L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Legends of Tomorrow, la recensione del season finale: Legendary

Legends of Tomorrow, la recensione del season finale: Legendary

Di Lorenzo Pedrazzi

Legendary chiude la prima stagione di Legends of Tomorrow, lo spin-off di Arrow e The Flash che ha riunito un gruppo di supereroi e supercriminali lasciati in secondo piano dai due show. Oltre a concludere la battaglia con Vandal Savage, la puntata spalanca le porte sulla seconda stagione…

Attenzione: il seguente articolo contiene SPOILER

Dopo il sacrificio di Captain Cold (Wentworth Miller) per distruggere l’Oculus, Rip Hunter (Arthur Darvill) riporta la squadra nel 2016, ma in maggio, quattro mesi dopo la loro partenza. Vandal Savage (Casper Crump) ha rapito Hawkgirl (Ciara Renée) e Hawkman (Falk Hentschel), ma non c’è modo di sapere in quale epoca si trovi, quindi Rip crede sia inutile continuare la battaglia. Nonostante le proteste dei compagni, se ne va sulla Waverider.
Sara (Caity Lotz) trova suo padre Quentin (Paul Blackthorne) nella Arrow Cave, e scopre che Laurel (Katie Cassidy) è stata uccisa da Damien Darhk (Neal McDonough). Mick (Dominic Purcell) ricomincia con le rapine, ma il suo nuovo partner non è all’altezza. Ray (Brandon Routh) gli fa visita e lo convince che la battaglia con Savage non è ancora finita, idea condivisa anche da Jax (Franz Drameh) e Martin Stein (Victor Garber). Quest’ultimo e Ray usano un radiofaro per onde quantiche al fine di mandare un segnale a Rip, il quale torna nel 2016 e accetta il loro aiuto. Sara vuole tornare indietro nel tempo per impedire l’omicidio di Laurel, ma Rip le dice che la sua presenza non farebbe altro che peggiorare le cose: se non fosse andata via in gennaio, sarebbe morta anche lei per mano di Darhk, insieme a Laurel e Quentin.
Nella Francia del 1944, a Saint-Lô, Kendra è riuscita a scappare da Savage e a nascondere un biglietto con la sua posizione nell’elmetto di un soldato americano, lo stesso elmetto che si trova sulla Waverider. Poco dopo, però, Savage interviene, uccide il soldato e tramortisce Kendra. Nel presente, Jax fa cadere quello stesso elmetto, che ha cambiato posizione a causa del mutamento temporale, e Rip trova il biglietto. La squadra si reca a Saint-Lô nel ’44, e scopre che Savage ha rubato un meteorite ai nazisti, ma è costretta a ritirarsi per inferiorità numerica. Kendra è ancora nelle mani del folle tiranno, ma almeno gli eroi sono riusciti a salvare Carter. Grazie a lui, scoprono il piano di Savage: i meteoriti – gli stessi che precipitarono nell’Antico Egitto – sono un veicolo di tecnologia thanagariana, e Savage intende usare il sangue di Carter e Kendra per caricarli come delle bombe, facendoli esplodere in tre epoche diverse per riavvolgere la storia fino al 1700 a.C.; in tal modo, potrà ricomincire tutto da capo, e lui diverrà faraone. Savage istruisce le sue incarnazioni del 1958 e del 1975 perché facciano esplodere il proprio meteorite, mentre lui farà lo stesso nel 2021 (sono gli anni in cui la Terra è perfettamente allineata con Thanagar).
Il gruppo è quindi costretto a dividersi in tre squadre: Mick e Ray vanno nel 1958, Sara e Firestorm nel 1975, Rip e Carter nel 2021, dove Kendra è tenuta in ostaggio durante il rituale. Dopo una dura battaglia, le tre squadre riescono a uccidere Savage, reso mortale dalle radiazioni del meteorite. Ray rimpicciolisce il meteorite del ’58 per fare in modo che l’esplosione non provochi danni, mentre Firestorm usa i suoi poteri atomici per trasformare il meteorite del ’75 in acqua. Quello del 2021, però, emana radiazioni troppo potenti, quindi le due soluzioni non funzionano. Rip decide allora di sacrificarsi e di lancirlo nel sole con la Waverider: poco prima di essere risucchiato dalla forza gravitazionale della stella, però, ha una visione di sua moglie e di suo figlio, e capisce che non è pronto per morire, quindi riesce a inclinare la navicella per liberarsi del meteorite e lasciarlo assorbire dal sole, poi fa un salto temporale per tornare dai suoi amici.
La battaglia è stata vinta. Rip comunica alla squadra che ha intenzione di vigilare sulla linea temporale, ora che i Signori del Tempo non ci sono più, e propone a chiunque lo desideri di unirsi a lui: accettano tutti tranne Kendra e Carter, che vogliono vivere una vita serena ora che Savage non c’è più. I due guerrieri alati se ne vanno. Subito dopo, una Waverider si schianta davanti agli occhi esterrefatti degli eroi: dalla navicella esce un uomo che dice di chiamarsi Rex Tyler (Patrick J. Adams), e che fa parte della Justice Society of America. Sostiene che siano stati loro stessi, nel futuro, a dirgli dove trovarli, e intima loro di non salire sulla Waverider: se lo faranno, moriranno…

lot-kendra-firestorm-carter

The Legends meet the J.S.A.
Legends of Tomorrow chiude la sua prima stagione con un cliffhanger gustosissimo per tutti i fan, poiché introduce sia Rex Tyler/Hourman sia la Justice Society of America, immergendosi ancora più a fondo nella mitologia della DC Comics: questo significa che ci sarà spazio per un maggior numero di supereroi, oltre che per un potenziale evento di grandi proporzioni che coinvolgerà tutte gli show di Greg Berlanti in un mega cross-over, e già si parla di Flashpoint o Crisi sulle Terre infinite. Destano qualche dubbio gli addii di Captain Cold (possibile che sia stato eliminato uno dei principali nemici di Flash?), Hawkgirl e Hawkman, anche perché questi ultimi non sono mai stati sfruttati a dovere, e le loro scene d’azione mancavano di brutalità; d’altra parte, bisogna riconoscere che il loro desiderio di vivere una vita “normale” senza la minaccia di Vandal Savage sia comprensibile, quindi c’è una sensata giustificazione emotiva dietro tale scelta.

