L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Rio 2016: La Recensione per Wii-U

Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Rio 2016: La Recensione per Wii-U

Di Fabrizio Tropeano

Era l’inizio degli anni ’90 e mentre chi vi sta scrivendo questa recensione si dilettava con il fedele Commodore Amiga 500 (ovviamente con espansione per arrivare ad un mega di memoria..) scoppiò la vera prima console war fra Sega Megadrive e Super Nintendo. A capo delle due “fazioni” c’erano due fra i personaggi più amati nella storia dei videogame, Mario per la grande N e dall’altra parte il porcospino più famoso del mondo, Sonic.

Vedere quest’ultimo sulle macchine Nintendo anche a distanza di oltre 20 anni per chi ha vissuto quel periodo fa ancora effetto e ritrovarlo poi addirittura in compagnia del suo “rivale” nel 2008 per le Olimpiadi di Pechino provocò non pochi “turbamenti emotivi”. Il dinamico due comunque sembra andare molto d’accordo e così dopo la capitale cinese e quella britannica nel 2012, tornano anche su Nintendo Wii-U per il videogame ufficiale delle Olimpiadi di Rio.

I giocatori più attempati ricorderanno sicuramente, moltissimi anni fa (all’inizio degli anni ‘80), il mitico Track & Field di Konami dove si partecipava a varie discipline olimpiche ed il sistema di controllo puntava tutto sulla velocità del giocatore a premere ripetutamente i pulsanti oltre a richiedere una certa precisione in prove meno frenetiche come il tiro al piattello o con l’arco. La stessa filosofia ludica è stata ripresa da Mario e Sonic ai Giochi Olimpici se pur adattata e ripensata per le caratteristiche esclusive di Nintendo Wii-U a cominciare dal suo gamepad caratterizzato dal touch screen.

Una volta arrivati al menù di gioco, potremo affrontare con uno dei tantissimi personaggi (quaranta per la precisione) degli universi immaginifici di Mario e Sonic presenti. Le discipline presenti sono quattordici con l’inedito rugby a sette insieme ad alcuni must per la serie come il calcio, il tennis da tavolo, le discipline atletiche ed il beach volley. Alcuni degli sport avranno anche una variante sui generis: in pratica vengono stravolte le regole delle discipline sportive reali e si trasformano in videogame arcade con peculiarità a volte molto stravaganti.

CI_WiiU_MarioAndSonicattheRio2016OlympicGames_LetTheGamesBegin_image912w

L’altra possibilità è quella di affrontare Scontro fra eroi. In pratica il giocatore si unirà alla squadra Mario o alla squadra Sonic e si affrontano in gare a eliminazione. Gli eventi sono scelti casualmente e ad ogni round un personaggio della squadra perdente viene eliminato, fino a quando una squadra rimane senza personaggi o i capitani Mario e Sonic vengono eliminati.

Per giocare da soli quindi, Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Rio 2016 si propone con una buona dose di modalità. Purtroppo però e carente di qualsiasi supporto al gioco online (se escludiamo quella di poter confrontare le proprie performance con gli high score mondiali) surrogato soltanto se avrete amici in carne ed ossa con cui giocare in multiplayer locale per un massimo di quattro giocatori.

Passando alla realizzazione tecnica, sicuramente è stato fatto un lavoro più che discreto se consideriamo il genere di gioco che ci troviamo davanti. Tutti i personaggi e i vari ambienti di gioco sono stati realizzati con dovizia di particolari e la palette cromatica molto contrastata impreziosisce un lavoro che era già buono di per sé. Discreto il sonoro, con motivetti azzeccati ed allegri che sottolineano a dovere l’atmosfera delle varie discipline, anche se alcuni di essi risultano un tantino anonimi.

Nell’insieme dunque Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Rio su Nintendo Wii-U è un titolo che sa divertire e propone un numero sufficiente di variazioni sul tema che garantiranno molte ore di gioco. Peccato soltanto per l’assenza dell’online, un aspetto che oramai nel 2016 dovrebbe essere assicurato di default, soprattutto pensando al tipo di interazione proposta come in questo caso.

VOTO: 7.5

[AMAZONPRODUCTS asin=”B01CTXW5MG” partner_id=”screenweek-21″]

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Nel mio nome: trailer del film evento prodotto da Elliot Page 19 Maggio 2022 - 21:30

Il documentario di Nicolò Bassetti dal titolo Nel mio nome, prodotto da Elliot Page, arriverà nelle sale come evento speciale il 13, 14 e 15 giugno: ecco il trailer della pellicola.

Esterno Notte: la colonna sonora di Fabio Massimo Capogrosso per il film di Marco Bellocchio 19 Maggio 2022 - 21:00

Il compositore Fabio Massimo Capogrosso firma la colonna sonora del film Esterno Notte, scritto e diretto da Marco Bellocchio, presentato al Festival di Cannes e ora nelle sale. Edita e prodotta da Edizioni Curci, la colonna sonora originale di “Esterno Notte” sarà presto disponibile in formato digitale. Composta e orchestrata da Fabio Massimo Capogrosso, la […]

The Winchesters: le prime immagini della serie prequel di Supernatural 19 Maggio 2022 - 20:36

Ecco le prime immagini di The Winchesters, la serie prequel di Supernatural incentrata su Mary e John Winchester, futuri genitori di Sam e Dean.

She-Hulk, il trailer spiegato a mia nonna 18 Maggio 2022 - 8:43

Finalmente la She-Hulk di Tatiana Maslany in azione e... ma chi sono tutti quei tizi?

Bang Bang Baby, episodi 6-10: una chiusura col botto (no spoiler) 16 Maggio 2022 - 14:45

Sì, anche il secondo blocco di episodi di Bang Bang Baby, la serie di Prime Video, merita assolutamente la visione.

Doctor Strange nel Multiverso della Follia: chi c’è, cosa succede, cosa verrà dopo (SPOILER) 6 Maggio 2022 - 10:18

Chi c'è, cosa succede, cosa vuol dire per il futuro dell'MCU.