrosa.

masters-of-the-universe-copertina

Ovviamente Masters of the Universe racconterà le avventure del Principe Adam alias He-Man, e la sua battaglia contro Skeletor per difendere il regno di Eternia.

Inizialmente Masters of the Universe doveva essere diretto da Jon M. Chu, ma il cineasta abbandonò il progetto per dirigere un film basato su un’altra linea di giocattoli, Jem and the Holograms, a sua volta adattata in una serie di cartoon.

Fonte: ComicBook.com

Vi invitiamo a scaricare la nostra NUOVA APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

CLICCATE SULLA SCHEDA SOTTOSTANTE E SUL PULSANTE “SEGUI” PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI DI MASTERS OF THE UNIVERSE!

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Il leggendario stuntman Rémy Julienne morto a 90 anni per Covid 22 Gennaio 2021 - 10:05

In 50 anni di carriera lavorò ai poliziotteschi, ai film di Bud Spencer e Terence Hill e alla saga di Bond

Tutti i film horror in tv dal 22 al 28 gennaio 22 Gennaio 2021 - 10:03

ScreenWEEK è qui per proporvi una settimana all’insegna del brivido! Ecco la programmazione completa dei film horror in arrivo sul piccolo schermo nei prossimi sette giorni.

Sony rinvia Ghostbusters, Morbius, Uncharted e altri film 22 Gennaio 2021 - 9:31

Sony Pictures ha deciso di rinviare le uscite di Ghostbusters: Legacy, Morbius, Uncharted, Cenerentola e Peter Rabbit 2: ecco le nuove date.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.