lot-savage

Detto questo, il problema di Legendary è che non riempie le lacune dello show, ma in un certo senso le amplifica, concentrandole tutte in una singola puntata. Se si considera lo sviluppo della trama nell’arco della stagione, le sue “tappe” risultano alquanto disorganiche rispetto al finale, che sembra quasi un episodio a sé: la battaglia contro Savage si risolve in modo frettoloso, con una grande quantità di snodi narrativi coagulati in tre quarti d’ora, senza lasciar respirare la storia o consentire ai personaggi di assorbirne le conseguenze. Legends of Tomorrow si conferma quindi come la serie supereroistica più sgangherata in circolazione, dove la logica e la coerenza vengono ripetutamente tradite in nome della “sospensione d’incredulità”, abusata fino all’inverosimile per mascherare i limiti della scrittura.

lot-ray

Le difficoltà non sorgono soltanto nella gestione dei viaggi nel tempo e delle linee temporali sovrapposte, ma anche nell’azione pura e semplice, quando gli autori costringono i protagonisti a compiere scelte assurde o controproducenti soltanto per aumentare il livello di sfida o diluire il racconto. Troppi episodi della serie appaiono inutili o egoriferiti, soprattutto in rapporto all’epilogo. Legendary inanella trovate fantasiose ma pretestuose (i meteoriti, il sangue di Hawkman e Hawkgirl per farne delle bombe, il riavvolgimento della Storia…) senza preoccuparsi di dare troppe spiegazioni, come fosse ansioso di giungere a una battaglia finale che non ha molto da dire, almeno rispetto alle premesse iniziali di epicità “apocalittica”. Certo, il triplice scontro parallelo con le diverse “incarnazioni” di Savage è soddisfacente, anche per merito dell’efficace montaggio alternato (paradossale, dato che in realtà le tre battaglie si svolgono in periodi storici diversi) che garantisce un solido ritmo, ma pecca per l’assenza di una scena madre e di un vero picco emotivo. Nemmeno l’esperienza pre-morte di Rip Hunter riesce a colmare questa lacuna, risultando invece nebulosa nella concezione del paradosso temporale che porta alla sparizione dell’ultimo meteorite.

lot-sara-jax-martin

Il valido cliffhanger può quindi rivelarsi salutare per lo show, ora proiettato verso nuovi orizzonti che offriranno – si spera – maggiori possibilità narrative. Purtroppo, le ambizioni di Legends of Tomorrow si sono scontrate spesso con le sue carenze di budget e di scrittura, dunque la seconda stagione dovrà sforzarsi parecchio per porvi rimedio: l’espansione del DC TV Universe potrebbe favorire questo processo, all’interno di uno show che necessita di un contesto molto ampio (in termini spaziali, temporali e mitologici) per esprimersi al meglio.

lot-savage-sara

La citazione:
«OK, è ufficiale: questo è il piano malvagio più assurdo nella storia dei piani malvagi.»

Ho apprezzato:
– Il cliffhanger con Hourman
– L’introduzione della Justice Society of America
– Il montaggio alternato con le tre battaglie contro Savage

Non ho apprezzato:
– La trama disorganica rispetto al resto della stagione
– La soluzione frettolosa dello scontro con Savage
– Le forzature narrative
– L’incoerenza di certi passaggi


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Élite – 20 curiosità sulla serie Netflix 20 Giugno 2021 - 20:05

Élite è disponibile su Netflix con la sua quarta stagione: ecco una serie di interessanti curiosità sui retroscena dello show spagnolo!

La terra dei figli: il trailer del film ispirato al graphic novel di Gipi 20 Giugno 2021 - 17:39

Dopo la prima clip, ecco che arriva anche il trailer de La Terra dei Figli, il film diretto da Claudio Cupellini e tratto dal graphic novel di Gipi.

Loki – Scene inedite nello spot con gli elogi della critica 20 Giugno 2021 - 17:00

Il nuovo spot esteso di Loki include gli elogi della critica e alcune scene inedite: come si comporterà il Dio dell'Inganno davanti alla minaccia che grava sulla timeline?

800 eroi e il successo delle Termopili cinesi 18 Giugno 2021 - 10:00

800 eroi, il film di guerra che racconta una fase particolarmente sanguinosa - e surreale - della battaglia di Shanghai. La morte per una speranza, in mezzo agli stranieri che fanno da pubblico.

Loki: ma quindi chi è la Variante e perché è così importante? 17 Giugno 2021 - 17:01

Chi è realmente il personaggio che appare nel secondo episodio di Loki? (Spoiler alert, ovvio)

Luca, la recensione (senza spoiler) del nuovo film Pixar 16 Giugno 2021 - 18:00

Luca e la vacanza di Pixar in Italia: un'estate al mare, in compagnia di amici, nemici e di una grande speranza per tutti.