L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Dove eravamo rimasti: Orange is the New Black

Dove eravamo rimasti: Orange is the New Black

Di Andrea Suatoni

LEGGI ANCHE: I FLASHBACK CHE VORREMMO VEDERE NELLA NUOVA STAGIONE DI ORANGE IS THE NEW BLACK

Un lunghissimo anno di attesa dopo un cliffhanger al cardiopalma riguardo il destino di Alex VauseOrange Is the New Black torna ad imperversare con le vicende delle detenute del Litchfield dal 17 Giugno sugli schermi di Netflix, promettendo come al solito altissima qualità e un connubio di trame orizzontali e verticali assolutamente perfetto. Fra il racket delle mutandine di Piper Chapman, l’addio di Nicky Nichols e la pistola puntata alla testa di Alex, proviamo a fare il punto della situazione per non perderci in questa nuova, entusiasmante, quarta stagione.

DOVE ERAVAMO RIMASTI

PIPER. La protagonista (ormai solamente nominale) della serie ci mostra infine il suo lato oscuro, cambiata profondamente dalle dinamiche necessariamente introspettive del carcere. La timida e fuori posto detenuta Chapman è ora a capo di un traffico clandestino di mutandine usate da vendere ai pervertiti, e ci ha mostrato cosa accade a chi prova a metterle i piedi in testa: Flaca è stata estromessa dal business, mentre Stella, colpevole di aver rubato alla sua nuova amante i ricavati dello stesso, è finita addirittura nel carcere di massima sicurezza. L’allontanamento con Alex è ormai una realtà, sia a livello fisico che psicologico: nonostante un riavvicinamento iniziale, le due sono ormai su due rive opposte sia a livello sentimentale che funzionale.

ALEX. La paranoia dovuta alla possibile vendetta di Kubra ha giocato un ruolo di primo piano nelle vicende di Vause, che proprio quando l’ex trafficante di droga aveva abbassato la guardia si è fatta una reale minaccia. Dopo il chiarimento con Lolly, sospettata di essere un sicario, è stata una delle nuove guardie assunte dal Litchfield ad attentare alla vita di Alex, lasciandoci con un cliffhanger ancora in attesa di risoluzione.

orange-is-the-new-black-4-copertina

LEGGI ANCHE: FOTO E SINOSSI DELLA QUARTA STAGIONE DI ORANGE IS THE NEW BLACK

RED. La mamma chioccia del penitenziario è riuscita finalmente a recuperare il suo amato posto nelle cucine, oltre all’affetto di Norma e Gina; sullo sfondo, un’amicizia dai toni possibilmente romantici che si sta sviluppando con Healy e il rammarico per le nuove politiche sui pasti della prigione, che offrono ben poco alle capacità culinarie della donna.

NICKY. Nella terza stagione abbiamo dato l’addio a Nichols: invischiata in un affare di droga, la ragazza è stata spedita nel carcere di massima sicurezza. Non sappiamo se la rivedremo di nuovo sulle scene.

PENNSATUCKY (E BIG BOO). Dopo il fanatismo e la disillusione, per Tiffany si apre un nuovo capitolo come autista al posto di Morello. Questo la porterà ad un’amicizia particolare con la nuova guardia Charlie Coates, che si risolverà in uno stupro da parte di quest’ultimo; con la nuovissima ed improbabile amica Big Boo, Pennsatucky tenterà di elaborare un fallimentare piano di vendetta che si risolverà in un nulla di fatto. L’amicizia fra Doggett e Boo rimane il momento più alto dei due personaggi, uniti da un rapporto protettivo della seconda verso la prima che ha aperto a scenari inaspettatamente interessanti oltre a fare da pretesto per introdurre il flashback di Boo.

SUZANNE. Occhi pazzi diventa nella terza stagione una piccola celebrità, dopo aver sofferto incredibilmente nelle prime puntate per la perdita di Vee, vista come una madre surrogato (fondamentale in questa fase l’aiuto di Taystee); i suo racconti pseudo-erotici rapiscono le detenute del Litchfield e gli valgono l’attenzione di Maureen, possibile interesse romantico nella stagione a venire, e consentono ad Healy di ottenere una piccola vendetta sulla nuova consulente Birdie (ritenuta “colpevole” di aver ispirato le opere di Suzanne).

DAYANARA. Dopo l’abbandono di Bennet, Dayanara dà finalmente alla luce la bambina che si crede sia di “Pornobaffo” Mendez, arrivando a discutere riguardo ad una possibile adozione con la madre di lui, Delia. Le trattative, a causa dell’intrusione (tutta economica) di Aleida, non andranno a buon fine; la bimba verrà affidata a Cesar, ma nell’ultimo episodio l’uomo viene arrestato lasciando nel dubbio il destino della neonata.

orangeisthenewblack-copertina

CINDY. Poco spazio lasciato all’esplosiva Black Cindy in questa stagione; va menzionato però il cambiamento spirituale della donna, che da falsa ebrea convertita unicamente per usufruire dei più gustosi pasti Koscher della mensa decide di abbracciare realmente la fede ebraica.

