L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Tutte le 21 morti più importanti di Game of Thrones

Tutte le 21 morti più importanti di Game of Thrones

Di Andrea Suatoni

LE PROSSIME STAGIONI DI GAME OF THRONES SARANNO PIU’ CORTE: ECCO IL MOTIVO

La sfrenata mattanza degli abitanti di Westeros non si è fermata, è solamente in pausa fino al 24 aprile, data di uscita delle première della sesta stagione di Game of Thrones sulle reti del canale americano HBO. In trepidante attesa di scoprire quali dei nostri personaggi preferiti non vedranno la fine della stagione (e qualcuno spera anche nel ritorno di qualcuno dal regno dei morti…) ecco un recap cronologico di tutte le morti più importanti viste finora nella serie.

VISERYS TARGARYEN

Viserys_opt

Il dispotico e misogino fratello di Daenerys è la prima morte eccellente (e inaspettata), arrivata nell’episodio 1×06: La corona d’oro per mano di Khal Drogo. Una doccia di oro fuso in testa al sedicente legittimo Ree dei sette regni per placare la sua boria, come punizione per aver maltrattato l’amata Khaleesi.

ROBERT BARATHEON

Robert_opt

La morte del vero legittimo (?) Re Robert Baratheon avviene a causa della ferita di un cinghiale durante una caccia, anche se il coinvolgimento di Cersei, tramite Lancel Lannister, è molto probabile anche se mai chiarito del tutto. Complice anche l’inseparabile boccale di vino, la morte di Robert avviene nell’episodio 1×07: Il gioco dei troni.

NED STARK

Ned_opt

E’ qui che abbiamo capito il reale tono della storia. Nell’episodio 1×09: La confessione è Ned Stark a passare a miglior vita: il protagonista, il buono della vicenda, non sopravvive neanche alla prima stagione. La cattiva sorte degli Stark inizia qui, e ad oggi non ha ancora accennato a fermarsi.

KHAL DROGO

Drogo_opt

È Daenerys a porre fine alla vita del suo amato, ridotto ad un vegetale dalla magia di Mirri Maz Duur. Un gesto di pietà verso un uomo che non avrebbe mai accettato di non poter vivere la vita appieno. Khaleesi piangerà il suo amato a partire dall’episodio 1×10: Fuoco e sangue.

RENLY BARATHEON

Renly_opt

La morte che ha introdotto prepotentemente il soprannaturale all’interno della saga: Renly Baratheon viene ucciso da un demone d’ombra creato da Melisandre e Stannis, fratello del defunto. L’assassinio avviene sotto gli occhi delle inermi Brienne e Catelyn nell’episodio 2×05: Il fantasma della fortezza.

TALISA STARK

Talisa_opt

Nessun personaggio di spicco fino alle famigerate nozze rosse, ma l’episodio 3×09: Le piogge di Castamere mette in scena una carneficina che ha sconvolto la totalità dei fan della serie. Talisa, in vistoso stato interessante, viene uccisa in modo terribile, pugnalata più volte al ventre da Lothar Frey (figlio del crudele Walder), durante la festa di matrimonio di Edmure Tully e Roslin Frey.

ROBB STARK

Robb_opt

Nello stesso episodio, poco dopo sua moglie, è Robb a cadere, per mano di Roose Bolton. Il tradimento dei Frey ha origine proprio dal matrimonio di Robb: il Re del nord aveva promesso di sposare Roslin prima di innamorarsi della bella Talisa.

CATELYN STARK

catelyn1_opt

La morte di Catelyn avviene immediatamente dopo, sempre nella stessa puntata: la gola di Cat viene squarciata dal pugnale di un soldato, mentre speravamo che l’eccidio degli Stark fosse terminato. La vendetta di Frey e di Bolton, quest’ultimo mosso più da ragioni di opportunità che da risentimento morale, si conclude. Anche se c’è chi dice che Catelyn…

JOFFREY BARATHEON

Game of Thrones - Series 02 Episode 10 "Valar Morghulis" Jack Gleeson as Joffrey Baratheon. ©Copyright 2000-2005 Home Box Office Inc

Abbiamo atteso a lungo, ma finalmente anche il momento della morte di Jeoffrey arriva: nell’episodio 4×02: Il leone e la rosa, per mano di Ditocorto e Olenna Tyrell (ma scopripremo il complotto solo molto più tardi). Il piccolo e odioso sovrano di Approdo del re ci libera della sua crudele ed ingombrante presenza tramite una coppa di vino avvelenata, nel giorno (guarda caso) del suo matrimonio con Marjorie.

LYSA ARRYN

Lysa_opt

Lysa è un altro personaggio totalmente negativo, ma fino alla quarta stagione non eravamo riusciti a rendercene completamente conto. In seguito ai complotti del machiavellico Baelish e sempre più sull’orlo della pazzia, Ditocorto prima la sposerà e poi la ucciderà apparentemente per difendere Sansa (ma avendo già probabilmente programmato da tempo l’assassinio) spingendola attraverso la Porta della Luna, nell’episodio 4×07: Il campione.

OBERYN MARTELL

Oberyn_opt

La vipera delle sabbie ci conquista fin dalla sua prima apparizione all’inizio della quarta stagione e ci stupisce proponendosi come campione per Tyrion Lannister: la sua morte in duello per mano della Montagna è uno dei colpi di scena più inaspettati dell’intera serie. Ed anche una delle più splatter: Clegane frantuma a mani nude la testa del povero Oberyn, vanificando i suoi intenti di vendetta nell’episodio 4×08: La Vipera e la Montagna.

YGRITTE

Ygritte_opt

Per Ygritte ci siamo disperati, e molto. Però, anche se speravamo in un lieto fine per lei e Jon, sapevamo che in Game of Thrones non può essercene uno: quando il giovane Ollie la colpisce mortalmente con una freccia nell’episodio 4×09: Il coraggio di pochi in seguito all’attacco dei bruti al Castello Nero, non rimaniamo particolarmente stupiti. Solamente tristi. Tanto.

JOJEN REED

Jojen_opt

Il povero Jojen ci saluta sul finire della quarta stagione, nell’episodio 4×10: I figli della foresta. E’ uno scheletro rianimato a pugnalarlo fatalmente, per la disperazione di un impotente Bran. Il giovane veggente era arrivato a destinazione accompagnando il metamorfo alla fine del suo viaggio, ed il pugnale impietosito che ha spento la sua vita all’ultimo momento è stato quello di sua sorella Meera.

SANDOR “IL MASTINO” CLEGANE

Mastino_opt

Anche il Mastino cade nell’ultimo episodio della quarta stagione, in seguito alle ferite riportate in una battaglia con Brienne di Tarth (decisa a prendere Arya con sè). Il momento esatto della sua morte in realtà è lasciato off panel, anche se il personaggio è finora stato considerato incontrovertibilmente morto. E qui ci fermiamo, perché ci sarebbe alcuni spoiler di cui discutere…

SHAE

Shae_opt

Shae era adorabile, prima del suo tradimento. Trovarla nel letto di Tywin ha fatto pensare a tutti che fin dall’inizio fosse mossa da interessi personali e non dall’amore per Tyrion: ma non è affatto così. Shae voleva fuggire lontano con il suo mezz’uomo, ma lui la rifiutò… Perché a lei anteponeva il piacere di sventare gli intrighi dei propri familiari. E la sua vendetta, per come l’avevamo conosciuta, non poteva essere meno subdola di quel che abbiamo visto. Tyrion la strangolerà (ancora nella 4×10) con le proprie mani, con le lacrime agli occhi, non avendo compreso di trovarsi davanti non ad una fredda calcolatrice ma ad una donna ferita in preda ad una enorme ovverreaction.

TYWIN LANNISTER

Tywin_opt

Tywin se l’è meritato. Tyrion, che ormai ci ha preso la mano, dopo aver ucciso la sua ex amata uccide nello stesso episodio anche il proprio padre, che l’aveva condannato a morte, usando una balestra. Mentre Tywin era seduto su una latrina. Non ci mancherà.

SHIREEN BARATHEON

Shireen_opt

La peggiore di tutte. La piccola Shireen ci ha rubato il cuore, con la sua passione per la lettura e la storia e la sua sfortunata malattia. La decisione di Stannis ci ha lasciato di stucco, e fino all’ultimo non credevamo affatto che sarebbe andato fino in fondo. Invece, le urla disperate di Shireen testimoniano che la bambina è stata davvero arsa viva su un rogo, in sacrificio al Signore della Luce. Una scena disturbante, coraggiosa ed estremamente cruda, che avviene nell’episodio 5×09: La danza dei draghi.

STANNIS BARATHEON

stannis_opt

Da primo candidato al trono nella lista dei fan ad odiatissimo padre snaturato, il passo è stato brevissimo. Dopo la morte di Shireen, il personaggio era macchiato nel profondo, e la morte per mano di Brienne di Tarth nell’episodio 5×10: Madre misericordiosa, in vendetta a Renly, ci è sembrata la giusta punizione. Ma anche la morte di Stannis non ci è ancora stata mostrata esplicitamente, quindi chissà…?

MERYN TRANT

Meryn_opt

La morte di Meryn Trant di per sè non è un evento tale da giustificare una posizione nella nostra lista: sono le modalità della sua morte (e soprattutto, la mano che ne è stata artefice) a definirne l’importanza. La morte di Trant nell’episodio 5×10 ci mostra il passaggio di Arya da apprendista a spietata assassina, in una scena incredibilmente splatter che vediamo come il coronamento del suo percorso. Meryn era colpevole di aver ucciso Syrio Forel, il primo maestro di spada di Arya.

MYRCELLA BARATHEON

Myrcella_opt

Myrcella era stata mandata da bambina verso Dorne, promessa sposa a Tristane Martell. Per molto tempo è scomparsa dalle scene, e l’abbiamo rivista già giovane donna nella quinta stagione, felice nella sua nuova vita. Suo padre Jamie era giunto a Dorne in incognito per riportarla a casa, rimanendo incastrato in un complotto che vedeva la morte della povera Myrcella come pretesto per iniziare una guerra. E per mano (anzi, labbra) di Ellaria Sand, quando credevamo che ormai la giovane Lannister fosse al sicuro, Myrcella è morta avvelenata, anche lei nel season finale della quinta stagione.

JON SNOW

JonSnow_opt

L’ultima morte eccellente è quella di Jon Snow. Ma è morto davvero? Chi spera in suo ritorno “mistico”, chi spera si sia salvato, chi crede di non rivedere più il Lord comandante, le teorie sulla morte di Jon si sono moltiplicate e non aspettano altro che di venire smentite o affermate. Il bastardo di Grande Inverno viene tradito e pugnalato dai suoi confratelli nella puntata 5×10, in seguito alla sua decisione di allearsi con i brutti contro gli Estranei.

CHI CI LASCERA’ IN QUESTA SESTA STAGIONE, ORMAI IMMINENTE?

Vi ricordiamo che gli showrunner David Benioff e D.B. Weiss si addentreranno in territori non ancora esplorati dai romanzi, poiché George R.R. Martin è in ritardo sulla pubblicazione di The Winds of Winter. Guarda anche:

Il primo trailer della sesta stagione di Game of Thrones

Tre clip della sesta stagione di Game of Thrones!

La saga letteraria avrà un colpo di scena che Game of Thrones non potrà spoilerare

La Quinta Stagione arriverà in home video tra pochi giorni: prenota la tua copia!

[AMAZONPRODUCTS asin=”B00XP5FU1G” partner_id=”screenweek-21″]

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema. È inoltre disponibile la nostra nuova App per Mobile.

Inoltre, non perdete la nuova sezione di ScreenWeek dedicata alle serie tv, dove potrete trovare informazioni e dettagli sui vostri show preferiti. CLICCA PER RECUPERARE TUTTE LE TRAME E VOTARE GLI EPISODI.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Walking Dead: ecco il trailer della Stagione 11 25 Luglio 2021 - 0:46

In occasione del Comic-Con@Home, è stato diffuso il trailer dell’undicesima (e ultima) stagione di The Walking Dead.

The Walking Dead: World Beyond – La Stagione 2 dal 3 ottobre su AMC, ecco un assaggio 24 Luglio 2021 - 23:51

La stagione 2 di World Beyond, lo spin-off di The Walking Dead, è stata presentata durante il Comic-Con@Home.

Fear the Walking Dead: la stagione 7 arriverà il 17 ottobre su AMC, ecco un assaggio 24 Luglio 2021 - 22:47

La stagione 7 di Fear the Walking Dead è stata presentata durante il Comic-Con@Home.

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.