L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Gimme Danger, ovvero se Jim Jarmusch racconta Iggy Pop & The Stooges. Recensione

Gimme Danger, ovvero se Jim Jarmusch racconta Iggy Pop & The Stooges. Recensione

Di Andrea D'Addio

Gimme danger, little stranger

And I’ll give you a piece

Gimme danger, little stranger

And I’ll feel your disease

Cantavano i The Stooges nel 1973  in Gimme Danger, secondo pezzo nella scaletta di Raw Power, il loro terzo album.  Dammi pericolo, piccolo sconosciuto/E Ti darò un pezzo/Dammi pericolo, piccolo sconosciuto/E sentirò la tua malattia. Pericolo e malattia. Sono due costanti della storia del gruppo nato ad Ann Arbor, nel 1967, dissolto nel 1974 e rinato nel 2003 prima di perdere tutti i membri fondatori tranne Iggy Pop, voce narrante – e non potrebbe essere altrimenti – del documentario che Jim Jarmusch ha voluto dedicare ad una delle band più importanti della storia della musica contemporanea tanto da essere inserita nel 2010 nella Rock and Roll Hall of Fame.

Le prime, leggendarie performance, gli album auto-prodotti, gli insuccessi, i ritorni a casa come se tutto dovesse finire dopo così poco, il ritorno sulle scene, le droghe, i problemi con la legge, l’Europa, il disgregamento e poi, dopo quasi trent’anni, una riunione che dura tuttora anche se i fratelli Asheton, Dave Alexander e Steve MacKay non ci sono più. Jarmusch ricostruisce il tutto grazie ad una lunga intervista a Iggy Pop e ad una più breve a James Williamson (unico altro reduce degli Stooges anni ‘70, diventato poi un apprezzato ingegnere informatico), entrambe intermezzate da materiale d’archivio di concerti, di dietro le quinte e partecipazioni a trasmissioni televisive. Jarmusch ha la sensibilità di mettersi al servizio della storia degli Stogers senza la tentazione di ricordare a tutti di essere un’artista con una forte personalità. Il suo obiettivo sembra voglia essere dimostrare che senza gli Stooges, dieci anni dopo, non ci sarebbero stati i Ramones, i Sex Pistols e tante altre grandi band del rock. O almeno non sarebbero state la stessa cosa. Gli Stooges, e la loro musica, prima di tutto. Così si spiega la decisione di saltare completamente, o quasi gli anni dal 1974 al 2004. Di questo, di cosa ha fatto, ad esempio Iggy Pop per quasi trent’anni, non si dice nulla. La narrazione è cronologica. Gradualmente si arriva al tema “morte”, ma anche questi momenti vengono stemperati da quell’ironia che accomuna più di ogni altra cosa Jarmusch a Pop, un’amicizia già testimoniata sul grande schermo con dalla partecipazione del secondo, da attore, a Coffee and Cigarettes (2003). Gimme Danger, presentato fuori concorso al Festival di Cannes non sarà il documentario musicale dell’anno, ma 100 minuti di ottimo cinema, godibile da qualsiasi spettatore, fan degli Stooges o meno. E non è poco.

gimme-danger

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e InstagramSeguiteci sui nostri social network e nella sezione speciale per non perdere alcuna novità direttamente da #Cannes2016

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema. Vi ricordiamo inoltre che potete scaricare la App di ScreenWeek TV, disponibile per iOs e Android.

Cinema chiusi fino al 3 dicembre, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Disney+: La Top 10 dei Migliori Contenuti Originali 29 Novembre 2020 - 20:00

Siete utenti Disney+ o state pensando di diventarlo? Ecco alcuni dei migliori contenuti originali presenti sulla piattaforma!

Box Office: I Croods 2 primo negli USA e in Cina 29 Novembre 2020 - 19:51

I Croods 2 – Una Nuova Era al primo posto al box office cinese e americano, con un totale di $35 milioni. Tenet supera i $300 milioni al box office internazionale, Demon Slayer ottiene il secondo incasso di sempre in Giappone

A Johnny Depp è stato negato l’appello contro il Sun 29 Novembre 2020 - 18:00

A Johnny Depp è stato negato l'appello in merito alla sentenza della causa di diffamazione contro il Sun. In UK il suo spot di Dior riceve critiche dal pubblico e sostegno dai fan, mentre la petizione contro la Heard riceve firme dopo il casting di Mikkelsen in Animali Fantastici 3

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.