MORELLO. Dopo aver perso il lavoro di autista a causa del suo ruolo nella fuga della vecchia Rosa, Lorna perde completamente sé stessa dopo il trasferimento di Nichols, arrivando a non avere più alcuna cura del suo aspetto fisico e a piangere per intere giornate. La riscossa arriverà tramite le amicizie di penna della donna, che porteranno addirittura ad un matrimonio con tale Vince Muccio (manipolato al punto di arrivare a picchiare l’ex di Morello, “colpevole” della denuncia per stalking verso la donna).

SOSO. La solarità di Brook viene messa a dura prova nella terza stagione, a causa dell’incapacità della ragazza di trovare amicizie all’interno della prigione. Il tutto porterà Soso, complice il risentimento verso Birdie del solito Healy, ad un tentativo di suicidio, dal quale si salverà grazie all’aiuto di Taystee, Suzanne e Poussey, con le quali (soprattutto con l’ultima) comincerà a stringere un reale rapporto.

SOPHIA. L’amicizia fra i figli di Sophia e di Gloria non viene ben vista dalla prima e le due arrivano ad uno scontro. Sarà Aleida però ad inasprire il conflitto spingendo le alte sfere del Litchfield a mandare Sophia in isolamento per la “propria protezione personale”, dopo essere stata malmenata ed aver visto boicottato il proprio salone di parrucchiera. Al termine della terza stagione, Sophia è ancora in isolamento.

GLORIA. Lo contro con Sophia porterà Gloria a vari rimorsi di coscienza, che verrano probabilmente esplorati nella stagione a venire. La donna verrà anche rimossa dal suo ruolo di capo delle cucine, colpevole di aver preferito seguire i propri affari familiari rispetto a quelli lavorativi.11-OITNB1

NORMA. Accidentalmente, Norma diventerà una specie di santona, seguita da molte detenute (fra cui Leanne e Angie) dopo la nascita di una specie di religione a suo nome (che la porterà anche ad un piccolo scontro con Gloria).

CAPUTO (E IL LITCHFIELD). Orizzontalmente alle storie delle detenute, il Litchfield subisce pian piano una profonda trasformazione per far fronte a delle perdite economiche: il carcere viene infatti venduto alla MCC, una compagnia privata che porterà un incremento delle “ospiti” della prigione e l’assunzione di guardie non sufficientemente preparate ed addestrate. Caputo cercherà in tutti i modi di salvare le apparenze e di mostrare una gestione migliore di quella di Figueroa (con la quale mantiene un rapporto non proprio professionale), arrivando a coprire anche il tentativo di evasione di Angie.

Sullo sfondo, le altre detenute sono state protagoniste di brevi storyline personali: la parentesi di Poussey con l’alchool in seguito alla depressione portata dalla solitudine, il nuovo ruolo da capo della black gang di Taystee, la già accennata evasione di Angie e così via.

FATTORE TEMPORALE

Quello della continuità a livello cronologico è sempre stato un tasto dolente per Orange is the New Black, sulla cui importanza però non è necessario soffermarsi: lo scorrere del tempo è gestito in maniera discontinua, i 15 mesi di detenzione di Piper non sono ancora terminati nonostante i 3 anni dall’inizio della serie, ma questo non è un dato essenziale per godere appieno dello show. Il pancione di Dayanara è stato finora l’unico reale dato temporale che avevamo e c’è da credere che con la nascita del piccolo i contorni cronologici si faranno ancora più sfumati; ciò che è certo è cge dall’arrivo di Piper al Litchfield siano passati almeno 10 mesi, e che ne manchino 4 o 5 per vedere la bionda neo imprenditrice fuori dal carcere. Ma visto il rinnovo ormai certo fino alla settima stagione dello show, c’è da credere che per qualcuno i termini di detenzione vedranno un drastico aumento…

oitnb_ps3_013_h.0

LEGGI ANCHE: IL TRAILER DELLA QUARTA STAGIONE DI ORANGE IS THE NEW BLACK

[AMAZONPRODUCTS asin=”B01C6NG3CM” partner_id=”screenweek-21″]

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema. È inoltre disponibile la nostra nuova App per Mobile.

Inoltre, non perdete la nuova sezione di ScreenWeek dedicata alle serie tv, dove potrete trovare informazioni e dettagli sui vostri show preferiti.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Star Trek: Prodigy – Il trailer della nuova serie animata 23 Luglio 2021 - 20:39

In occasione del Comic-Con@Home, Paramount+ e Nickelodeon hanno diffuso traier di Star Trek: Prodigy.

La ruota del tempo – The Wheel of Time a novembre su Amazon Prime Video, ecco il poster 23 Luglio 2021 - 20:30

Amazon ha annunciato che La Ruota del Tempo – The Wheel of Time, la serie tratta dai romanzi di Robert Jordan, farà il suo debutto su Prime Video il prossimo novembre. Ecco il poster.

Ted Lasso – La seconda stagione da oggi su Apple TV+ 23 Luglio 2021 - 20:05

La seconda stagione di Ted Lasso è arrivata oggi 23 Luglio: ecco tutto ciò che c'è da sapere sulla serie!

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.