L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Il nuovo Ghostbusters presentato a Roma da Paul Feig: il racconto completo

Il nuovo Ghostbusters presentato a Roma da Paul Feig: il racconto completo

Di Leotruman

Le sue ultime tre commedie (Le Amiche della Sposa, Corpi da Reato e Spy) hanno tutte superato la soglia dei 100 milioni di dollari di incasso solamente negli USA. È effettivamente il nuovo Re Mida della commedia americana, e non si poteva che affidare a lui un progetto tanto rischioso quanto atteso: il nuovo Ghostbustersin uscita tra pochi giorni nelle sale USA e il 28 luglio in quelle italiane (anche in 3D).

Parliamo di Paul Feigregista e sceneggiatore americano, sbarcato oggi a Roma per presentare il reboot tutto al femminile, con protagoniste alcuni tra le più grandi attrici comiche della scena contemporanea: Kristen Wiig (Le amiche della sposa, I sogni segreti di Walter Mitty), Melissa McCarthy (Una mamma per amica, The Heat), Kate McKinnon (Saturday Night Live, Life Partners) e Leslie Jones (Saturday Night Live, Top Five), mentre ricordiamo la presenza anche di Chris Hemsworth (Thor) nei panni di Kevin, il receptionist corrispettivo della storica Janine.

Purtroppo ogni commento sul film, che abbiamo visto in anteprima, è embargato fino all’uscita, però possiamo riproporvi il resoconto completo dell’interessante incontro con Feig, che ha svelato alcuni retroscena sul film, sui camei dei protagonisti originali, e sul mondo delle commedie al femminile.

Il nuovo Ghostbusters è più un vero e proprio reboot, che un remake. Questo perché, spiega Feig:

“Sono un grandissimo fan della saga di Ghostbusters. Volevo realizzare una storia simile, con elementi di una comicità di tipo contemporaneo, e con attrici che avessero un’alchimia e intesa ad un livello simile a quella dei protagonisti del film originale. Più che ricreare quel mondo, volevo realizzare una commedia legata agli emarginati della società, ai freak, ai nerd.”

ghostbusters roma

Che ricordi hai della prima visione al cinema di Ghostbusters?

“L’ho visto la prima sera che uscì nelle sale. Andavo alla scuola di regia in quel periodo, e andai insieme ad un collega. Non sapevamo nulla prima di vederlo, avevamo visto giusto il primo trailer, perché non era come oggi con internet. Non immaginavamo che sarebbe stato così grandioso, così sorprendente a quei livelli. Ho pensato sarebbe stato fantastico realizzare un film di quella portata, non pensavo avrei fatto esattamente lo stesso!”

Nelle tue opere c’è sempre grande attenzione agli outsider, ai freak, e non differisce nemmeno Ghostbusters.

“Mi piace raccontare storie di persone che non sono considerate dai propri pari al loro livello. Amavo l’idea dell’amicizia che lega le protagoniste. Sono in grado di raccontare solo le storie che sono in grado di fare, ed era questa quella che volevo raccontare. Il fatto che nonostante salvino New York continuino ad essere chiamate pazze, fuori di testa. La loro amicizia però continua ad esistere, ad essere più forte nonostante nessuno creda in loro.”

ghostbusters-score

Si è parlato spesso di un terzo Ghostbusters, mai entrato in produzione nonostante il volere di Dan Aykroyd. Com’è nato invece questo progetto?

“Dan è tra i miei erei comici. Lo è ora e lo è sempre stato. Ero a conoscenza di questo terzo film, che non riusciva a decollare, perché Bill Murray non ne voleva far parte. Quando Ivan Reitman (il regista di Ghostbusters) mi ha chiamato per chiedermi se volessi dirigerlo, con Dan produttore esecutivo, sono stato subito entusiasta. A Dan ho chiesto molti suggerimenti, sul testo in particolare, che era importante nel film originale. Dan ci ha regalato un grandissimo sostegno per tutto il film. Ha partecipato anche ad alcuni screening, è stato un grandissimo aiuto e non lo ringrazierò mai abbastanza.”

Sei il portabandiera commedia comica al femminile. Cosa ti attira? Un differente umorismo? Cosa apportano le donne alla comicità? crede che il terrorismo sia il nuovo fantasma con cui combattere?

“Adoro lavorare con donne divertenti, credo che ce ne siano moltissime in giro, che non hanno avuto l’opportunità di metterla in mostra. Nelle commedie solitamente le donne sono al servizio degli uomini, e nemmeno sono personaggi divertenti il più delle volte: sono persone cattive, eccessive, pesanti, o iper-perfettine. Io invece conosco molte donne divertenti. Per questo la commedia al femminile è in realtà una commedia per tutti, e non solo per donne o ragazze. Voglio che ogni mio film sia adatto a tutti, non che un uomo non pensi “Ah è un film solo per donne”. Il mio punto di vista è che deve essere divertente, a prescindere dal sesso.”

ghostbusters paul feig

Il film dedicato ad Harold Ramis (morto nel 2014). Appaiono praticamente tutti gli attori più importanti della saga, tranne Rick Moranis. Come mai?

“Noi gliel’abbiamo chiesto, l’abbiamo chiesto a tutti, ed è stato l’unico a non voler apparire. Avevamo preparato un ruolo cameo e sono un suo grande fan, ma è andata così. Abbiamo invece cercato di omaggiare Harold in tutti i modi. Il ragazzo che batte il cinque durante il concerto rock è il figlio, mentre quando viene mostrata la storica sede dei Ghostbusters si vede una donna con un bambino, sono la figlia e il nipotino. Anche Erika, la vedova, ha partecipato attivamente. Era spesso presente sul set, ha dato un grande contributo e sono stati davvero molti omaggi per Harold.”

Come sono stati costruiti i camei di Bill Murray e Sigourney Weaver?

“Quando abbiamo steso la prima bozza dello script, è stata la mia co-sceneggiatrice Katie Dippold ad aver avuto l’idea di coinvolgere attori del primo film. Bill non voleva inizialmente partecipare al film. Per questo abbiamo provato a proporgli il ruolo dello “scettico”, e lo ha trovato interessante. A due giorni dalle riprese di quelle scene, non aveva accettato. È famigerato per essere molto difficile da “catturare”. Poi ha rilasciato un’intervista dicendo che il progetto gli piaceva molto, ha spinto anche per la scelta di Melissa McCarthy e Kristin Wiig come protagoniste. Siamo stati appoggiati e si ha sostenuto. Sigourney invece è stata coinvolta ed entusiasta sin dal primo giorno. Avevamo inizialmente previsto un ruolo cameo diverso, ma non sembrava abbastanza sostanzioso, in fase avanzata l’abbiamo cambiato.”

 

Quanto dei caratteri delle protagoniste è già presente in sceneggiatura e quanto è stato deciso con le protagoniste?

“Durante la fase di scrittura, non avevamo nessuno in mente. Avevamo delineato quattro personalità molto diverse e distinte, che potessero essere al servizio del film. I nomi poi iniziano a venire in mente… Pensato a Melissa, che inizialmente doveva rivestire il ruolo andato a Leslie, che però aveva già ricoperto in altri suoi film. In ogni caso, di solito scrivo i personaggi, e una volta effettuato il casting, mi capita comunque spesso di riadattarli. Le misure vengono prese meglio, adatto i dialoghi per la voce, e l’importante è che il personaggio gli sia cucito addosso, e che l’interprete possa dargli tutta la sua forza.”

ghostbusters-jimmy-kimmel

Il primo trailer non è stato accolto bene. Come lo spiega? 

“Nei confronti del primo trailer, c’è stata una campagna ben organizzata da coloro a cui non piaceva il film, e tramite account multipli hanno realizzato un numero molto alto di dislike. Questo non significa che non ci siano state persone che non abbiano gradito il trailer, ma i dislike così elevati non sono dovuti al gusto delle persone. In ogni caso il primo trailer è stato un semplice sguardo a qualcosa che era ancora abbozzato. In realtà quando poi l’abbiamo fatto vedere il trailer nelle varie sale, e l’accoglienza del pubblico è stata buona. La risposta del pubblico generale è stata positiva, e io tendo a vedere il bicchiere mezzo pieno.”

Vediamo sempre più eroine nei film, stiamo arrivando verso una saturazione?

“Non credo si possa ancora parlare di “troppi” film o di saturazione. Parlo per Hollywood, ma anche nel campo indie i ruoli da protagonista femminile di qualità sono inferiori rispetto a quelli maschili. Bisogna puntare effettivamente alla parità, mentre per ora c’è ancora un forte squilibrio.”

Il film originale ha dato vita ad un fenomeno che non si è esaurito nel tempo. Molti hanno cercato anche di fare il proprio fan film. Lei che opinione ha nei confronti di questa passione?

“Non posso parlare per conto di Sony, ma mi auguro che dia sostegno e prenda con favore tutto quello che fanno i fan. La compagnia di produzione di Ivan lo fa. C’è stata la costante diffusione di gruppi fan e club, e sono davvero eccezionali. Dopo aver accettato di dirigere il film, ho iniziato a conoscere questo mondo e finora non ho avuto rapporti negativi. Mi sono reso conto solo dopo quanto fosse forte l’amore nei confronti del film; i fan amano la saga e l’idea di farla conoscere per il mondo, tramite eventi anche di beneficenza, e non solo. Certo, alcuni non hanno gradito il progetto, ma non ho sperimento la negatività. Quello che di negativo mi è arrivato ho sempre avuto la sensazione che non arrivasse dai veri fan del film, ma per me va bene così. Credo che quello che siano facendo i fan del film, sia molto positivo.Vorrei ringraziarli e per quanto riguarda passione e preparazione, i fan di Ghostbusters sono i migliori in assoluto!”

ghostbusters-poster-copertina

LEGGI ANCHE:

Cliccate qui per vedere il trailer italiano del nuovo Ghostbusters

Cliccate qui per vedere i character poster del nuovo Ghostbusters

Dan Aykroyd ha visto il nuovo Ghostbusters

Le protagoniste di Ghostbusters sono Kristen Wiig (Le amiche della sposa, I sogni segreti di Walter Mitty), Melissa McCarthy (Una mamma per amica, The Heat), Kate McKinnon (Saturday Night Live, Life Partners) e Leslie Jones (Saturday Night Live, Top Five), mentre Chris Hemsworth (Thorinterpreta il receptionist della squadra.

CLICCA SULLA SCHEDA SOTTOSTANTE E SUL PULSANTE “SEGUI” PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI DI GHOSTBUSTERS!

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Lucca Changes – Cosa cambia dopo l’ultimo DPCM 23 Ottobre 2020 - 1:32

Cosa è cambiato dopo l'ultimo DPCM nel programma di Lucca Changes, dalle conferme alle cancellazioni ai rimborsi dei biglietti

Michael Keaton rivela chi è il miglior Batman e parla di The Flash 22 Ottobre 2020 - 23:29

Michael Keaton ha rivelato chi, secondo lui, è il miglior Batman. L'attore ha anche parlato del suo 'casting' in The Flash

Falcon & Winter Soldier: Wyatt Russell non sarà U.S. Agent, ma Captain America! 22 Ottobre 2020 - 21:30

Davamo per scontato che John Walker sarebbe stato U.S. Agent, ma pare che sarà ufficialmente il nuovo Cap

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).