Feff18 – L’Hong Kong di Trivisa e Ten Years

Feff18 – L’Hong Kong di Trivisa e Ten Years

Di Marlen Vazzoler

Due pellicole di Hong Kong, Trivisa (anteprima italiana) e Ten Years (anteprima europea) si distinguono in particolar modo tra i film della selezione ufficiale di questa diciottesima edizione del Far East Film Festival.
Entrambi i titoli, che non verranno distribuiti in Cina a causa del loro contenuto, raccontano una particolare visione di Hong Kong: il primo tornando agli inizi del 1997 poco prima del ‘ritorno’ del territorio alla Cina, raccontando la storia di tre noti criminali mentre il secondo offre una visione distopica ambientata nel 2025, in una Hong Kong sempre più vessata dalla Cina, dove l’uguaglianza e i diritti umani vengono sempre più negati.

Trivisa è un progetto interessante nato grazie alla Milkyway Image, la compagnia di Johnnie To e Yau Nai-hoi. To ha assegnato lo sviluppo di tre storie, scelte autonomamente dai tre giovani vincitori della Fresh Wave: Frank Hui, Jevons Au e Vicky Wong, che sono stati seguiti durante la lavorazione da Yau. I tre film sono poi sono stati sapientemente assemblati in un unica pellicola nella cabina di montaggio sotto la guida di To, l’ideatore del progetto.

Ten Years nasce invece da un’idea di Ng Ka-leung, un progetto antologico che comprende cinque cortometraggi: Extras, Season of the End, Dialect, Self-immolator e Local Egg, a cui segue un brevissimo epilogo in cui viene citata una frase del libro di Amos, dove la frase ‘è troppo tardi’ viene sostituita da ‘non è troppo tardi’.

trivisa-01

Entrambi i film descrivono due visioni intrise nella disperazione e nel pessimismo, anche se nel secondo caso – nella fattispecie in alcuni corti e nell’epilogo – Ten Years dimostra di avere ancora una speranza per il futuro di Hong Kong.

La trama di Trivisa ruota attorno al presunto incontro di tre criminali: Kwai Ching-hung, Yip Kwok-foon e Cheuk Tze-keung in un ristorante di Hong Kong, che da il via a una caccia all’uomo che vede coinvolte le forze dell’ordine, mentre i protagonisti provano a destreggiarsi tra la corruzione, altri criminali e provano a cambiare le proprie vite.
Ma quando Cheuk riesce finalmente a contattare Kwai e Yip, la ruota del destino gira inesorabilmente per segnare la loro triste fine, seguita dalla cerimonia del passaggio.

I cinque corti di Ten Years si distinguono in particolar mondo per la scelta dello stile narrativo e della fotografia (b/n, colori). Il più debole dei corti è secondo me Season of the End in cui un uomo e una donna catalogano i resti delle case distrutte dai buldozer, e alla fine decidono di diventare loro stessi degli esemplari.

Extras e Self-immolator son i due corti più forti, a livello visivo. Il primo è girato in bianco e nero, e racconta un complotto dei rappresentati dei vari partiti per far approvare la legge sulla sicurezza nazionale. Due pesci piccoli delle triadi in cerca di autoaffermazione verranno usati per i loro scopi. Il secondo invece è raccontato inframmezzandola narrazione con degli inserti in stile documentaristico, dove dei commentatori analizzano la situazione attuale, e utilizzando dei flashback che ripercorrono i momenti più importanti del territorio dalla rimozione di Hong Kong dalla lista dell’ONU dei territori non autonomi.
Come già preannuncia il titolo, le immolazioni in segno di protasta contro il governo cinese, sono il tema di questo corto ricorrente ambientato nel 2047 dopo l’approvazione della legge sulla sicurezza nazionale. Entrambi i corti si ispirano a eventi veramente accaduti.

ten-years-01

Concludiamo con Dialect, diretto da Jevons Au (Trivisa) e Local Egg, caratterizzati da toni più leggeri e per questo motivo più taglienti. Nel primo lo stato impone delle restrizioni ai tassisti che non sanno parlare il mandarino, ma parlano solo il cantonese. Col passare del tempo le difficoltà per il personaggio interpretato da Leung Kin-ping non fanno che aumentare fino a raggiungere la completa interdizione delle aree lavorative principali. In Local Egg brucia ardente la speranza per il futuro, quando un fruttivendolo scopre che il figlio entrato nelle Guardie Giovanili, aiuta il libraio nella preservazione dei libri banditi dalla censura. Quando il libraio dice a Sam che ormai è abituato alle vessazioni, Sam gli dice che non deve esserlo, perché questo atteggiamento è stata la sfortuna della loro generazione.

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati sulle principali notizie riguardanti il mondo del Cinema. È inoltre disponibile la nostra nuova App per Mobile.

LEGGI ANCHE

Saw X: nuova clip, nuova trappola, nuova vittima di Jigsaw 26 Settembre 2023 - 20:45

Il 25 ottobre arriverà nelle nostre sale Saw X, il decimo capitolo della famosa saga horror. Ecco una nuova clip.

Fingernails – Una diagnosi d’amore: il trailer del film Apple TV+ con Jessie Buckley e Riz Ahmed 26 Settembre 2023 - 20:00

Diretto da Christos Nikou, il film immagina una tecnologia futura che permette di trovare l'anima gemella

Argylle: domani il trailer del nuovo film di Matthew Vaughn, ecco il teaser 26 Settembre 2023 - 19:15

Da un un romanzo di Ellie Conway, una spy story globale interpretata da Henry Cavill, Bryce Dallas Howard, Sam Rockwell e Samuel L. Jackson

Golden Globes 2024: Annunciate due nuove categorie 26 Settembre 2023 - 18:34

Espulsi tre votanti dei Golden Globes per presunte violazioni del codice di condotta, la cerimonia dell'81a edizioni si terrà il 7 gennaio 2024.

Ahsoka, quinta parte: com’è andata la rimpatriata (spoiler) 13 Settembre 2023 - 11:49

Tempo di rematch, tempo di ricordi, ma soprattutto tempo di crescere per Ahsoka.

Ahsoka, parte 4: quello che stavamo aspettando e l’identità di Marrok 7 Settembre 2023 - 15:16

L'arrivo di chi aspettavamo e l'identità di un certo villain mascherato (spoiler sul quarto episodio).

Oppenheimer: il respiro del fuoco 24 Agosto 2023 - 12:32

Un film totale e un Cristopher Nolan diverso, nel raccontare le contraddizioni e i dilemmi del padre della bomba.

L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI